Materiale elettrico, luce, illuminazione

Installazione della cappa fai-da-te: istruzioni passo passo

Uno dei principali elettrodomestici in cucina è la cappa. Con il suo aiuto, è possibile dotare la stanza di un microclima confortevole. Esistono diversi tipi di cappe, che differiscono per il principio di funzionamento e l’aspetto. Ti suggeriamo di familiarizzare con i consigli su come installare la cappa con le tue mani.

Sommario:

Cappe per la stufa: varietà e caratteristiche

In relazione al principio di funzionamento, le cappe da cucina evacuano e circolano. La prima opzione prevede l’espulsione dell’aria dalla stanza. Cappe del secondo tipo: trasportano l’aria attraverso i filtri e la restituiscono. L’installazione di un filtro a carbone attivo è in grado di creare una cappa di circolazione da una cappa di evacuazione..

Una cappa a circolazione non influisce sul funzionamento del sistema di ventilazione, tuttavia è meno popolare nell’uso, principalmente a causa del suo costo elevato.

In relazione al luogo di installazione, le cappe sono integrate, ad esempio, in un armadio, un tavolo, un camino, un soffitto, un’isola. La versione da tavolo delle cappe viene utilizzata molto raramente nella vita di tutti i giorni, tali dispositivi sono spesso un attributo delle cucine professionali.

Per progettare una cappa da camino, dovresti assumere specialisti che elaboreranno un disegno individuale di questo dispositivo. Questa cappa si distingue per il suo aspetto accattivante e l’elevata velocità di pulizia. Una cappa a soffitto implica la presenza di diversi elementi di presa d’aria sul soffitto, che aiutano a purificare l’aria. Tuttavia, per installare un tale sistema, è necessario dotare un controsoffitto, sotto il quale si trova il sistema di aspirazione dell’aria..

L’opzione di cappa più semplice e facile da usare per una cucina standard in un appartamento o in una casa privata è la sua versione da incasso o una cappa a parete.

Installazione di una cappa in cucina: caratteristiche della scelta di un elettrodomestico

Quando scegli una cappa per la tua casa, dovresti studiare alcuni criteri che ti aiuteranno a scegliere un dispositivo con buone caratteristiche prestazionali. La cappa è esposta ad umidità, grasso, vapori, quindi deve prima di tutto essere elettricamente sicura. Il deposito di umidità e grasso all’interno dell’unità contribuisce al malfunzionamento elettrico del ventilatore.

In ogni caso, per collegare il dispositivo alla rete elettrica vengono utilizzati tre cavi, di cui uno a terra.

Se c’è la messa a terra in casa, è sufficiente collegare i fili insieme. Tuttavia, se non c’è messa a terra, è necessario occuparsi della sua disposizione..

Per collegare la messa a terra, è severamente vietato utilizzare gas, acqua e altri tubi. Per questi scopi, viene utilizzato un neutro sordo..

Quando acquisti una cappa per la cucina, concentrati prima di tutto sulle sue prestazioni. L’efficienza del dispositivo dipende direttamente da questo indicatore. La cappa deve provvedere al ricambio di tutta l’aria dell’ambiente entro un’ora. Per calcolare le prestazioni ottimali di estrazione, l’area della stanza viene moltiplicata per la sua altezza e per dodici. Il valore risultante viene moltiplicato per 1.3.

La larghezza dell’apparecchio deve essere uguale o superiore a quella del piano cottura, ma mai inferiore. Inoltre, concentrati sulla versatilità del dispositivo. Ci sono cappe che funzionano in diverse modalità. Quando acquisti una cappa con filtri, acquista diversi filtri di ricambio che dovranno essere cambiati se necessario. Un’opzione più efficiente è utilizzare una cappa di aspirazione che rimuova l’aria inquinata dalla stanza senza restituirla.

Tuttavia, quando si sceglie una cappa con filtro, chiedere il numero e le caratteristiche. Alcuni filtri sono in grado di eseguire una pulizia grossolana e altri una pulizia fine. La prima opzione prevede una rete riutilizzabile, per rimuovere il grasso da cui è sufficiente lavarla. I filtri fini contengono carbone attivo, che fornisce una migliore purificazione dell’aria.

Per controllare la cappa, utilizzare normali pulsanti, un sensore o un telecomando. Gli interruttori orizzontali meccanici forniscono il controllo a scorrimento del dispositivo. Inoltre, un’attenzione particolare dovrebbe essere prestata alla multifunzionalità del dispositivo. Alcune cappe sono caratterizzate da diverse modalità di funzionamento, hanno sensori e timer aggiuntivi. Tuttavia, se desideri acquistare attrezzature economiche, puoi farne a meno. Quasi ogni cappa da cucina ha un apparecchio di illuminazione integrato sotto forma di lampadina alogena o lampadine a incandescenza..

L’efficienza dell’utilizzo della cappa in cucina è influenzata dai seguenti indicatori:

  • la pressione dell’aria creata dal motore, da un aumento di questo indicatore, aumenta anche la produttività;
  • il numero di modalità di funzionamento, la possibilità di accensioni programmate;
  • filtri antigrasso, loro dimensioni, numero e sezione;
  • prestazioni del dispositivo e riserva di carica, la cappa dovrebbe fornire la massima purificazione dell’aria, ad esempio, quando il cibo sta bruciando;
  • la dimensione della cappa influisce sul grado di intrappolamento dell’aria nel dispositivo.

Installazione fai-da-te di una cappa in cucina

L’installazione della cappa deve essere eseguita tenendo conto della regolare ventilazione esistente. Esistono due modi per rimuovere l’aria: disporre una nuova finestra aggiuntiva sulla strada o collegare la cappa a un pozzo di ventilazione esistente.

Il secondo metodo presenta molti svantaggi, prima di tutto, la cappa collegata alla ventilazione richiede l’installazione di una valvola di ritegno. Tuttavia, in alcuni casi, l’aria rimossa dalla cucina viene restituita ad altre stanze..

È più facile e più corretto costruire una finestra aggiuntiva per l’estrazione dell’aria per la cappa della cucina. Affinché la condensa che si forma all’interno della cappa non porti a malfunzionamenti nel suo funzionamento, è necessario installare una serranda speciale, che è spesso realizzata in alluminio. In questo caso, la dimensione della finestra sotto il condotto dell’aria dovrebbe essere ¾ sul diametro del condotto. Per serrare l’ammortizzatore, viene utilizzata una molla speciale, che ne facilita l’apertura durante il passaggio dell’aria attraverso di essa. L’autoregolazione del dispositivo viene eseguita con l’aiuto di una molla.

Un altro elemento funzionale della cappa è un neutralizzatore di odori. Esistono tre tipi principali di neutralizzatori di odori. Ti suggeriamo di familiarizzare con loro in modo più dettagliato:

  • neutralizzatori d’aria di origine chimica – necessitano di una sostituzione periodica, poiché sono influenzati negativamente dal grasso che si deposita sulla superficie della cappa, inoltre, tali sostanze contribuiscono al rapido esaurimento dell’aria e in alcuni casi danneggiano la salute umana;
  • ionizzatori d’aria elettrici: funzionano secondo lo stesso principio degli ionizzatori convenzionali, tuttavia creano una scarica più ampia, poiché molti più odori si accumulano sopra la cappa rispetto a un normale soggiorno, se una persona è costantemente sopra il piano di cottura, allora lo ionizzatore ha un effetto dannoso su di lui;
  • Neutralizzatori di tipo UV: necessitano di pulizia periodica e sostituzione delle lampade, tuttavia, questa è l’unica versione di un neutralizzatore rispettoso dell’ambiente per l’uomo, inoltre, con l’aiuto delle lampade, è possibile non solo risolvere il problema dell’aria purificazione, ma anche per illuminare il piano cottura.

Condotto di scarico: caratteristiche e caratteristiche

Molto spesso, i condotti dell’aria corrugati vengono utilizzati per le cappe, ciò è dovuto al loro costo accessibile e alla facilità di installazione. Esistono anche condotti dell’aria in plastica o metallo, hanno una sezione trasversale a forma di cerchio, quadrato o rettangolo..

Se la cucina ha soffitti alti, è preferibile installare una versione rotonda del condotto. I condotti rettangolari sono più versatili e sono più spesso utilizzati in cucina. Se hai bisogno di risparmiare spazio nella stanza, ti consigliamo di stare sulla versione piatta del condotto.

Nel processo di combinazione di varie opzioni di condotto, è necessario utilizzare adattatori e gomiti speciali che aiuteranno a collegarli insieme. Per installare un condotto corrugato, non è necessario installare gli elementi di cui sopra. Prestare attenzione al diametro del condotto, deve essere maggiore del diametro delle griglie di ventilazione. Altrimenti, ci sarà un aumento della resistenza all’interno del tubo e una diminuzione della potenza dei flussi d’aria. Se questi indicatori coincidono, il livello di rumore del funzionamento della cappa sarà piuttosto elevato. Inoltre, dovresti prestare attenzione alla lunghezza del condotto dell’aria, il valore ottimale sarà di 300 cm Quando si utilizzano condotti dell’aria più lunghi, l’efficienza della cappa diminuirà. La presenza di angoli retti durante l’installazione dei condotti dell’aria non è consentita.

Tra i vantaggi dei condotti dell’aria in plastica, notiamo:

  • prestazioni a basso rumore;
  • basso livello di resistenza;
  • peso leggero e facile installazione.

L’ondulazione per la cappa viene installata utilizzando morsetti e raccordi. Tra i suoi vantaggi, notiamo:

  • installazione facile;
  • costo accessibile;
  • non c’è bisogno di adattatori;
  • flessibilità.

I condotti dell’aria in metallo più difficili da installare. Per garantire la loro tenuta, è necessario elaborare le loro giunture con una colla speciale..

Per nascondere il condotto in cucina, utilizzare le seguenti linee guida:

  • per nascondere il tubo, viene installata una scatola speciale o un controsoffitto;
  • è possibile acquistare una scatola di plastica, che differisce per forma e dimensioni, alcune strutture hanno anche un’illuminazione integrata, che decora ulteriormente la stanza;
  • è possibile l’opzione di installare condotti dell’aria nei mobili della cucina;
  • dipingere la pipa in un colore che corrisponda all’interno generale: l’opzione di arredamento più semplice e allo stesso tempo originale.

Installazione della cappa da cucina fai-da-te – tecnologia

Inizialmente, i lavori per l’installazione della cappa iniziano con la produzione di un meccanismo antiritorno sotto forma di scatola. Ciò richiederà lamiera di alluminio o acciaio zincato. Un’opzione più semplice è acquistare una valvola di ritegno installata a monte dello sfiato. L’installazione fai-da-te della cappa da incasso nell’armadio viene eseguita utilizzando un seghetto alternativo. Per sigillare gli spazi tra la cappa e l’armadio, viene utilizzata la schiuma di poliuretano. Inizialmente si prova la cappa e si fa il cracker, se necessario.

Inoltre, la cappa è installata sull’armadio e la sua base è contrassegnata. Usa un seghetto alternativo per segare il foro del cofano nell’armadio. In questo caso, inizialmente è necessario praticare piccoli fori con un trapano, quindi ritagliare la forma richiesta. Pertanto, sarà possibile prevenire danni all’armadio durante il processo di taglio..

L’installazione fai-da-te di un condotto dell’aria per una cappa da cucina è il prossimo processo di lavoro. Installare il condotto corrugato all’interno dell’armadio, tagliarlo alla lunghezza richiesta e piegarli verso l’esterno.

Successivamente, l’armadio con il condotto dell’aria installato viene fissato alla parete. Un sigillante a base di silicone viene utilizzato per trattare tutti i giunti del condotto per evitare perdite di prestazioni.

Segue il processo di collegamento dell’ondulazione con il sistema di ventilazione, per sigillare grandi spazi si utilizza schiuma di poliuretano e, per quelli piccoli, un sigillante a base di silicone.

La cappa viene installata all’interno dell’armadio, fissandola con viti o tasselli autofilettanti. Un morsetto viene utilizzato per fissare l’ondulazione.

L’installazione dei condotti dell’aria in plastica viene eseguita allo stesso modo. Tuttavia, qui vengono utilizzati adattatori speciali per garantire gli angoli. Cerca di mantenere i tubi al di sotto del numero minimo di curve. Poiché un giro implica una perdita di circa il dieci percento della potenza.

Poiché in cucina è spesso presente un’elevata umidità, un mobile in legno si deteriora rapidamente. Pertanto, la cappa è installata a parete senza di essa. In questo caso, avrai bisogno di un telaio a forma di U, per la cui fabbricazione viene utilizzato un angolo di metallo. Questo tipo di fissaggio fornisce supporto per la parte del corpo.

Se non è possibile fissare il cofano con normali tasselli, in questo caso è necessario fissarlo con viti autofilettanti a forma di forcina. Al termine dei lavori di installazione, collegare la cappa alla rete con messa a terra obbligatoria e verificarne l’operatività..

Video di installazione della cappa da cucina fai-da-te: