Strumenti

Scegliere e usare un seghetto per metallo

Un seghetto è lo strumento più importante per un vero uomo. E le più versatili sono le seghe a mano, perché possono essere utilizzate in ambienti urbani, in campagna e dove non ci sono fonti di energia. Molti problemi in casa si risolvono con un seghetto per metallo, che, tra l’altro, fa un ottimo lavoro sia con la plastica che con il legno! Lucchetto bloccato nel tuo garage? Un dado è morto su un bullone nel tempo? Il manubrio della bici è troppo largo? Tutto questo può essere risolto acquistando un seghetto per metallo.

Contenuto:

Varietà di seghetti

È difficile per il consumatore medio comprendere tutta la varietà di seghetti e seghe presenti sul mercato. Tuttavia, nonostante ciò, sono divisi in tre tipi, a seconda dello scopo dello strumento:

  • Seghetti per legno. Questo strumento è un seghetto da falegname, che viene utilizzato per segare tronchi, tavole, pezzi di legno, pannelli di truciolato e pannelli di fibra. Un seghetto per legno, di regola, ha un’ampia lama smussata, lungo il cui bordo si trova la parte tagliente. Il taglio avviene in linea retta, grazie ai denti posti a destra e a sinistra. E sono necessari denti dritti per rimuovere i trucioli, il che rende più facile il passaggio della lama..
  • Seghetto per metallo. Questo è un file stretto che ha denti fini. La tela è fissata al telaio a C su entrambe le estremità e la sua tensione viene regolata mediante una vite speciale. C’è una maniglia gommata o in plastica su un lato del telaio per una presa comoda.
  • Seghetto per cemento. Questo strumento ha una costruzione simile al dispositivo di una sega per legno, ma ha denti più grandi. Alcuni denti possono avere una brasatura in carburo di tungsteno, che rende possibile tagliare blocchi di cemento espanso e sabbia.

Le caratteristiche più importanti di un seghetto sono le seguenti. Per seghetti di diverso tipo, la lunghezza della lama può essere di 300 – 700 millimetri. A seconda della dimensione del pezzo in lavorazione verrà segato e verrà selezionato un seghetto con la lama appropriata lungo la lunghezza.

È necessario conoscere il passo dei denti, poiché da questo indicatore è determinato con quale spessore e durezza dei materiali la lama del seghetto farà fronte. Ad esempio, i denti con un passo di 3,5 millimetri sono adatti per il taglio di legno tenero e 5 millimetri per il taglio di legno duro. Anche i seghetti sono a due e tre lati per regolare la nitidezza della parte tagliente.

Design a seghetto per metallo

Il dispositivo più comune e più semplice per lavorare con il metallo, ovviamente, è un seghetto speciale per metallo, che esternamente differisce da un seghetto per legno. Un seghetto per metallo viene spesso utilizzato nei lavori di costruzione e riparazione, quando è necessario segare con precisione e precisione pezzi in legno e metallo non molto grandi.

Il design dei seghetti per metallo è abbastanza semplice: una lama stretta per seghetto è tesa tra le due estremità di una staffa metallica a forma di U. La parte operativa di una tale sega è la lama più sottile con i denti e devi solo lavorare con un tale strumento con due mani. Il sistema di fissaggio della lama è di due tipi: un morsetto filettato – in questo caso la lama viene tesa e poi fissata con un dado con dado ad alette, meccanismo a leva – quando la lama viene installata e rimossa tramite una leva speciale.

I seghetti, che utilizzano il secondo metodo di installazione e allungamento della lama, sono, ovviamente, più costosi della prima opzione a causa della loro versatilità, nonché della velocità di installazione e rimozione della lama. Il vantaggio principale dei seghetti per metallo è che, a differenza di un elettroutensile, con un seghetto per metallo, puoi lavorare sul campo, poiché non hai bisogno di una rete elettrica. Altri vantaggi dei seghetti per metallo sono la facilità d’uso, la manutenzione e il peso ridotto..

Ci sono un sacco di lame per seghetto in vendita. E, naturalmente, anche il costo delle tele è diverso. Il prezzo di un seghetto per metallo dipende dal tipo di lama e dal numero di denti per pollice (bimetallico o con denti temprati). Le lame bimetalliche si rompono raramente, le lame temprate sono più flessibili e costano di più..

Scegliere un seghetto per metallo

Qualsiasi strumento, che si tratti di un seghetto per legno o metallo, devi essere in grado di scegliere. Ricorda che puoi fare affidamento non solo sui consigli dei venditori, ma anche sulle tue forze. Evita di acquistare opzioni di strumenti economici e i modelli più costosi quando non sei sicuro del motivo per cui lo strumento è così costoso..

Questo strumento dovrebbe essere pratico, in modo che quando si effettua un movimento in qualsiasi direzione e con diverse angolazioni, è possibile eseguire facilmente tutte le azioni, ad esempio tagliare il metallo non solo con movimenti standard, ma anche completamente viceversa. Scegli tu stesso la dimensione della macchina: per lame standard o per funzioni universali, che ti aiuteranno a installare facilmente lame di qualsiasi dimensione in un seghetto.

Al momento dell’acquisto, guarda prima il telaio del seghetto in metallo. Può essere ordinario; realizzato con materiali compositi super resistenti, che si distingue per una lunga durata e la capacità di tagliare anche leghe di maggiore durezza; e con la possibilità di modificare l’angolo di inclinazione della lama dentata per lavorare con punti difficili da raggiungere.

Presta molta attenzione al manico del seghetto per metallo, perché dovrai tenerlo costantemente mentre lavori. L’impugnatura deve essere comoda, adattarsi perfettamente alla mano ed essere dotata di speciali poggiadita. La maniglia dovrebbe avere un minimo di parti di plastica vuote, perché un vero uomo romperà una tale maniglia ai primissimi tentativi di lavorare.

Assicurati di prendere lo strumento, non dovrebbe essere allentato e fragile. In un seghetto per metallo, tutto dovrebbe essere il più forte possibile. Ciò influenzerà non solo l’integrità dello strumento, ma anche la capacità di tenere la lama seghettata nella posizione necessaria, non lo strumento..

La posizione dell’agnello per allungare la lama del seghetto all’estremità opposta rispetto al manico è considerata un classico, ma anche questo è un problema. Di norma, quando la tela è tesa, è molto difficile trasformare questo agnello senza mezzi improvvisati. Pertanto, l’opzione migliore sarebbe un meccanismo a leva per il tensionamento della lama dentata..

Scegliere una lama per un seghetto

Quando si sceglie un seghetto per metallo, è necessario prestare particolare attenzione alla lama dentata, poiché i più piccoli difetti possono influire negativamente sulla qualità del lavoro in futuro. Il nastro deve essere esente da crepe e corrosione e deve anche essere liscio. Durante il controllo, è necessario piegare la tela e rilasciarla: dovrebbe ripristinare immediatamente la sua forma originale.

Va notato che esistono tele a 32, 24, 18 denti per pollice. Più denti ci sono sulla lama, più veloce e migliore sarà la segagione del materiale e viceversa. È auspicabile che un seghetto per metallo abbia la capacità di installare la lama con un angolo di 90 gradi per tagliare materiali ingombranti in fogli. Se ciò non è possibile, la profondità di taglio è limitata dall’altezza del seghetto stesso. Esistono modelli in cui i supporti della lama sono realizzati con un angolo di 45 gradi..

La lama può essere realizzata in vari materiali e devi sceglierla in base al tipo di leghe che segherai. È meglio scegliere tela bimetallica o indurita. La lama nera, di regola, è di pessima qualità ed è sufficiente solo per pochi movimenti del seghetto, quindi i denti iniziano a sgretolarsi, compaiono delle buche e non è più possibile lavorare con una lama del genere.

La lama temprata sembra un acciaio inossidabile nichelato con denti scuri. È il colore scuro che parla del loro indurimento. Le lame bimetalliche per seghetti per metallo sono verniciate in alcuni colori (giallo, rosso, ecc.) o addirittura bicolore. Tali tele dureranno molto più a lungo di quelle nere economiche. Dopodiché, resta solo da assicurarsi che la lunghezza della lama corrisponda alla lunghezza del seghetto, questo è indicato sia sull’utensile che sulla lama.

Utilizzo di un seghetto per metallo

Per maneggiare un seghetto per metallo non sono richieste abilità speciali, il principio di funzionamento è abbastanza simile al funzionamento di un seghetto per legno. Uno dei compiti principali è il cambio tempestivo della lama, mentre è necessario scegliere un certo tipo di lama e passo dei denti.

Ambiente applicativo

In un tale seghetto, la lama ha denti piuttosto piccoli, rispettivamente, questo consente di lavorare non solo con il metallo, ma anche con molti altri materiali. Un seghetto per metallo può tagliare schiuma, plastica, PVC, truciolare, plexiglass, ceramica, laminato e persino legno. In questo caso, i bordi lavorati del materiale sono abbastanza uniformi. Ecco perché un tale strumento è considerato il più versatile. Il costo di un seghetto per metallo è, ovviamente, superiore al prezzo di un modello simile per legno.

Va detto che non è molto facile tagliare il metallo con un seghetto. La cosa più importante è assicurarsi che la sega scorra senza problemi avanti e indietro. La tela non dovrebbe oscillare da un lato all’altro, ma dovrebbe piegarsi. Dopo un po’ di tempo, questo utensile in metallo deve cambiare la lama. L’attrito con una parte dell’estremità appuntita dell’utensile provoca opacità e questo a sua volta porta a un uso di scarsa qualità in futuro. L’affilatura di un seghetto per metallo non funzionerà.

Processo di segatura

Prima di lavorare con un seghetto per metallo, devi capire come fissare la tela. Se la lama è su un solo lato, i denti dovrebbero puntare verso il basso e in avanti lontano dal manico. Per installare la lama, è necessario allentare la vite di tensione, rimuovere la vecchia lama dai perni, metterne una nuova e serrarla in modo che la lama tintilli come una corda dal clic dell’unghia. In questo caso, l’importante è non esagerare, in modo che non scoppi. Sperimentalmente, puoi trovare la tensione ottimale.

Prima di iniziare il lavoro, afferrare l’impugnatura con la mano destra se si è destrimani (con la sinistra se si è mancini), con l’altra mano sul bordo verticale opposto all’impugnatura. Posizionare la lama sulla linea di taglio. Dirigerlo rigorosamente nella direzione della linea di taglio. Mantenere piccolo l’angolo di inclinazione dello strumento.

La lama di un seghetto per metallo dovrebbe praticamente giacere sulla parte, di regola, con un angolo di 30-45 gradi, in modo che ci sia meno rumore, vibrazioni e la linea di taglio sia più liscia. Tagliare il metallo con un angolo retto è utile solo in casi di emergenza, ad esempio quando si gira la linea di taglio. L’angolo di inclinazione dovrebbe essere minore di quanto più uniforme vuoi che sia la linea di taglio.

Si consiglia di eseguire i primi movimenti con poco sforzo in modo che la lama tagli nel metallo e non scivoli dalla linea di taglio ai lati. Eseguire movimenti graduali e fluidi, premere più saldamente l’utensile sulla parte quando si avanza, rilasciare la pressione quando si ritorna allo stato originale. Quando la lama afferra il metallo, puoi lavorare con tutte le tue forze..

Esegui il massimo raggio di movimento, da bordo a bordo della lama, senza colpire il metallo con l’arco del seghetto sulla parte. Non vale la pena “segnare il tempo”, poiché la tela verrà rapidamente cancellata in un’area e sarai costretto a buttarla via. Mantieni dritto l’arco del seghetto, evitando che si pieghi ai lati. La direzione di taglio deve corrispondere alla superficie dell’arco del seghetto.

Ricorda che la lama può rompersi facilmente se l’utensile viene strattonato di lato. Le proprietà della lamiera sono tali da trattenere perfettamente le forze di trazione longitudinali, ma è molto fragile alla flessione.

Taglio a linea curva

Un seghetto per metallo è uno strumento abbastanza pratico, poiché consente di tagliare lungo quasi tutte le linee curve. La linea di taglio deve prima essere contrassegnata con qualcosa: un pennarello, una matita, graffiata con un’unghia in modo che sia evidente durante il lavoro. Per tagliare il materiale lungo un arco, senza incrociare i movimenti di traslazione dell’utensile, è necessario allinearlo perpendicolarmente all’estremità della parte e ruotare gradualmente l’arco in modo che la lama si muova lungo la linea prevista.

Si consiglia di girare la lama in modo fluido e delicato, altrimenti potrebbe rompersi. Le curve per la lama del seghetto sono estreme. Se è necessario eseguire una svolta brusca, ad esempio di 90 gradi, è necessario “stampare sul posto”, continuare a segare e ruotare lentamente l’arco dell’utensile, indietreggiando periodicamente, utilizzando il lato del materiale esterno al parte per girare la lama del seghetto.

Per tagliare l’angolo interno, devi prima forare una linea retta con un trapano sottile, che ha una lunghezza leggermente più lunga della larghezza della lama, quindi infilare la lama in una tale scanalatura e quindi tagliare ulteriormente.

Strumento tela rotta

Ricorda che l’acciaio eccellente viene utilizzato per realizzare lame per seghetto per metallo, quindi anche i detriti più piccoli possono diventare il grezzo di partenza per vari utensili da taglio. Le opzioni fornite da noi non esauriscono l’intera varietà di dispositivi che puoi ottenere dai seghetti metallici rotti..

Per cominciare, devi creare maniglie per un set di frese. Utilizzare, ad esempio, un tubo con un diametro di circa 20 – 25 millimetri da qualsiasi metallo non ferroso. Tale prodotto è conveniente in quanto la sua estremità può essere facilmente convertita in un porta taglierina. Per ottenere un supporto, è necessario limare un lato con una lima fino a formare una scanalatura longitudinale, quindi appiattire questa estremità, posizionandovi una piastra un po’ più spessa di una lama di seghetto.

Dopodiché, resta da praticare un foro per la vite di serraggio. Un foro simile dovrebbe essere presente all’estremità di ogni pezzo di un seghetto, precedentemente dato alle fiamme, per questo, scaldare fino a quando non diventa rosso e lasciare raffreddare all’aria. Ora puoi iniziare a formare le formine.

Fai una lama per sega dal pezzo di legno più lungo affilando il bordo sdentato. Dal relitto più corto, otterrai un intero set di frese per un’ampia varietà di lavori. Ad esempio, per tagliare cartone, pelle, gomma, è considerato indispensabile un coltello comune, la cui lama deve essere affilata obliquamente e solo da un lato. Le frese per lavorare il legno sono vicine, ma differiscono nella forma dell’affilatura.

Otterrai un piccolo scalpello se affili i bordi finali dei detriti. Con l’aiuto di una mola, sarà facile dare alla tela una forma uncinata in modo da ottenere un artiglio per tagliare textolite, plexiglass, getinax e altro materiale in fogli duri. E se un tale artiglio viene affilato dall’interno, la taglierina può essere utilizzata per tagliare un cavo elettrico, rimuovere l’isolamento in plastica o gomma dai fili.

Se prendi un listello di legno, conficchi un chiodo a un’estremità e all’altro fai una scanalatura sotto lo stipite che già conosci, fissandolo con una vite, ti ritroverai con un coltello a compasso, che sarà molto comodo per tagliare fori di diverso diametro e spazi vuoti circolari, basta cambiare la posizione del chiodo. Un pezzo di lama non trattato, che viene fissato in un ciclo, è in grado di facilitare la pulizia di superfici in plastica, metalli non ferrosi, legno e stucco, oltre a rimuovere la ruggine.

Pertanto, il modo più semplice e comune per lavorare con il metallo è utilizzare un seghetto per metallo. Questo strumento, se usato correttamente, ti servirà a lungo. La cosa principale durante il lavoro è cambiare le lame in tempo, scegliendo il passo dei denti e il tipo di lama appropriati. Inoltre, non gettare mai le vecchie lame del seghetto e i loro detriti. Possono trovare una seconda vita e servire come materia prima per la fabbricazione di molti strumenti..