Muri

Rimozione intonaco fai da te

L’intonaco è un materiale di finitura molto resistente e, se il processo di intonacatura è tecnologicamente corretto, tale rivestimento durerà per decenni. Tuttavia, a causa di una serie di fattori, l’intonaco può rompersi, gonfiarsi o allontanarsi dal muro. In tali situazioni, è necessaria la sua sostituzione..

L’articolo si concentrerà su come determinare la necessità di rimuovere l’intonaco ed eseguire il corretto smontaggio dello strato di finitura.

La necessità di smantellare il vecchio intonaco: controllo superficiale

La preparazione della base è uno degli aspetti più importanti della ristrutturazione. L’aspetto e la durata della successiva finitura decorativa dipendono dalla qualità di questo lavoro..

La preparazione della superficie comporta principalmente la rimozione del vecchio rivestimento. Tale lavoro è molto laborioso e scrupoloso, soprattutto quando si tratta di una superficie intonacata. La necessità di rimuovere il rivestimento dipende dalle sue condizioni, dalla composizione del vecchio intonaco e dalla finitura prevista..

La rilevanza dello smantellamento del vecchio intonaco – dipendenza dalla composizione:

Importante! L’opportunità di smantellare il vecchio intonaco deve essere giustificata. Si sconsiglia di cambiare l’intonaco per nessun motivo particolare..

Prima di decidere di rimuovere l’intonaco, è necessario ispezionare attentamente la superficie. Lo smantellamento del vecchio rivestimento sarà necessario nei seguenti casi:

In quali situazioni è impossibile evitare di smantellare il vecchio intonaco:

Puoi controllare la qualità dell’intonaco con un martello. Usa la maniglia per toccare l’intera superficie. Il suono sonoro testimonia l’affidabilità e la durata dell’intonaco. Se si sente un suono sordo, significa che l’intonaco tiene debolmente e presto inizierà a sfaldarsi..

Metodi per rimuovere l’intonaco dalle pareti

Scegliere uno strumento di lavoro

La tecnologia per eseguire lavori di smantellamento in un appartamento dipende dallo strumento utilizzato.

L’uso di un martello è il metodo più semplice e funziona meglio per rimuovere l’intonaco sciolto. Tocca la superficie della parete con il bordo affilato del martello. Se l’intonaco non regge bene, cadrà da solo. Rimuovere l’intonaco residuo con un raschietto o una cazzuola.

L’intonaco grosso può essere rimosso con una spatola affilata. La tecnologia è piuttosto laboriosa, richiede la sostituzione/affilatura periodica della spatola e l’uso della forza fisica.

Puoi preparare qualitativamente la base per la finitura decorativa con uno speciale frattazzo. Per ridurre la quantità di polvere, la parete deve essere inumidita con acqua..

Se lo stucco è saldamente fissato al muro, non sarà possibile rimuoverlo manualmente. Come “artiglieria pesante”, è adatto un trapano a percussione con funzione di percussione. Per fare ciò, un ugello speciale è fissato nella presa, lo strumento viene trasferito nella posizione di “impatto”.

Puoi anche smontare il vecchio intonaco usando una smerigliatrice. Con un disco diamantato si devono realizzare sulla superficie delle strisce orizzontali e verticali fino alla profondità dello strato di intonaco. Lo smantellamento finale dell’intonaco viene effettuato con una spatola o un raschietto..

Elettroutensili specializzati facilitano notevolmente il lavoro: macchine per la rimozione del gesso come AGP, Flex, smerigliatrici (UShM, PShM, LShM).

Sostituzione parziale dell’intonaco

Non è sempre necessario sostituire completamente l’intonaco. In molti casi è sufficiente rimuovere i singoli difetti del vecchio rivestimento..

Opzioni per la rimozione parziale e la ricostruzione dell’intonaco:

La procedura per la rimozione parziale dell’intonaco con carta vetrata:

Smontaggio completo dell’intonaco: istruzioni passo passo

Nei casi in cui non sia sufficiente lo smantellamento parziale e la ricostruzione del vecchio basamento, è necessaria una rimozione completa dell’intonaco. Per eseguire il lavoro, avrai bisogno dei seguenti strumenti e materiali:

  • spatola e raschietto;
  • martello e ascia;
  • Bulgaro;
  • perforatore;
  • occhiali, maschera protettiva;
  • flacone spray con acqua.

Per smontare l’intonaco “forte” può essere utile una smerigliatrice o una smerigliatrice speciale.

Importante! Quando si inizia a rimuovere lo strato di intonaco, è necessario indossare una benda di garza o un respiratore, guanti e occhiali di sicurezza. Queste misure proteggeranno dalla polvere.

Primo passo. Preparazione della superficie:

Seconda fase. Trattamento superficiale primario:

Fase tre. Scalpellatura di aree difficili. Il metodo descritto di seguito viene solitamente utilizzato per smantellare un impasto di gesso contenente molto cemento. Un tale rivestimento è altamente resistente ed è improbabile che sia possibile rimuoverlo con un martello e uno scalpello. In queste condizioni, gli esperti consigliano di utilizzare un perforatore:

Fase quattro. Taglio. Alcuni tipi di intonaco sono difficili da smontare, anche con un trapano a percussione. Per rimuovere un tale rivestimento, dovrai usare una smerigliatrice:

Caratteristiche dello smantellamento dell’intonaco dal soffitto

Quando si rimuove l’intonaco dal soffitto, attenersi alla stessa tecnologia utilizzata per rimuovere il vecchio rivestimento dal muro. Tuttavia, il processo stesso è più complicato e richiede molto lavoro da parte dell’esecutore, poiché le mani devono essere costantemente tenute nella posizione superiore. Lo smontaggio può essere un po’ più semplice se si attacca un galleggiante, un raschietto o una spatola a un lungo bastone..

Nel processo di rimozione dell’intonaco, è spesso necessario prelavare lo strato decorativo. La calce normale è abbastanza facile da lavare con acqua semplice. Per rimuovere la vernice a base d’acqua, si consiglia di aggiungere un po ‘di iodio all’acqua, ed è meglio rimuovere lo smalto disperso in acqua con lavaggi speciali.

La preparazione del soffitto per l’applicazione del nuovo intonaco prevede la rimozione di eventuali irregolarità che sporgono al di sopra della superficie. Inoltre, è necessario eliminare lo strato di intonaco dalle giunture delle lastre. A questo scopo sono adatti un martello e una spatola..

Consigli. Si consiglia di rimuovere l’intonaco dalle fughe del pavimento che si è staccato dalla lastra o si è staccato senza fatica..

Rimozione intonaco decorativo

Rimuovere l’intonaco decorativo è un lavoro più “delicato”. Qui, l’uso di un punzone o di una smerigliatrice è inaccettabile. Tale rivestimento ha un piccolo spessore e devi agire con attenzione per non danneggiare la base del muro..

Non puoi abbattere intonaco decorativo o veneziano, quindi devi raschiare o macinare. È più comodo e veloce lavorare con una smerigliatrice. La suola dell’utensile contiene rulli seghettati che, quando ruotati, rimuovono un piccolo strato di intonaco dalla superficie trattata.

L’ordine dei lavori è il seguente:

La macinatura è molto veloce. L’unico inconveniente è la necessità di acquistare o noleggiare uno strumento costoso.

La seconda opzione per rimuovere lo strato decorativo è raschiare con i cicli. La tecnologia è semplice: con un movimento circolare, sposta l’utensile sulla superficie da un lato all’altro, rimuovendo in sequenza la finitura. Lo svantaggio di questo metodo è una leggera presa sul muro. Pertanto, l’intero processo richiede molto tempo..

Consulenza esperta sulla rimozione dell’intonaco