pitture e vernici

Impregnazione esterna per legno: caratteristiche e caratteristiche d’uso

Poiché il legno è un organismo vivente, si consiglia di lavorare qualsiasi tipo di prodotto in legno per preservarne l’integrità e per proteggerlo dagli influssi esterni. Il moderno mercato dei materiali da costruzione offre un numero enorme di impregnazioni, antisettici e altri mezzi per la lavorazione del legno. Su come elaborare e come realizzare un’impregnazione per il legno, considereremo ulteriormente.

Sommario:

Impregnazione per legno – caratteristiche e utilizzo

Nel processo di costruzione di una casa in legno o di altri elementi in legno situati sulla strada, sorge la questione della scelta di uno strumento che aiuti a preservare le proprietà dell’albero per un lungo periodo di tempo. È a questo scopo che sono previste impregnazioni esterne, che proteggono il materiale dagli effetti del sole, dell’umidità, del vento e di altri irritanti esterni..

Poiché il legno è un materiale vivo, presenta una serie di vantaggi, tra cui il principale è la sua compatibilità ambientale e la sicurezza d’uso. Tuttavia, il legno ha elevate proprietà di assorbimento dell’umidità e pertanto richiede una certa protezione prima dell’esposizione a un’abbondante umidità..

Vale a dire, a seguito dei cambiamenti nel contenuto di umidità di questo materiale, si verifica la sua deformazione, manifestata dal rigonfiamento e dall’essiccazione dell’albero. Inoltre, l’accumulo di umidità in eccesso porta alla formazione di muffe e funghi, distruggendo gradualmente la struttura della superficie in legno..

Tra gli altri nemici dell’albero, gli insetti si distinguono sotto forma di muffe, funghi che distruggono il legno o addirittura alghe. In presenza di spore fungine nell’aria, si depositano istantaneamente su una superficie di legno e iniziano a moltiplicarsi abbondantemente. Per la loro germinazione nell’albero, è sufficiente attendere circa 300 minuti. Tra i primi segni di un albero affetto da funghi ci sono la presenza di macchie scure sulla sua superficie, tessitura irregolare, presenza di blu o placca..

Il nemico più crudele di un albero è un microrganismo sotto forma di fungo della casa bianca. Il suo potere distruttivo è troppo grande: un mese è sufficiente per distruggere un’asse del pavimento, il cui spessore è di 40 mm.

Oltre a questi fattori, il fuoco colpisce il legno, per prevenire il quale vengono utilizzati anche preparati speciali..

Nel processo di costruzione di oggetti in legno, vengono utilizzati vari metodi che contribuiscono a contrastare tutti i suddetti tipi di distruttori. Sono utilizzati in varie fasi della lavorazione dei materiali in legno: durante la raccolta del legno, dopo averlo registrato, durante lo stoccaggio e l’essiccazione del legno e immediatamente prima dei lavori di installazione..

La lavorazione del legno dovrebbe essere completa, per evitare un aumento del livello di umidità del materiale, poiché questo fattore è il più importante distruttore del legno.

Per proteggere l’albero dagli effetti biologici, è isolato in relazione al contatto con il suolo, per questo equipaggiano una base in pietra o mattoni. Inoltre, vengono costruiti speciali condotti di ventilazione, il cui scopo principale è ventilare l’albero ed eliminare l’umidità in eccesso..

Il metodo strutturale di protezione del legno è combinato con la sua lavorazione con l’aiuto di impregnazioni esterne. Lo scopo principale di questi prodotti è proteggere l’albero dall’umidità, dal fuoco e dagli effetti biologici. Gli antisettici agiscono come impregnanti – forniscono protezione contro muffe e funghi, ritardanti di fiamma – forniscono protezione contro il fuoco. Se l’attrezzatura protettiva viene applicata nella sequenza corretta e in conformità con le tecnologie prescritte, la durata dell’albero aumenta più volte..

Sostanze protettive idrosolubili, paste oleose, miscele e formulazioni con composti organici volatili possono fornire una protezione di alta qualità del legno dall’umidità. Le più popolari tra i consumatori sono le soluzioni a base d’acqua, poiché sono più sicure e più facili da applicare..

I principali tipi di impregnazione per legno

1. Le impregnazioni a base d’acqua presentano i seguenti vantaggi:

  • mancanza di odore;
  • asciugatura veloce;
  • innocuità;
  • non è necessario asciugare la superficie prima di applicare la composizione.

Tra gli svantaggi di questo tipo di impregnazione ci sono:

  • penetrazione solo a un piccolo spessore;
  • per legni costantemente a contatto con l’umidità non vengono utilizzati;
  • fornire solo una protezione superficiale.

Utilizzato nel processo di lavorazione di edifici residenziali, annessi, singoli elementi in legno.

2. Le impregnazioni per il legno dall’umidità di origine organica penetrano profondamente nella trama del legno, fornendo così la sua protezione affidabile. Hanno un odore pungente, la necessità di preparare la superficie prima di applicarli. Utilizzato in luoghi di costante contatto con l’ambiente acquatico, come scantinati, cantine.

Impregnazioni esterne per legno: mescole che proteggono dall’oscuramento

L’uso di queste impregnazioni è rilevante durante la preparazione del materiale, vale a dire il suo telaio, il trasporto alla struttura e il suo ulteriore stoccaggio. Molto spesso, l’albero viene conservato all’aperto, quindi se non si esegue l’elaborazione, l’albero si scurirà prima della costruzione, a causa dell’infezione di un certo tipo di funghi..

L’aspetto di questo problema è rilevante se, quando lo si utilizza, è necessario preservare la trama naturale del motivo, ad esempio durante la costruzione di un bagno in legno, che verrà successivamente ricoperto con vernice trasparente..

L’applicazione di questo tipo di impregnazione dovrebbe proteggere l’albero per un tempo piuttosto lungo, che include il momento del suo abbattimento prima dell’installazione in superficie..

La maggior parte delle impregnazioni moderne fornisce una protezione breve per il legno, della durata di 3-6 mesi. Sebbene esistano prodotti più costosi, la cui formulazione bilanciata consente di fornire una protezione dell’albero più duratura.

Tra questo tipo di preparati c’è un antisettico di carattere difficile da lavare “Senezh Euro-trans”. È in grado di proteggere l’albero per otto mesi. Ma tieni presente che anche dopo aver elaborato l’albero, devi seguire rigorosamente le regole per la sua conservazione. Non permettere che il materiale entri in contatto con il terreno, impilare assi o assi uno sopra l’altro.

Se un albero è danneggiato da microrganismi sotto forma di funghi coloranti del legno, dovrebbe essere sbiancato per evitare danni al materiale..

Ci sono un’ampia varietà di composti disponibili per aiutare a sbiancare il legno. Alcuni di essi mirano a rimuovere la lesione, mentre altri mirano a mascherarli. Gli sbiancanti a base di cloro sono in grado di bruciare il legno, ma allo stesso tempo la sua struttura viene distrutta con la simultanea rimozione di resine e tannini da esso. Questi prodotti sono i più popolari tra i consumatori..

Le impregnazioni delicate sono un altro gruppo di candeggianti. Si basano sull’uso di ossigeno attivo. Questi fondi non sono in grado di distruggere la trama del legno, quindi non ne alterano le caratteristiche. Il legno trattato con mezzi delicati diventa leggero e nel processo di lavoro non c’è rilascio di sostanze tossiche, a differenza della prima opzione. Sebbene la procedura per lo sbiancamento in questo caso sia complicata.

Impregnazione per legno da degrado: caratteristiche d’uso

Un altro materiale importante che fornisce protezione al legno è l’uso di impregnazioni che prevengono il decadimento e le fessurazioni da ritiro. La maggior parte degli edifici in legno non trattato sono caratterizzati da aree terminali fessurate. Questa procedura è una conseguenza dell’evaporazione irregolare dell’umidità dalle estremità e dalla parte principale dei tronchi..

Per prevenire la rottura dell’albero, è necessario occuparsi della sua lavorazione utilizzando un tipo speciale di composto. Con il loro aiuto, l’evaporazione dell’umidità viene ridotta e si prevengono la decomposizione e la rottura delle sezioni terminali..

I preparativi destinati a questi scopi si basano sulla riduzione del numero di crepe sulla superficie dell’albero e sulla normalizzazione dello scambio d’aria. Inoltre, vi è una diminuzione delle deformazioni lineari dell’albero durante la sua essiccazione e le estremità sono protette dall’umidità..

Impregnazione del legno per esterni: protezione degli elementi critici

La fase iniziale della costruzione prevede l’installazione delle strutture della corona inferiore, nonché i tronchi utilizzati nella disposizione del sottofondo, parti che fanno parte del seminterrato, ecc..

Questi elementi sono soggetti a una maggiore usura operativa rispetto alle parti standard. Sono influenzati dall’umidità atmosferica e del suolo, dalla distruzione biologica e dall’aumento dell’umidità attiva.

È su questi elementi che vengono assegnate le principali funzioni portanti, pertanto per la loro lavorazione vengono utilizzate impregnazioni più funzionali, che le conserveranno più a lungo..

Gli impregnanti di questo tipo sono solubili in acqua e non lavabili. Sono in grado di fissarsi nell’albero e diventarne parte. Inoltre, questi composti hanno caratteristiche antisettiche, con l’aiuto delle impregnazioni, il colore dell’albero cambia e diventa un po’ verdastro, ma fornisce anche un’efficace protezione contro il fungo porcino domestico..

Ma per proteggere pareti e tramezzi, si consiglia di utilizzare impregnazioni che non cambino il colore del legno. Sono meno potenti, ma mantengono l’aspetto attraente di una struttura in legno..

Gli antisettici incolori sono lavabili e antisettici in profondità il materiale. Sono adatti per la lavorazione di materiali che sono esposti a un’esposizione diretta e prolungata all’umidità e quindi sono adatti per l’uso esterno. In questo caso, svolgono la funzione di terreno bioprotettivo, prima di dipingere con vernice..

Impregnazione antincendio per legno – applicazione e proprietà

Il sistema di copertura e la sovrapposizione dell’interpiano agiscono come una soluzione costruttiva complessa che richiede la lavorazione con l’ausilio di strumenti speciali. Poiché è qui che il rischio di accensione è maggiore, richiedono l’applicazione di un ritardante di fiamma.

È preferibile scegliere impregnazioni che uniscano caratteristiche funzionali sia ignifughe che bioprotettive..

I ritardanti di fiamma si dividono in due tipi:

  • tipo coperto;
  • composizioni.

La prima opzione prevede l’uso di vernici, pitture, paste e rivestimenti e la seconda – impregnazione diretta.

Questi tipi di rivestimenti sono in grado di cambiare il colore del legno, quindi vengono utilizzati solo in aree non visibili. Le impregnazioni sono più popolari, poiché sono in grado di preservare la trama del legno, nonostante il cambiamento del suo colore, sebbene con un’ulteriore colorazione del materiale con vernice, è possibile l’opzione di utilizzare agenti di rivestimento.

Il ruolo delle impregnazioni ignifughe è svolto dai preparati appartenenti al primo e al secondo gruppo di sicurezza antincendio. Per proteggere le superfici più a rischio di incendio, vengono utilizzati farmaci del primo gruppo, è con il loro aiuto che il legno viene tonificato in direzione longitudinale. Allo stesso tempo, il legno acquisisce un colore rosato, che determina la qualità del lavoro svolto..

I più comuni sono i ritardanti di fiamma del secondo gruppo. Per proteggere l’interno della stanza, viene utilizzato un tipo più delicato. Non influenzano l’aspetto dell’albero..

Considerare, quando si sceglie un’impregnazione ignifuga, tenere d’occhio la disponibilità di certificati di qualità, documenti che confermano la sicurezza antincendio e conclusioni sanitarie ed epidemiologiche.

Impregnazione decorativa per legno: lavori all’aperto

Dopo la costruzione e la lavorazione di una casa in legno utilizzando i mezzi di cui sopra, segue la procedura per l’applicazione di impregnazioni decorative. Questi farmaci sono caratterizzati da sicurezza ambientale. Inoltre, agiscono come antisettici e sono, nella maggior parte dei casi, a base d’acqua..

Se confrontiamo tali impregnazioni con prodotti biologici, la prima opzione non ha un odore sgradevole. Impregnazione decorativa per la composizione del legno – acrilati, grazie ai quali si ottiene un’elevata elasticità del rivestimento, un’eccellente resistenza all’umidità, ma allo stesso tempo si ottiene la permeabilità al vapore. Grazie a ciò, il rivestimento aderisce alla superficie in legno per un lungo periodo di tempo..

Vari produttori offrono una vasta gamma di rivestimenti decorativi in ​​un’ampia gamma di colori. La scelta di questo materiale presuppone la presenza di un rivestimento decorativo vetrificato con un filtro ultravioletto nell’impregnazione. Non scuriscono il legno perché assorbono la luce ultravioletta. Inoltre, la trama del legno rimane invariata..

Se l’impregnazione decorativa non ha proprietà antisettiche, devi prima trattare l’albero con un antisettico.

Fare l’impregnazione esterna per il legno con le tue mani

Per la lavorazione del sistema di travi vengono utilizzate soluzioni di bitume riscaldato. L’olio per macchine usato, acquistabile o richiesto alle stazioni di servizio, è il più adatto per il trattamento di aree critiche..

Questa opzione di impregnazione fatta a mano non viene utilizzata su superfici destinate al rivestimento decorativo, in tutti gli altri casi è un eccellente antisettico.

Per fare un’impregnazione antisettica con le tue mani, avrai bisogno di:

  • un contenitore di plastica con un volume di 25 litri;
  • cento grammi di solfato ferroso;
  • dieci grammi di permanganato di potassio;
  • venti litri d’acqua.

Tutti gli ingredienti devono essere diluiti in un contenitore e applicati sulla superficie con un pennello o un rullo. Il costo di questo antisettico è dieci volte inferiore a quello acquistato e l’efficacia è quasi la stessa.