Strumenti

Forgiatura di coltelli fai da te

Oggi, anche con un così vasto assortimento di vari coltelli di ottima qualità di noti produttori, i coltelli forgiati a mano sono ancora molto popolari. Questo non è sorprendente, dal momento che tali coltelli hanno un’energia e un’attrattiva speciali. E se la lama stessa è realizzata in acciaio legato e abilmente, un tale coltello non ha prezzo. Dei vari metodi per realizzare un coltello con le proprie mani, il più laborioso è forgiare un coltello con le proprie mani. Va notato che forgiare un coltello consente di creare la lama più resistente e di alta qualità che durerà per più di una dozzina di anni e allo stesso tempo manterrà le sue qualità. Forgiare un coltello con le tue mani è un’attività che richiede a un artigiano di avere un alto livello di abilità negli strumenti, conoscenza dei metalli e delle loro proprietà. Per coloro che decidono di forgiare un coltello per la prima volta, i consigli di seguito ti aiuteranno a realizzare la tua prima lama..

Come scegliere l’acciaio per un coltello

Coltello in acciaio

Un coltello fatto in casa di alta qualità si distingue per la corretta selezione dell’acciaio per esso, da esso dipenderanno le caratteristiche di taglio e resistenza del coltello stesso. Per scegliere l’acciaio giusto, è necessario conoscere e capire quali proprietà ha l’acciaio stesso. Per forgiare un coltello con le tue mani, devi concentrarti sulle cinque proprietà principali dell’acciaio: resistenza all’usura, durezza, resistenza, tenacità, arrossamento.

Durezza È una proprietà dell’acciaio, che indica la sua capacità di resistere alla penetrazione di un altro materiale più duro al suo interno. In poche parole, l’acciaio solido resiste meglio alla deformazione. L’indicatore di durezza stesso è misurato sulla scala Rockwell e ha un indicatore da 20 a 67 HRC.

Resistente all’usura – resistenza del materiale all’usura durante il funzionamento. Questa proprietà dipende direttamente dalla durezza dell’acciaio stesso..

Forza indica la capacità di mantenere l’integrità sotto l’influenza di varie forze esterne. Puoi controllare la forza per flessione o con un forte impatto..

Plastica – la capacità di assorbire e dissipare l’energia cinetica durante l’impatto e la deformazione.

Arrossamento – Questo è un indicatore responsabile della resistenza dell’acciaio alle temperature e della conservazione delle sue qualità originali quando riscaldato. La temperatura minima alla quale può essere forgiato dipende dalla resistenza dell’acciaio al trattamento termico. Gli acciai più resistenti al rosso sono i gradi duri, per i quali la temperatura di lavoro della forgiatura è superiore a 900 ° C. Va notato che il punto di fusione dell’acciaio è 1450 – 1520 ° C.

Tutte queste proprietà sono interconnesse e il predominio di una di esse porta al deterioramento dell’altra. Inoltre, questa o quella proprietà dell’acciaio dipende dal contenuto di vari elementi di lega e additivi in ​​esso contenuti, come silicio, carbonio, cromo, vanadio, tungsteno, cobalto, nichel, molibdeno..

Elementi di lega

La presenza di alcuni elementi di lega e il loro uso proporzionale nella fabbricazione dell’acciaio, la conoscenza delle proprietà che conferiscono gli elementi di lega e gli additivi, hanno permesso di creare acciaio per scopi ed esigenze specifici. Tali acciai hanno ciascuno i propri segni. Allo stesso tempo, i tipi di acciaio nazionali ed esteri sono designati in modo diverso. Per comodità, il grado di acciaio indica la composizione di base di uno o più elementi di lega. Ad esempio, il grado di acciaio U9 indica il suo contenuto di carbonio in decimi di percento. L’analogo del grado di acciaio “U” è l’acciaio 10xx, dove “xx” è il contenuto di carbonio. E più basso è il valore, più basso è il suo contenuto. Oppure un acciaio come Kh12MF indica un alto contenuto di cromo e molibdeno, che indica le proprietà inossidabili e ad alta resistenza dell’acciaio.

Composizione dell'acciaio Kh12MF

I marchi nazionali che vengono spesso utilizzati quando si forgiano i coltelli in casa includono tutti gli acciai con segni di U7 prima U16, SHX15, 65G, R6M5, X12MF. Tra gli analoghi stranieri, si può individuare l’acciaio O-1, 1095, 52100, M-2, A-2, 440C, AUS, ATS-34, D-2. Ciascuno dei marchi di cui sopra viene utilizzato nella produzione di coltelli, vari strumenti e pezzi di ricambio. Ad esempio, i tipi di acciaio P6M5, U7-U13, 65G vengono utilizzati per la produzione di trapani, trapani, cavi, molle, cuscinetti, lime. Pertanto, è da questi oggetti che gli artigiani popolari realizzano coltelli forgiati a mano..

Certo, puoi trovare altri prodotti di questo o quell’acciaio. Per fare ciò, sarà sufficiente leggere la descrizione completa del grado di acciaio e la sua applicazione nel marchio Acciaio e leghe, quindi utilizzare il prodotto da esso per forgiare un coltello.

Strumento di forgiatura del coltello

Strumento di forgiatura del coltello

Per forgiare un coltello, avrai bisogno di un certo strumento da fabbro, che può essere acquistato presso il negozio. Ma puoi anche usare uno strumento non professionale:

  • martello per 3-4 kg e un martello di peso inferiore fino a 1 kg;
  • pinze da fabbro o normali pinze, ma senza isolamento sulle impugnature, nonché una chiave regolabile;
  • vice;
  • incudine o il suo analogo fatto in casa da un I-beam;
  • smerigliatrice e saldatrice;
  • macinino;
  • cottura al forno.

Forgia del fabbro fatta in casa

Se tutto è più o meno chiaro con uno strumento convenzionale, allora è necessario fare alcune spiegazioni sul forno. Il fatto è che in un normale focolare è difficile ottenere una temperatura superiore a 900 ° C. E il pezzo sarà riscaldato lì per secoli. Pertanto, è necessario migliorare leggermente il focolare. Se in precedenza non hai affrontato almeno l’indurimento del metallo, dovrai realizzare da zero una piccola fornace da metallo a pareti spesse. Quindi collegare un tubo ad esso, attraverso il quale scorrerà l’aria usando un ventilatore o un vecchio aspirapolvere. In un modo così semplice, puoi ottenere un crogiolo sufficientemente affidabile per portare i pezzi a una temperatura di 900 – 1200 ° C. Come combustibile si usa carbone ordinario, preferibilmente uno che dia più calore possibile e che bruci più a lungo.

Disegno del coltello

Prima di iniziare il lavoro stesso, devi fare schizzo il coltello stesso.

Un coltello, infatti, è un oggetto abbastanza semplice, composto da una lama e da un manico. Ma ognuno di questi elementi ha un intero set di componenti. Nella foto che mostra il design del coltello, puoi vedere tutti gli elementi del coltello e come si chiamano.

Disegno del coltello

È inoltre necessario conoscere alcuni profili base della pala per poter realizzare lo schizzo più adatto. La foto sotto mostra i profili dei coltelli..

Profilo della lama

Dopo aver scelto il profilo più adatto a te, puoi tranquillamente iniziare a creare uno schizzo. Certo, gli artigiani esperti fanno a meno di disegnare, ma per un principiante è comunque importante fare uno schizzo e tenerlo davanti agli occhi durante il processo di forgiatura..

Forgiare un coltello da un trapano

I trapani hanno guadagnato una grande popolarità durante la forgiatura dei coltelli grazie all’acciaio legato P6M5 utilizzato in essi, che si distingue per la sua forza, facilità di affilatura e resistenza all’usura..

Trapani per forgiare un coltello

Quando si sceglie un trapano per la forgiatura, è necessario notare un punto importante. Le punte grandi sono costituite da una parte a spirale funzionante in P6M5 e un gambo in acciaio normale. I piccoli trapani sono generalmente realizzati interamente in P6M5. Quando si forgia un coltello da un grande trapano, è necessario determinare immediatamente dove si trova l’acciaio e dov’è il confine tra loro. Questo può essere fatto semplicemente ruotando leggermente il trapano per tutta la sua lunghezza. Dove c’è acciaio ordinario, il fascio di scintille sarà grande e di colore giallo-arancio. Ma dove c’è acciaio legato, il covone sarà rado e più vicino a una tonalità rossastra. La procedura sopra descritta è necessaria per determinare dove inizierà la lama sul coltello e dove sarà il gambo. Dopo aver finito con questo, procediamo alla forgiatura stessa.

inizialmente accendere il fuoco nel forno, colleghiamo il ventilatore e aspettiamo che i carboni si accendano abbastanza forte, dopodiché posizionare il trapano nel crogiolo. Ma lo facciamo con l’aiuto di una pinza e in modo che il gambo rimanga per la maggior parte fuori dal fuoco..

Importante! Quando forgi un coltello per la prima volta, potresti non determinare immediatamente quando il metallo si è riscaldato alla temperatura richiesta. Di conseguenza, più di un trapano può essere danneggiato. Pertanto, prima di iniziare a forgiare un trapano, puoi esercitarti un po ‘con il riscaldamento e la forgiatura del metallo su raccordi ordinari. In questo caso, è necessario ricordare di che colore era il metallo e quando è stato forgiato più dolcemente. Vale anche la pena ricordare che alla luce del sole, anche un metallo riscaldato a 1100 ° C apparirà scuro.

Il trapano gira quando si forgia un coltello da un trapano

Una volta il trapano si surriscalda alla temperatura richiesta, e questo più di 1000 ° С, è subito necessario togliere dal forno, e serrare la parte inferiore del gambo in una morsa. Quindi prendi una chiave regolabile, fissa con essa la parte superiore del trapano e fai un movimento circolare, raddrizzando la spirale. Tutto deve essere fatto rapidamente in modo che il metallo non abbia il tempo di raffreddarsi, altrimenti si rischia di rompere il trapano. Se non sei riuscito a farlo in una volta, va bene. Riscalda semplicemente il trapano e ripeti la procedura. Il risultato dovrebbe essere una striscia di metallo relativamente piatta..

Forgiatura del trapano - laminazione a uno spessore accettabile

Il prossimo passo sarebbe forgiatura del trapano e laminazione del metallo a uno spessore accettabile. Tutto è abbastanza semplice qui. Dopo aver riscaldato il metallo alla temperatura richiesta, prendiamo un martello pesante e iniziamo a livellare il metallo con colpi forti ma uniformi e gli diamo una forma uniforme. Il risultato dovrebbe essere una striscia di metallo con uno spessore di circa 4 – 5 mm..

Importante! Quando si forgia il metallo, è necessario monitorare costantemente il colore del pezzo. Non appena ha iniziato a sbiadire, acquisendo un colore ciliegia, lo riportiamo immediatamente alla fucina. È meglio riscaldare ancora una volta il metallo piuttosto che romperlo sotto il colpo di un martello..

Forgiare il filo di un coltello

Ulteriore il filo di un coltello è forgiato. Qui è tutto un po’ più complicato. Il fatto è che è necessario dare una forma arrotondata e allo stesso tempo mantenere lo spessore della lama richiesto. Tutto il lavoro è praticamente un gioiello e richiederà una certa abilità. La forgiatura viene eseguita in modo tale che, arrotondando gradualmente la punta, la lama venga gradualmente tirata in lunghezza. I colpi dovrebbero essere forti, ma precisi. Un principiante potrebbe non avere successo la prima volta, ma un po’ di pratica risolverà tutto..

Forgiare il filo di un coltello

Il prossimo passo sarebbe forgiare il filo di un coltello. Questa è una fase piuttosto importante e difficile. Ciò richiederà un martello più leggero e preferibilmente con un percussore arrotondato. Partendo dal centro della lama, far scorrere gradualmente il metallo verso il tagliente. Cerchiamo di rendere il tagliente il più sottile possibile. Allo stesso tempo, ci assicuriamo che la lama stessa rimanga dritta e uniforme. Applichiamo i colpi con molta attenzione e cerchiamo di applicare solo lo sforzo necessario per una leggera deformazione del metallo incandescente. Ricorda il colore del pezzo e, se necessario, rispediscilo al crogiolo.

Forgiatura del gambo del coltello

Dopo essere riuscito a forgiare la lama e la punta, vai alla forgiatura con gambo. Il lavoro stesso sarà molto più facile che forgiare la lama. Per prima cosa riscaldiamo il gambo rotondo del trapano e poi lo stendiamo con forti colpi di martello. A seconda dello schizzo, il gambo può essere stretto o largo. C’è già qualcuno a cui piace fare il manico di un coltello. Qualcuno crea semplici sovrapposizioni e qualcuno crea una maniglia di composizione.

Affilare il coltello

Al termine della forgiatura, lasciare raffreddare gradualmente il metallo e poi vai a macinare. Su una rettificatrice, rimuoviamo gli strati di metallo in eccesso e le irregolarità, rendendo il coltello perfettamente liscio e lucido. Durante la levigatura, possono essere necessari fino a 2 mm di spessore e il coltello diventerà molto più leggero e sottile. Puoi anche affilare il coltello in questa fase. Infine, eseguiamo l’indurimento del coltello. Come questo è fatto sarà scritto di seguito..

Forgiare un coltello da una recensione video di trapano:

Forgiare un coltello da un cuscinetto

Un altro materiale popolare per la forgiatura dei coltelli è il cuscinetto, vale a dire il suo bordo interno o esterno. E quello interno è addirittura preferibile. Tutto il lavoro sulla forgiatura di un coltello da un cuscinetto è quasi identico alla forgiatura da un trapano. Con poche eccezioni.

Forgiare un coltello da un cuscinetto

Per prima cosa, tagliamo lo spazio vuoto dal bordo del cuscinetto usando una smerigliatrice. Proviamo a prendere la lunghezza con un margine, in modo che ce ne sia abbastanza per il coltello e rimangano altri 1 – 2 cm. In secondo luogo, nella fase iniziale della forgiatura, il pezzo ritagliato deve essere saldato alla barra di rinforzo. E in questa forma, risplendi e forgia. In terzo luogo, se, nel caso di un trapano, il pezzo è stato arrotolato da rotondo a piatto, per la gabbia del cuscinetto deve solo essere allineato. E gli ulteriori passaggi per forgiare la lama stessa e il gambo sono completamente simili. L’unica cosa che vale la pena notare è che è ancora più conveniente realizzare un coltello con manici sopraelevati da un cuscinetto..

Forgiare un coltello da una recensione video di cuscinetti:

Forgiare un coltello da una molla

Alla ricerca dell’acciaio giusto per un coltello di qualità, molti usano una molla. Il metallo di questo ricambio per auto è altamente resistente e durevole, il che lo rende un modello eccellente per i coltelli forgiati a mano. Per correttezza, va notato che un coltello da una molla può anche essere realizzato ritagliando un profilo del coltello con ulteriore affilatura e indurimento. Tuttavia, affinché il coltello sia davvero affidabile, è meglio forgiarlo, soprattutto perché lo spessore della molla è abbastanza grande e per un buon coltello dovrebbe essere ridotto.

Forgiare un coltello da una molla

Iniziamo a forgiare un coltello da una molla con una smerigliatrice che pulisce dalla ruggine e segna il piatto. È necessaria solo una piccola parte della molla, quindi, dopo averla contrassegnata, la tagliamo con una smerigliatrice. Successivamente, saldiamo il pezzo in lavorazione ai raccordi e lo riscaldiamo. Quindi lo forgiamo gradualmente, portandolo allo spessore richiesto. Forgiamo una punta e un tagliente, come farlo è descritto sopra usando l’esempio di forgiare un coltello da un trapano. Ottenuto ciò che vogliamo, lasciamo che il coltello si raffreddi gradualmente e poi lo affiliamo e lo affiliamo..

Forgiare un coltello da una recensione video di primavera:

Forgiare un coltello da una lima

L’acciaio resistente all’usura e durevole può essere trovato in vari strumenti del fabbro e il file ne è un ottimo esempio. Fare coltelli da un file è un’attività abbastanza popolare. Inoltre, le lame sono estremamente resistenti con un eccellente tagliente. Ma forgiare un coltello da un file ha le sue caratteristiche..

Coltello da lima

Prima di tutto, è necessario pulire il file da tacche e possibile ruggine. Questo può essere fatto con una smerigliatrice. Quindi, se necessario, tagliare un pezzo della lunghezza richiesta dal file. Quindi lo saldiamo a un pezzo di rinforzo e lo mettiamo nel crogiolo. Dopo aver riscaldato il pezzo alla temperatura richiesta, procediamo al rotolamento del pezzo allo spessore richiesto. Quindi facciamo un punto e un tagliente. Il gambo di un coltello da una lima è meglio farlo sotto la maniglia sopraelevata.

Forgiare un coltello da una recensione video di file:

Forgiare un coltello da una corda

Realizzare un coltello da un cavo d’acciaio è un evento piuttosto raro. Poiché, a differenza di tutti gli spazi vuoti sopra descritti, il cavo è una fibra a filo sparso ed è piuttosto difficile forgiarli. Inoltre, l’acciaio per funi metalliche non si comporta così bene come l’acciaio da trapano o da lima. Per la maggior parte, i coltelli di corda sono forgiati a causa del loro insolito motivo sul cuneo, che ricorda vagamente l’acciaio di Damasco. Per realizzare un tale coltello, è necessario fare un po’ più di sforzo rispetto a quando si forgia da una normale barra d’acciaio..

Coltello da corda

Inizia la forgiatura di un coltello da una corda, come la forgiatura convenzionale. Ci sono solo alcuni piccoli segreti. Innanzitutto, riguarda il gambo. Molti artigiani realizzano un gambo di coltello da un cavo a forma di manico finito. Sembra molto insolito e bello. E qui ci sono due approcci alla produzione della maniglia. Prendi un cavo spesso e poi salda la sua estremità, rendendolo un pezzo monolitico. Oppure crea una maniglia a forma di anello e forgia una lama dalle estremità. In secondo luogo, la forgiatura della fune metallica è difficile a causa dei fili sparsi che compongono la fune. Per fare un coltello, devi saldarli insieme. E questa è un’intera arte e non dovresti aspettarti che il coltello dal cavo risulti la prima volta. La saldatura può essere eseguita in due modi. Il primo è saldare con saldatura elettrica lungo le grandi scanalature. Il secondo è eseguire la saldatura del fabbro. La seconda opzione è più difficile e allo stesso tempo preferibile.

Bura

Quindi, dopo aver scelto il metodo per creare il manico, procediamo alla forgiatura del coltello. Per fare ciò, riscaldare il cavo in un colore rosso brillante. Quindi lo estraiamo e cospargiamo di marrone. Quindi lo rimandiamo al crogiolo. In un modo così semplice, viene eseguita la preparazione per la saldatura del fabbro.. Bura è un sale dell’acido tetraborico e viene utilizzato dagli artigiani per saldare singoli strati di acciaio. È essenzialmente un flusso che facilita il processo di fusione e protegge il metallo fuso dall’ossigeno ed elimina gli ossidi metallici. Il borace può essere trovato di pubblico dominio senza problemi..

Dopo che il cavo è stato lavorato con borace da tutti i lati e si è riscaldato da 900 a 1200 ° C o più, lo tiriamo fuori dal forno e iniziamo a forgiarlo. Applichiamo colpi con un martello pesante, ma allo stesso tempo cerchiamo di tenere unite le fibre del cavo. La difficoltà di forgiare un cavo sta proprio in questo. Ma con la pratica, puoi ottenere risultati accettabili. Dopotutto, il cavo può essere riscaldato e martellato tutte le volte che vuoi. Ma allo stesso tempo, ogni volta, riscaldandolo nella fucina, cospargi la corda di marrone. Il risultato è un pezzo di acciaio monolitico, composto da molti strati, quasi come l’acciaio di Damasco. Dopodiché, resta solo da forgiare una lama della forma richiesta. Il video che mostra la forgiatura dei coltelli ha mostrato più di una volta come avviene la rullatura della lama, la creazione del tagliente e della punta.

Tempra e rinvenimento della lama

Come notato in precedenza, l’indurimento del coltello è una delle fasi più importanti della sua fabbricazione. Dopotutto, le caratteristiche di lavoro del coltello dipendono da come è stato eseguito correttamente. Il processo di tempra stesso viene eseguito dopo che il coltello si è raffreddato ed è stato macinato su una smerigliatrice.

Tempra lama

Tempra lama inizia con il suo riscaldamento dal rosso chiaro all’arancione. Quindi il coltello viene immerso in acqua o olio. Allo stesso tempo, all’acqua vengono aggiunti 2-3 cucchiai di sale da cucina per 1 litro e la temperatura dell’acqua dovrebbe essere di 18 – 25 ° , olio 25 – 30 ° . La tempra viene eseguita abbastanza rapidamente e affinché tutto vada bene dopo la tempra, la lama deve essere rilasciata. L’indurimento dell’acciaio stesso avviene nell’intervallo di temperatura da 750 a 550 ° C. Il momento dell’indurimento può essere sentito anche quando l’acciaio inizia a “tremare e gemere” nel liquido. Al termine del processo, la lama deve essere estratta e lasciata raffreddare naturalmente..

Rilascio della lama viene eseguita dopo l’indurimento. Il processo stesso comporta l’indebolimento delle sollecitazioni interne dell’acciaio, che lo rende più flessibile e resistente a vari tipi di carichi. Prima di partire, la lama deve essere pulita da eventuali incrostazioni e quindi riscaldata. Ma la temperatura delle vacanze è molto più bassa. Il coltello stesso deve essere già tenuto sopra la fiamma e vegliato su di essa. Appena tutta la superficie sarà ricoperta da una pellicola giallo-arancio, togliete il coltello dal fuoco e lasciate raffreddare naturalmente.

A volte la tempra e il rinvenimento vengono eseguite con olio o acqua, e talvolta attraverso l’olio in acqua. Questo indurimento avviene molto rapidamente. Innanzitutto, la lama viene abbassata nell’olio per 2 – 3 secondi, quindi nell’acqua. Con questo approccio, il rischio di un indurimento errato è minimo..

La forgiatura di coltelli fai-da-te sembra un compito semplice. Oltre al fatto che devi agitare parecchio con il martello di un fabbro, quindi anche senza esperienza nella forgiatura del metallo la prima volta potresti non essere in grado di forgiare un coltello. Pertanto, prima devi riempirti la mano e esercitarti un po ‘, quindi iniziare a forgiare un coltello.