Piani

Come fare un pavimento caldo in cucina

Il riscaldamento a pavimento in cucina è un moderno livello di comfort che trasforma un ambiente di lavoro familiare per cucinare in una stanza accogliente dove rilassarsi e gustare una tazza di caffè aromatico. L’uso di sistemi di riscaldamento innovativi crea un’atmosfera favorevole a riunioni amichevoli in cucina.

Proviamo a decidere se un pavimento caldo è davvero necessario in cucina e consideriamo come può essere attrezzato.

Argomenti a favore e contro il riscaldamento a pavimento in cucina

Il riscaldamento di una stanza con il riscaldamento a pavimento sta diventando sempre più popolare ogni anno. Tuttavia, questa tecnologia ha sia sostenitori che critici, i quali sostengono che un pavimento caldo in cucina non è una cosa particolarmente necessaria. Ecco alcuni dei pro e dei contro.

Gli ovvi vantaggi del riscaldamento a pavimento:

I critici dell’isolamento del pavimento sottolineano l’alto costo di installazione e funzionamento del sistema. Alcuni notano che quando si utilizzano finestre con finestre con doppi vetri a risparmio di calore e radiatori moderni, non è necessario disporre di pavimenti caldi..

Va notato che l’efficacia di un pavimento caldo in cucina dipende in gran parte dalla correttezza della sua scelta. Nella predisposizione dell’impianto è necessario tenere conto della tipologia del locale (casa, appartamento, ecc.), della presenza di riscaldamento autonomo/centralizzato, del tipo di pavimentazione (laminato, piastrelle, ecc.), dell’isolamento termico caratteristiche dell’edificio e altri parametri.

Varietà di pavimenti caldi

Esistono diversi modi per installare un pavimento caldo. I più popolari sono i pavimenti ad acqua ed elettrici..

Il pavimento dell’acqua calda in cucina è collegato al sistema di riscaldamento della stanza. In realtà, questa è una versione moderna del familiare sistema di riscaldamento sui radiatori. Il vantaggio principale di tali sistemi è la possibilità di utilizzare il liquido di raffreddamento esistente per il riscaldamento. In termini di funzionamento, questa è l’opzione più economica..

Pavimento termoisolato ad acqua in cucina: foto

Svantaggi dei pavimenti ad acqua:

Il riscaldamento elettrico a pavimento viene effettuato utilizzando uno speciale cavo riscaldante, che è montato sotto il coperchio. L’elemento riscaldante viene installato direttamente nel massetto di cemento, il cui spessore dovrebbe essere di circa 3-5 cm.

Il principale svantaggio del pavimento del cavo è la durata dell’installazione e il relativo costo di esercizio elevato. Vantaggi del riscaldamento elettrico: alto livello di efficienza e possibilità di utilizzo in stanze diverse.

A seconda del tipo di elemento riscaldante, si distinguono le seguenti sottospecie di pavimenti caldi:

  • film;
  • asta;
  • cavo.

Secondo il metodo del riscaldamento elettrico, tali sistemi sono classificati in pavimenti e rivestimenti a convezione riscaldati mediante radiazione infrarossa..

Il riscaldamento a pavimento a film è estremamente facile da installare. Il film viene posato sotto il rivestimento del pavimento e non richiede la disposizione di un massetto cementizio. Tali caratteristiche consentono di accorciare i tempi di installazione. Il film “isolante” può essere utilizzato per diversi tipi di rivestimenti per pavimenti. Parquet, laminato e linoleum sono utilizzati come pavimento finale..

Importante! Non è auspicabile posare un pavimento caldo sotto una piastrella o un tappeto. Quando si utilizza una copertura in legno, è necessario controllare la temperatura di riscaldamento – non deve superare i 28 ° С

Il film floor è disponibile in vari design:

Un posto speciale tra i sistemi di riscaldamento è occupato dai pavimenti con film a infrarossi. Il funzionamento del rivestimento si basa sul principio della radiazione solare (spettro infrarosso). Le radiazioni non riscaldano l’aria stessa, ma gli oggetti circostanti, che successivamente cedono calore all’atmosfera. Una caratteristica distintiva di questi pavimenti è il basso consumo energetico e un notevole risparmio sui costi durante il funzionamento..

Il riscaldamento a pavimento è costituito da barre di carbonio, che sono montate in un sottile massetto di cemento e sabbia. In alternativa, questo rivestimento può essere applicato all’adesivo per piastrelle. Un vantaggio significativo è la possibilità di utilizzare sotto qualsiasi rivestimento per pavimenti: piastrelle di ceramica, linoleum, laminato, moquette, ecc..

Il riscaldamento a pavimento del cavo è un cavo speciale prodotto sotto forma di sezioni di riscaldamento o una normale bobina di cavo. La base di tali piani è un tipico cavo unipolare o bipolare..

Impianti elettrici

Pavimento caldo in cucina: diagramma del dispositivo del pavimento via cavo

Una torta da pavimento elettrica calda senza fallo include:

  • isolamento termico;
  • uno strato di massetto grezzo;
  • foglio di alluminio;
  • rete metallica (a volte questo rivestimento viene trascurato);
  • cavo scaldante;
  • nastro di montaggio per il fissaggio del cavo;
  • massetto di cemento-sabbia (2-5 cm);
  • finitura.

Inoltre, è necessario provvedere alla regolazione della temperatura del pavimento e installare un termostato con sensore di temperatura..

Riscaldamento a pavimento elettrico in cucina: dispositivo

Tecnologia di riscaldamento a pavimento elettrico

Il primo passo è calcolare l’area della superficie riscaldata. È necessario preparare un piano per la cucina e contrassegnare la posizione dei mobili e delle attrezzature fisse. In questo caso non vengono presi in considerazione i mobili su gambe (tavoli, sedie).

La superficie utile di riscaldamento è uguale alla differenza tra la superficie totale della cucina e la superficie coperta da oggetti fissi

La lunghezza della sezione di riscaldamento si calcola moltiplicando la superficie di riscaldamento calcolata per il valore della potenza specifica. L’indicatore di potenza specifico è normalizzato:

  • non > 120 watt/mq, se l’impianto è utilizzato come riscaldamento ausiliario;
  • non > 150 watt/mq, se si utilizza il pavimento caldo come principale fonte di calore.

Le misure preparatorie includono lo smantellamento della vecchia pavimentazione e il livellamento della base..

Procedura di installazione del cavo elettrico:

Posa del riscaldamento a pavimento in cucina: video

Riscaldamento a pavimento in cucina

Dispositivo per il fondo dell’acqua

Il pavimento dell’acqua è difficile da installare, ma se lo desideri e hai capacità di costruzione, è del tutto possibile implementare un tale sistema di riscaldamento.

Il design generale include i seguenti elementi:

Importante! Indipendentemente dal materiale, i tubi devono essere contrassegnati “per riscaldamento”, resistere a temperature fino a + 95 ° C e una pressione di sistema di 10 bar. Diametro ottimale del tubo – 16-20 mm

Metodi per la posa di pavimenti ad acqua

Metodo 1. Calcestruzzo. Si tratta di posare i tubi su una base preparata e di versarli con un massetto di cemento. I principali svantaggi del metodo: laboriosità del lavoro e complessità di installazione, grande peso del sistema.

Metodo 2. Un’opzione piatta. I tubi attraverso i quali circolerà il liquido di raffreddamento sono posati nella pavimentazione assemblata. Una sorta di telaio è costituito da blocchi di legno o moduli di plastica. Lo svantaggio di un tale sistema è che il tempo di riscaldamento aumenta..

Posa del riscaldamento a pavimento in cucina con le tue mani: istruzioni passo passo

Consideriamo passo dopo passo come realizzare un pavimento caldo in cucina posando i tubi in un massetto:

Raccomandazioni di esperti per l’installazione del riscaldamento a pavimento in cucina