Materiali isolanti

Come scegliere i materiali di copertura

Un tetto di alta qualità è una garanzia di protezione affidabile della tua casa dai capricci della natura. Il tetto è parte integrante della struttura dell’edificio che svolge importanti funzioni.

Oltre a fornire calore e impermeabilità, è responsabile dell’aspetto dell’edificio, conferendogli un carattere individuale e unico.

Ecco perché i materiali di copertura devono essere scelti con saggezza, tenendo conto delle tante sfumature, ognuna delle quali può essere decisiva..

Contenuto:

I materiali in rotolo di copertura sono pannelli su una base di cartone, sintetica o fibra di vetro, su cui viene applicata una base legante su entrambi i lati. Questo tipo di materiali è diventato molto diffuso nel campo dell’edilizia industriale e residenziale grazie al suo peso ridotto e al suo costo ragionevole. Pertanto, ottieni un tetto leggero, resistente ed economico che servirà fedelmente per più di un anno..

Materiali di copertura: tipi

Il mercato dei materiali da costruzione offre oggi molte opzioni per la sistemazione di un tetto. L’assortimento è così ampio che puoi dedicare molto tempo alla scelta del campione perfetto. La conoscenza teorica è indispensabile qui: informazioni comprovate sulle caratteristiche dei moderni materiali di copertura ti aiuteranno a decidere e ad acquisire il meglio.

Come è già apparso chiaro, la classificazione è piuttosto ampia e comprende diversi parametri. Quindi, i tipi di materiali di copertura utilizzati più spesso.

  • in base alla struttura del pannello si distinguono materiali di base e non di base;
  • per tipo di base: cartone, amianto, fibra di vetro, bitume polimero (combinato). Nei materiali di base, il ruolo della base è assegnato a componenti di piccolo rinforzo: fibre di amianto;
  • a seconda del legante: catrame, bituminoso, bituminoso di catrame, misto, gomma-bitume, polimero, bitume-polimero;
  • dal tipo di rivestimento protettivo – materiali con una pellicola o un foglio, nonché con scaglie, medicazione fine, a grana grossa e polverosa.

Una quota impressionante del mercato è costituita da materiali di copertura bituminosi, attratti principalmente dalla loro disponibilità. La base è l’indicatore più importante a cui dovresti prestare particolare attenzione. La base in cartone è la meno resistente. Inoltre, il cartone accumula umidità ed è soggetto a decadimento, la durata anche con l’impilamento multistrato difficilmente supererà i 7 anni. La vetroresina è più affidabile, ma, ahimè, spesso si rompe. Ottimale per organizzare il tetto: fibra di vetro e poliestere, che non sono solo resistenti, ma anche abbastanza elastici, il che facilita il processo di installazione.

Quando si sceglie, è necessario tenere conto del fatto che la qualità aumenta in modo significativo quando viene modificato il contenuto della rilegatura. Ad esempio, la modifica con la gomma offre ulteriore flessibilità ai materiali di copertura e con la plastica – resistenza al calore. I materiali per coperture morbide a base di bitume modificato sono caratterizzati da un’elevata resistenza alle temperature estreme e alle radiazioni ultraviolette, il che significa che dureranno molto più a lungo.

Ancora più promettenti sono i materiali in cui non c’è bitume. Questi sono gli ultimi materiali di copertura che possono essere tranquillamente utilizzati su tetti di qualsiasi pendenza. Le membrane polimeriche saldano rapidamente, garantendo una perfetta sigillatura del rivestimento.

Caratteristiche dei materiali bituminosi di copertura

Considera i materiali di copertura a base di cartone, carta, lamina, fibra di vetro.

Glassine

Si ottiene impregnando il cartone di copertura con bitume di petrolio morbido con una temperatura di rammollimento di almeno 40 gradi. La glassina viene utilizzata nelle opere di impermeabilizzazione e copertura come rivestimento per lo strato inferiore della “torta” di copertura, quando montata su mastice caldo, sotto cemento-amianto e lastre bituminose sagomate.

Quando si sceglie, ispezionare attentamente il rotolo: la superficie non deve presentare depressioni, protuberanze, rotture o crepe.

Materiale di copertura

È realizzato impregnando il cartone con bitume di petrolio, seguito dall’applicazione di una composizione protettiva e di una medicazione. Le frazioni a grana grossa aumentano la resistenza agli effetti negativi delle precipitazioni atmosferiche e conferiscono al materiale un aspetto gradevole.

Il materiale di copertura è diviso in rivestimento e copertura. Puoi distinguerli per indice P o K. Il materiale di copertura deve soddisfare determinati requisiti: essere resistente all’umidità, resistente al calore. Un rotolo con grana grossa su un lato deve avere un bordo pulito (senza grana) largo 70 mm.

Il materiale di copertura depositato differisce da quello tradizionale in quanto sulla superficie inferiore viene applicato un mastice che, a contatto con solventi (alcol bianco, cherosene), acquisisce proprietà adesive.

Idroizolo

Un impermeabilizzante senza copertura, in questo caso, la carta amianto funge da base. Hydroisol è prodotto in 2 gradi: GI-G (per l’impermeabilizzazione di interrati) e GI-K (per coperture).

Il rotolo deve essere avvolto il più strettamente possibile e avere le estremità lisce. Una tela di alta qualità è facile da riconoscere: è uniforme, di colore uniforme, senza pieghe, ammaccature e buchi.

Materiale di copertura in vetro

Materiale di copertura su base in fibra di vetro, realizzato con il metodo dell’applicazione su entrambi i lati di una base di legante bituminoso su una tela in fibra di vetro. Distinguere il materiale di copertura con una medicazione a grana grossa, squamosa e simile alla polvere.

In conformità con questo, questo materiale viene utilizzato per creare lo strato superiore o intermedio della “torta” del tetto e incollare l’impermeabilizzazione.

Folgoizol

Materiale polimerico costituito da una lamina liscia o ondulata rivestita sul lato inferiore con un composto protettivo bitume-gomma. La superficie esterna è verniciata con vernici e pitture resistenti agli agenti atmosferici per rendere il materiale resistente alla corrosione.

La gomma, che fa parte dell’impregnazione protettiva, è plastica e resistente all’umidità, lentamente "diventando vecchio". I materiali di copertura polimerici hanno guadagnato il favore dei professionisti grazie ai loro numerosi vantaggi. Sono durevoli, resistenti all’umidità, affidabili e, soprattutto, economici.

Filisol

Il materiale laminato per coperture filisol appartiene al gruppo dei materiali saldabili ed è prodotto su fibra di vetro, fibra di vetro, tela di poliestere. Questo materiale contiene elastomero termoplastico o polimero simile.

Quando si sceglie, è necessario tenere conto dello scopo dell’impermeabilizzazione del tetto. Assegnare il rivestimento in filisole (per sistemare lo strato inferiore del tappeto del tetto) e il tetto (per lo strato superiore).

materiali di catrame

I materiali di catrame si ottengono dopo aver impregnato il cartone con catrame, che impedisce alla base di marcire, e applicando bitume di petrolio. I materiali di copertura di questo tipo sono adatti per l’incollaggio di impermeabilizzazioni, rivestimenti piani e riempiti d’acqua..

Tol

Materiale in rotoli ricoperto di scaglie minerali o sabbia. Si prega di notare che sotto l’influenza della radiazione ultravioletta, le soluzioni di catrame perdono le loro proprietà originali, diventano fragili, quindi al momento dell’acquisto, assicurarsi che la medicazione sia distribuita uniformemente sulla tela.

Nell’intercapedine, la copertura deve avere un colore nero uniforme senza intercalari di cartone leggero. A seconda dello strato di copertura, della natura dell’aspersione, del peso del cartone e dello scopo, si distinguono tra carta per coperture scoperchiante, impermeabilizzante e carta per coperture con rivestimento sabbioso e a grana grossa. La durata massima di questo materiale di copertura è di 10 anni..

Tappetini in asfalto

I tappetini rinforzati sono prodotti rivestendo la fibra di vetro con mastice impermeabilizzante bituminoso, bitume. Molto spesso, questo materiale viene utilizzato per incollare l’impermeabilizzazione.

Materiali di copertura senza base

Il principale vantaggio dei materiali di base è la capacità di percepire la deformazione della base senza violarne l’integrità.

isola

Materiale gomma-bitume, 2 volte più resistente del materiale di copertura. Mantiene qualità positive sia alle alte (+100) che alle basse (-30) temperature. Ma questi non sono i principali vantaggi: l’isolato è imputrescibile, elastico, impermeabile. Per l’incollaggio è necessario un mastice isolante / bituminoso a caldo. Per evitare che si attacchi, l’interno viene cosparso di gesso o polvere di talco.

Brizol

Sono realizzati con gomma frantumata di pneumatici per auto, plastificanti, cariche e bitume di petrolio di diversa viscosità. Consigliato per la realizzazione di tetti inclinati (oltre 35 mm), sigillatura di giunti e giunti di dilatazione.

Materiali in rotoli di pellicola

Questo tipo di materiali di copertura comprende film impermeabilizzanti, poliammidici, in polietilene stabilizzato. Il loro vantaggio è lo spessore ridotto, il peso ridotto e le elevate prestazioni impermeabili. Tra gli svantaggi, va notato che i materiali perdono le loro qualità se esposti a microrganismi, luce solare e altri fattori atmosferici negativi.

Riepilogo

La scelta dei materiali di copertura è un compito complesso che richiede conoscenza ed esperienza. È importante non solo scegliere il tipo e il marchio giusti, ma anche tenere conto delle caratteristiche dell’edificio: architettonico, costruttivo, climatico e altro. È meglio fidarsi degli specialisti in questa materia. Dopotutto, il livello di protezione della tua casa e il grado della tua tranquillità dipenderanno da questo. Tranquillità da pagare.

Video: "Materiali di copertura moderni"