Materiale elettrico, luce, illuminazione

Come installare una cappa in cucina

La cappa è un elemento indispensabile della cucina che, eliminando l’umidità e il vapore in eccesso, consente di preservare l’integrità della decorazione della stanza. Esistono due modi per installare la cappa in cucina: utilizzando i servizi di uno specialista o facendo il lavoro da soli. La prima opzione è più costosa, ma allo stesso tempo la qualità del lavoro è garantita. Per eseguire la seconda opzione, dovrai lavorare un po ‘, ma in questo caso puoi risparmiare denaro. Come installare una cappa in cucina con le tue mani, considereremo ulteriormente.

Sommario:

Cappa aspirante: vantaggi e caratteristiche

Prima di conoscere i vantaggi dell’installazione di una cappa in cucina, dovresti studiare attentamente le sue caratteristiche funzionali. La funzione principale e più importante della cappa è quella di garantire l’eliminazione dell’aria umida, del vapore e degli odori di cottura dall’ambiente. Pertanto, è possibile eliminare l’accumulo di placca sulle pareti e sugli apparecchi elettrici..

Inoltre, l’installazione della cappa consente di ottenere un odore di pulito nella stanza, che è particolarmente importante per le persone che soffrono di allergie o mal di testa..

Tra i vantaggi dell’installazione di cappe in cucina, notiamo:

  • facilità di installazione;
  • facilità d’uso;
  • varietà di forme e modelli;
  • ampia gamma di caratteristiche di potenza;
  • design accattivante;
  • posizione comoda e compattezza;
  • durata dell’operazione.

Tra i requisiti fondamentali per l’acquisto di una cappa da cucina dovresti presentare:

  • il rapporto tra la potenza del dispositivo e l’area della stanza in cui è installato;
  • corrispondenza dell’aspetto della cappa al design della cucina;
  • l’armonia della cappa con i mobili della cucina;
  • purificazione rapida dell’aria dall’inquinamento;
  • la presenza di luce;
  • funzioni aggiuntive che dipendono da un produttore specifico.

Nel processo di selezione delle cappe, considerare quanto segue:

  • il tipo di connessione: un condotto di ventilazione standard o un normale foro nel muro;
  • le dimensioni del prodotto devono essere confrontate con le dimensioni del piano cottura;
  • il tipo di piastrelle in cucina, la presenza di un forno;
  • il tipo della stanza stessa, il più delle volte le cucine sono isolate, cucina-studio, combinate con un soggiorno e anche con una camera da letto, è rilevante per i monolocali;
  • il numero di persone che vivono in casa, la frequenza di cottura;
  • l’interno della stanza e le sue caratteristiche.

Cappe per le foto e le varietà della cucina

Un vasto assortimento di cappe vendute nei negozi di elettrodomestici è spesso suddiviso nei seguenti gruppi:

1. Cappe per la cucina di forma piatta.

Sono fissati direttamente sopra il piano cottura. Questa cappa è un’unità separata che non è collegata a un comune condotto di ventilazione. Tra i componenti principali di questo tipo di cappa si segnala la presenza di:

  • parte del corpo;
  • all’interno del quale è installato un ventilatore;
  • filtro dell’aria interna.

Tra i vantaggi di una cappa da cucina a forma piatta ci sono:

  • costo accessibile;
  • buon risultato di lavoro;
  • facilità di installazione;
  • aspetto pulito.

Nonostante ciò, questa cappa è caratterizzata da bassa potenza di aspirazione, aumento della rumorosità, necessità di sostituzione e pulizia dei filtri..

2. Cappa per cucina in muratura.

Questa opzione ha una qualità di lavoro superiore rispetto alla precedente. Per installare un dispositivo del genere, avrai bisogno di un armadio speciale. Tutti gli elementi strutturali della cappa sono installati al suo interno. L’aspetto del dispositivo è abbastanza pulito. Inoltre, è di alta qualità e affidabile nel funzionamento. La potenza della cappa da incasso è di un ordine di grandezza superiore a quella di una cappa piatta. Anche il costo di un tale dispositivo è più alto. La durata del funzionamento del dispositivo è assicurata dalla pulizia dei filtri e dei canali attraverso i quali viene fatta circolare l’aria.

3. Cappa per una cucina tipo camino.

Questo tipo di cappa è anche chiamato a cupola. Le cappe di questa categoria sono di altissima qualità, potenti e allo stesso tempo costose. L’aspetto del dispositivo si adatta bene a qualsiasi tipo di interno moderno. Inoltre, le cappe sono abbastanza compatte; per la loro fabbricazione vengono utilizzati metallo, legno, vetro e le loro combinazioni. Le cappe da camino si differenziano per una varietà di forme, modelli, colori e configurazioni. Inoltre, le cappe hanno la capacità di controllare a distanza, puliscono rapidamente la stanza da odori sgradevoli e umidità. Per il loro lavoro, non è necessario cambiare costantemente i filtri e spendere soldi su di esso.

4. Versione angolare della cappa per la cucina.

Per risparmiare il più possibile spazio in una cucina già piccola, i produttori offrono una serie di cappe angolari. Sono installati nelle cucine ad angolo e aiutano a risparmiare spazio prezioso sul pavimento..

Installazione di una cappa in cucina: consigli per la scelta di un dispositivo

Prima di acquistare una cappa per la cucina, dovresti studiare attentamente tutte le sue caratteristiche e confrontarle con le caratteristiche individuali della stanza in cui verrà installata. Offriamo un elenco dei principali criteri che devono essere seguiti nel processo di scelta di una cappa:

1. La grandezza della potenza e delle prestazioni.

La capacità d’aria si chiama aria, che la cappa è in grado di elaborare in un certo lasso di tempo. Il livello delle prestazioni dipende dalla potenza, quindi, prima di tutto, dovresti prestare attenzione al primo indicatore. Non acquistare cappe troppo potenti per la tua cucina, nel qual caso sprecherai soldi per l’elettricità, con la quale funziona l’elettrodomestico..

Per calcolare la potenza di estrazione, utilizzare la seguente formula:

a = b * 10

  • a – la produttività della cappa, il numero di metri cubi di aria trattati all’ora;
  • c – il volume della cucina, per determinarlo, è sufficiente misurare la larghezza, la lunghezza e l’altezza della stanza e moltiplicare tra loro questi indicatori.

Ad esempio, se la lunghezza della cucina è 2 m, l’altezza è 3 m e la larghezza è 2 m, la capacità di scarico sarà: (2x3x2) x10 = 120 metri cubi all’ora.

2. Prestazioni acustiche.

Il comfort delle persone che soggiornano nella stanza durante il funzionamento della cappa dipende da questo indicatore. È particolarmente importante quando la cappa è installata in una cucina da studio o in una cucina del soggiorno. Più basso è il livello di rumore emesso dal dispositivo, maggiore è il suo costo. Affinché la cappa funzioni il più silenziosamente possibile, i produttori utilizzano guarnizioni speciali o sistemi antivibranti. In precedenza nel negozio, chiedi al venditore di accendere il cofano e testarne il funzionamento per studiare in modo indipendente il livello di rumore che emette.

3. Tipo, numero di filtri disponibili nella cappa.

La qualità del suo lavoro dipende dal tipo di filtro della cappa. Poiché odori, grasso, fuliggine e altre piccole particelle nell’aria rimangono sui filtri. I filtri si sporcano abbastanza rapidamente e devono essere puliti. Se non viene eseguito, tutti i componenti sporchi dei filtri entreranno nella stanza. Esistono due tipi di filtri che forniscono:

  • pulizia grossolana;
  • pulizia fine.

La prima opzione si distingue per l’elevata qualità del lavoro, ma richiede cure e lavaggi costanti. Per la sua fabbricazione viene utilizzato tessuto non tessuto, acrilico o metallo. Grassi e altre impurità, cadendo sul filtro, vengono trattenuti su di esso, purificando così l’aria. Il filtro grosso in metallo richiede il lavaggio almeno 2 volte ogni 30 giorni.

La seconda opzione è sotto forma di un sottile filtro a carbone in grado di assorbire gli odori. Questi filtri necessitano di una sostituzione costante..

4. Modalità di lavoro.

Esistono due modalità di funzionamento delle cappe:

  • ricircolo;
  • rimozione dell’aria.

La prima opzione prevede la rimozione dell’aria, la pulizia e il ritorno nella stanza. Il secondo modo è rimuovere l’aria senza ritorno..

5. Gestione.

In base a questo criterio, i dispositivi si distinguono:

  • con controllo a cursore;
  • controllo di pulsanti ordinari;
  • cappe a controllo elettronico.

Installazione di cappe in cucina: tecnologia

Prima di iniziare i lavori di installazione, è necessario prestare la dovuta attenzione alla messa a terra e alla messa a terra. Poiché c’è il rischio che il grasso penetri all’interno della custodia, dovresti proteggere te stesso e i tuoi cari da scosse elettriche o cortocircuiti.

Si consiglia di utilizzare tre fili per collegare la cappa in cucina alla rete elettrica:

  • fase;
  • nullo;
  • messa a terra.

Il cavo di messa a terra è spesso indicato in giallo. Prima di eseguire i lavori di installazione, prestare attenzione a disattivare l’alimentazione. Se nella stanza è presente una presa euro con messa a terra, viene fornita automaticamente.

Parliamo ulteriormente dell’installazione di una cappa da incasso:

  • la fase iniziale del lavoro prevede la costruzione di un edificio in cui verrà posizionato il cracker, per questo utilizzare un foglio di acciaio zincato, alluminio o metallo ordinario, inoltre, sarà necessaria una valvola antiritorno, che viene venduta in negozi di ferramenta, il luogo della sua installazione è l’inizio del pozzo di ventilazione, grazie a questa valvola, gli odori non entrano in cucina;
  • per facilità di installazione, la parte del corpo si trova su un pensile, che è installato vicino alla stufa;
  • prima di installare la cappa, viene provata, vengono eseguiti i lavori di marcatura e quindi l’armadio viene rimosso dal muro;
  • la parte inferiore è tagliata con un seghetto alternativo, inoltre, dovrebbe esserci un foro per il condotto dell’aria nella parte superiore.

Nella fase successiva dell’installazione della cappa in cucina, viene eseguita l’installazione dei condotti dell’aria:

  • la parte corrugata del condotto viene posizionata nell’armadio, il materiale viene tagliato con un margine di 10-15 cm;
  • quindi viene installato l’armadio stesso, con il condotto dell’aria già collegato;
  • si noti che, per evitare perdite di potenza, ogni sezione della connessione al condotto è trattata con un sigillante a base di silicone;
  • il fissaggio del condotto dell’aria sulla superficie della cappa viene effettuato non solo con un sigillante, ma anche con un morsetto;
  • poi il tubo viene collegato all’impianto generale o ad un tratto di muro, che porterà aria in strada.

Consiglio: durante la cappa da cucina dell’installazione, è necessario evitare un numero elevato di curve dei tubi, poiché in queste aree la potenza del sistema viene notevolmente persa..

Come installare correttamente la cappa a parete

Non tutti i proprietari di cucine hanno la possibilità di installare un mobile da cucina sopra la stufa. Inoltre, durante l’uso, l’albero perde la sua attrattiva e si consuma rapidamente. Se non è presente un supporto integrato, utilizzare l’opzione del fissaggio diretto della cappa alla parete..

Per questi scopi, viene utilizzata una versione a forma di U del telaio, che consiste in angoli collegati da tasselli. È su questo supporto che è tenuto l’intero corpo..

Se non è possibile installare tasselli standard, è necessario acquistare elementi di fissaggio sotto forma di perni idraulici, un lato dei quali sembra una vite autofilettante e l’altro – una filettatura su cui è fissato il dado.

Dopo aver fissato la cappa alla parete, viene collegata alla rete. Questa azione ha due opzioni per la sua esecuzione:

  • collegamento a una presa;
  • connessione permanente.

La prima opzione è più comprensibile, ma per la seconda è indispensabile fornire la messa a terra. Dopo aver completato questi passaggi, controllare l’operatività della cappa..

Consigli per l’installazione di una cappa in cucina

1. L’uscita della cappa deve essere di diametro inferiore rispetto al condotto stesso. Solo in questo caso sarà assicurata la normale funzionalità del dispositivo..

2. Si prega di notare che la lunghezza del condotto dovrebbe essere minima, il numero di curve dovrebbe essere lo stesso. Ciascuno dei giri del condotto riduce l’efficienza della cappa del 9%.

3. Prima di installare la cappa, occuparsi dell’installazione di mobili ed elettrodomestici. Solo in questo caso è possibile calcolare con precisione la posizione della cappa..

4. Adattatore per cappa: ti consentirà di formare condotti d’aria e di eseguire l’installazione del sistema di ventilazione.

5. Per l’installazione di una cappa di tipo piatto, vengono utilizzati elementi di fissaggio che lo fissano alla parete o sul fondo dei raccordi..

6. Se la cappa è fornita con una fascia angolare, allora deve essere montata in un mobile.

7. La cappa di tipo a cupola o decorativa è fissata direttamente alla parete. Innanzitutto, viene installato il loro corpo, quindi la parte decorativa.

Installa una cappa nel video della cucina: