Piani

Sigillatura di pavimenti in cemento

Il dispositivo del massetto è una delle fasi importanti della riparazione. Il calcestruzzo è un materiale forte e affidabile, ma, tuttavia, vulnerabile a carichi dinamici, variazioni di temperatura, attacchi chimici aggressivi e acqua. Affinché il massetto non collassi e funzioni in modo affidabile e per lungo tempo, si consiglia di prestare particolare attenzione al taglio e alla sigillatura dei giunti nei pavimenti in calcestruzzo..

Contenuto:

La necessità di tagliare le cuciture nel cemento

Qualsiasi pavimento è costituito da un rivestimento e una base, che, molto spesso, è dotata di un massetto in cemento. Per la sua struttura, il calcestruzzo è un materiale molto fragile che non è in grado di deformarsi plasticamente. Dopo aver applicato al massetto un carico che supera le sue caratteristiche di resistenza, il materiale non è in grado di deformarsi senza distruggersi, come, ad esempio, nel caso della plastica o altro materiale plastico, ma si crepa come il vetro.

Si osservano fessurazioni anche sotto l’influenza delle sollecitazioni interne nel pavimento in calcestruzzo, causate da cadute di temperatura e deformazioni da ritiro durante l’indurimento del massetto. Per limitare le fessurazioni del pavimento e controllare l’aspetto delle crepe nel massetto in calcestruzzo, si consiglia di tagliare i giunti di dilatazione.

Classificazione dei giunti di dilatazione

Nella realizzazione di solai in calcestruzzo, la misura più importante è la corretta realizzazione dei giunti di dilatazione nel solaio. Esistono tre tipi di giunti di dilatazione in un pavimento in calcestruzzo: isolante, da ritiro e strutturale.

Cuciture isolanti

Le strutture della casa nel corso del suo funzionamento sono soggette a diverse deformazioni. Ci sono molte ragioni che causano queste deformazioni. Questi sono gli effetti di fattori ambientali, movimenti del suolo, effetti della temperatura. Per evitare il trasferimento di tali deformazioni dalla fondazione e dalle pareti al pavimento in calcestruzzo nei punti in cui il massetto è a contatto con altre strutture – colonne, pareti, fondazioni di apparecchiature, è necessario predisporre giunti isolanti per lo spessore del massetto.

Una giuntura di tipo isolante consentirà al pavimento di funzionare indipendentemente da altri elementi strutturali dell’edificio. Il calcestruzzo nel processo di indurimento si restringe, diminuendo di volume e se il massetto ha un’adesione rigida a un oggetto fisso e non ci sono cuciture isolanti, si spezzerà con un alto grado di probabilità.

I giunti di isolamento sono disposti attorno a fondazioni e colonne, nonché lungo i muri per impedire il trasferimento di deformazioni dalle strutture della casa al massetto. Le cuciture di questo tipo vengono create posando un materiale isolante lungo la struttura dell’edificio prima del getto del calcestruzzo. Il materiale isolante deve assorbire la deformazione plastica senza distruzione, cioè deve essere comprimibile. È importante che un tale materiale isolante non sporga sulla superficie del massetto..

Di solito lo spessore della cucitura raggiunge i 10 millimetri. I giunti di isolamento possono essere circolari o quadrati. La cucitura quadrata deve essere ruotata di 45 gradi attorno alla colonna per formare una cucitura diritta opposta all’angolo della colonna. Se l’attrezzatura si sposterà attraverso la cucitura, che non è destinata a luoghi con un carico pesante, si consiglia qui di ispessire il massetto del 25%.

Quando si versa il calcestruzzo, la cassaforma viene installata attorno alle colonne lungo la linea di giunzione. Successivamente, la cassaforma viene rimossa e al suo posto viene posato materiale isolante dello spessore richiesto. Lo spazio rimanente tra la colonna e la giuntura viene colato con cemento e levigato. Si possono anche tagliare le giunzioni nel pavimento in cemento attorno alle colonne in cemento indurito con dei rombi, ritagliando a tutta profondità il massetto e riempiendo con materiale isolante.

Cuciture di restringimento

Il massetto in calcestruzzo si asciuga in modo non uniforme dall’alto verso il basso. La parte superiore del pavimento si secca e si restringe maggiormente di quella inferiore. Il massetto cerca di avvolgersi, dopo di che i bordi diventano più alti del centro. Di conseguenza, nel calcestruzzo si verificano sollecitazioni interne che portano alla formazione di crepe. Per evitare crepe caotiche, le giunture di restringimento vengono tagliate nel massetto..

Le cuciture di restringimento consentono la creazione di piani di debolezza diritti nel massetto. Mentre ti sforzi di avvolgere e asciugare il cemento, le cuciture si apriranno leggermente e le crepe non si formeranno casualmente, ma in un dato luogo. I giunti di ritiro possono essere realizzati inserendo strisce di giunzione mentre il calcestruzzo è ancora flessibile, oppure tagliando i giunti dopo aver terminato la lavorazione del calcestruzzo..

I giunti di dilatazione e ritiro devono essere realizzati lungo gli assi delle colonne e quindi uniti con gli angoli dei giunti lungo il perimetro delle colonne. La distanza dalla cucitura dalla colonna non deve superare lo spessore del massetto di 24-36 volte. Nei passaggi i giunti di ritiro dovranno essere distanziati ad una distanza pari alla larghezza del massetto. I binari larghi più di 300-360 centimetri devono avere una cucitura longitudinale al centro.

Le mappe del pavimento formate da giunti di contrazione dovrebbero essere il più quadrate possibile, evitando carte a forma di L e allungate, nonché rami, come mostrato nella foto dei giunti nel pavimento in cemento. La lunghezza della carta non deve essere più di una volta e mezza più larga della larghezza. Più piccola è la mappa del pavimento, meno è probabile che il massetto di cemento si spezzi in modo casuale, ma è anche importante non esagerare..

Anche negli angoli esterni dovrebbero essere creati giunti di ritiro, altrimenti potrebbero venire delle crepe dagli angoli. La sezione del massetto con spigoli troppo acuti rischia di fessurarsi. Evita questi angoli quando possibile. Se ciò non è possibile, assicurati che la base sia ben compattata e taglia le cuciture dove è più probabile che si verifichino crepe. A volte, per chiudere bene le crepe sugli angoli esterni e acuti, il massetto viene ulteriormente rinforzato con rinforzo in acciaio.

Cuciture strutturali

Accade raramente che l’intera procedura di colata di un pavimento in cemento venga eseguita senza interruzioni, la cui durata non è superiore a 1 giorno. Ciò è possibile solo in stanze con una piccola area e a condizione che la miscela di calcestruzzo venga trasferita senza interruzioni. Di solito, il riempimento viene effettuato con significative interruzioni tecnologiche. Il calcestruzzo posato riesce a guadagnare un po’ di forza durante questo periodo. Nei punti di contatto di massetti con tempi di posa diversi, è utile tagliare i giunti strutturali.

Realizza giunti strutturali dove hai terminato il lavoro di pavimentazione in calcestruzzo della tua giornata. Vengono eseguiti, se possibile, a una distanza di circa 1,5 metri da altri giunti nel pavimento in cemento, che si trovano paralleli ad essi. La forma dei bordi del massetto per giunti strutturali è solitamente realizzata secondo il principio della scanalatura del tenone..

Se il giunto strutturale finisce dove l’isolamento e i giunti di ritiro non sono desiderati, è possibile utilizzare le traversine che vengono posate attraverso il giunto. Le doghe devono essere posizionate con gli angoli corretti rispetto alla cucitura nel mezzo della profondità del massetto di cemento..

Regole generali per il taglio delle cuciture

Per ottenere un massetto in calcestruzzo forte, resistente all’usura, resistente a vari carichi meccanici e influenze negative, si consiglia di utilizzare materiali di alta qualità, per tagliare i giunti di dilatazione nel tempo e in modo professionale. Esistono regole generali per tagliare le cuciture in un pavimento di cemento, che ti sarà utile per familiarizzare con:

Metodi di tenuta

La sigillatura delle cuciture aiuta a proteggere le cuciture dalla penetrazione di mezzi aggressivi e acqua, nonché dall’intasamento. La sigillatura delle fessure sui pavimenti in calcestruzzo consente di rafforzare il massetto e proteggerlo da scheggiature meccaniche nelle giunture, previene strappi, forature e abrasioni. Ciò è particolarmente importante se si prevede di posare piastrelle di ceramica sul pavimento in cemento, poiché con le fughe che perdono, nel rivestimento compaiono crepe, il che porta alla rapida distruzione del rivestimento piastrellato.

Vari materiali vengono utilizzati per sigillare i giunti di dilatazione:

Sigillatura di giunti con mastice sigillante

Nella pratica costruttiva vengono utilizzati diversi tipi di sigillanti. Differiscono nel numero di componenti: sono a uno e due componenti, oltre che di natura chimica. I più comuni sono i materiali in poliuretano, acrilico e lattice. I migliori indicatori in termini di forza, allungamento, resistenza e durata sono posseduti dai sigillanti poliuretanici.

Diamo un’occhiata alla procedura per sigillare i giunti di dilatazione in un pavimento in cemento utilizzando un sigillante bicomponente:

Inoltre, la speciale elasticità di tale sigillante consente di utilizzarlo per riparare la sigillatura di un pavimento in cemento – crepe e fori nei pavimenti e nelle lastre di cemento, nonché per riparare le crepe nelle strade. La composizione può resistere a fluttuazioni di temperatura da 50 gradi sotto zero a più 60 gradi Celsius, il che consente di utilizzarla con successo per lavori in calcestruzzo all’aperto.