Costruzione di case

Stucco per cartongesso fai-da-te

Dopo aver installato il muro a secco, le pareti della stanza rimangono irregolari e sembrano incompiute. Tutte le aree di giunzione, i punti di fissaggio delle viti e le altre aree di riparazione devono essere stuccate per rimuovere eventuali imperfezioni. In questo articolo considereremo le caratteristiche dello stucco per cartongesso per la verniciatura, la sigillatura degli angoli, gli elementi di fissaggio e così via..

Sommario:

Come scegliere l’intonaco giusto per il muro a secco

Dopo aver rifinito le pareti o il soffitto con cartongesso, l’intera superficie deve essere stuccata per un’ulteriore verniciatura o tappezzeria della superficie. I fogli di materiale sono anche in forma, ma ci sono molti giunti e punti di attacco che devono essere riparati. Non è difficile eseguire il lavoro di finitura, ma è necessario ricordare alcune caratteristiche e regole, che saranno ulteriormente discusse nell’articolo. Prima di tutto, grande attenzione è rivolta alla scelta del materiale per la riparazione..

Il mercato moderno offre un’ampia selezione di stucchi a secco per cartongesso e diverse miscele. L’acquirente deve affrontare un compito difficile, che consiste nella scelta del materiale da costruzione giusto per la decorazione della parete. Alcune miscele sono destinate solo a soffitti o pareti, altre sostanze vengono utilizzate per sigillare scheggiature e crepe. Gli esperti raccomandano di scegliere miscele secche che abbiano una lunga durata..

Va notato che gli stucchi secchi non sono influenzati dalla temperatura e da altre influenze ambientali, a differenza dei prodotti finiti. Tale materiale può essere utilizzato parzialmente o utilizzato per levigare aree danneggiate del soffitto, pareti e simili. Molti sono interessati alla domanda: che tipo di stucco per cartongesso, a seconda del volume e dello scopo del lavoro? Esistono tre tipi di mastice, che è determinato dalla composizione del componente:

  • miscela di cemento;
  • gesso;
  • miscela a base di polimeri.

Tutti e tre i tipi di mastice sono adatti per la finitura di qualsiasi locale, tuttavia, ci sono alcuni suggerimenti nella scelta dei materiali. Ad esempio, per una cucina o un bagno, si consiglia di utilizzare uno stucco a base di cemento per resistere a livelli di umidità elevati. Per quanto riguarda la miscela di gesso, quindi con un aumento del livello di umidità, il rivestimento si spezzerà. Lo stucco polimerico è un materiale versatile che ha proprietà plastiche. Si consiglia di utilizzarlo per stucco per cartongesso. Il consumo di tale materiale è molto inferiore, a differenza di altre miscele..

Diverse caratteristiche e caratteristiche dello stucco determinano il suo costo e la portata del materiale. L’uso del componente a casa non è determinato dalle proprietà di resistenza al gelo e sicurezza antincendio. Per la lavorazione, si consiglia di utilizzare una miscela universale adatta per appartamenti e case..

Adescamento superficiale

Prima di iniziare a intonacare il muro a secco con le tue mani, devi prima preparare le pareti. Per questo, viene realizzato un primer sulle pareti o sul soffitto. Se si prevede di incollare l’area con carta da parati, è necessario applicare il primer misurato sull’intera area di lavoro. Il materiale deve essere realizzato a base di acqua, che non consente alla soluzione di assorbire. Allo stesso modo, si forma una pellicola sull’area di lavoro, attraverso la quale non può penetrare né colla né vernice. Per l’uso, il primer viene miscelato in un contenitore e quindi applicato alla parete in uno strato uniforme, il cui spessore dovrebbe essere di almeno 0,03 millimetri.

È importante saperlo! Non è consigliabile utilizzare miscele alchidiche per l’adescamento delle pareti, che possono causare la deformazione dello strato di cartone. La carta sbucciata dal muro a secco si trasforma in bolle, che diventano strisce di carta. Naturalmente, non è possibile incollare materiali di finitura diversi su tale superficie..

Lavori preparatori prima dell’intonacatura del cartongesso

Prima di iniziare a stuccare l’area delle pareti della stanza, è necessario eseguire alcuni lavori preparatori. Per fare ciò, si consiglia di attenersi alle seguenti regole:

1. Innanzitutto, l’intera superficie deve essere livellata. Certo, è scomodo gestire un muro con teste sporgenti di viti e viti autofilettanti. Pertanto, è importante avvitare tutti gli elementi di fissaggio fino in fondo nel muro a secco.

2. È importante ricordare che le viti e le viti autofilettanti non devono essere affondate nello strato di materiale. Se nel lavoro non è stato possibile evitare un tale difetto, è necessario sostituire gli elementi di fissaggio.

3. Nell’area di unione dei fogli di cartongesso, è necessario assicurarsi che lo strato superiore di carta non si stacchi dal componente del materiale. Altrimenti, i pezzi di carta vengono accuratamente strappati o tagliati con un coltellino. Successivamente, l’area difettosa deve essere pulita con carta vetrata. Altrimenti, lo stucco nell’area danneggiata potrebbe staccarsi..

Stucco per cartongesso per pittura

Tutto il lavoro preparatorio ha la stessa sequenza di prima di incollare la carta da parati, che è indicata nel paragrafo precedente. In questo caso, è necessario prestare particolare attenzione al livellamento delle pareti senza ammaccature e sporgenze inutili. Tutti i giunti tra i fogli di cartongesso devono essere accuratamente livellati con stucco. Inoltre, la superficie del muro può essere innescata.

Le sostanze colorate tendono ad essere assorbite nei prodotti in cartone. In caso di impregnazione della vernice nella struttura del cartone, ciò provocherà la deformazione della superficie della parete. Pertanto, si consiglia di utilizzare soluzioni a base d’acqua. Tutti i giunti dei fogli di cartongesso devono essere tagliati con un angolo di 45 gradi. In questo caso, sarà possibile formare un normale rinforzo delle cuciture..

Caratteristiche della tecnologia

Dopo che il primer si è asciugato, è necessario iniziare a eseguire la tecnologia del mastice per cartongesso. In questo caso, è necessario rispettare una determinata sequenza:

1. Prima di tutto, devi attaccare il serpyanka, che è una rete in fibra di vetro. Viene utilizzato per sigillare angoli, giunti o cuciture. Questo nastro è realizzato come materiale autoadesivo, quindi tutto il lavoro non richiede molto tempo..

2. È importante incollarlo in modo che i due lati dei giunti abbiano la stessa larghezza per il nastro. In effetti, la larghezza della cucitura dovrebbe essere nel mezzo del nastro serpyanka.

3. Successivamente, è necessario diluire la miscela di mastice nella quantità richiesta. Tuttavia, va ricordato che tale soluzione si asciuga rapidamente. Se aggiungi acqua alla soluzione essiccata, cambierà tutte le proprietà e le caratteristiche del mastice. Il materiale deve essere diluito rigorosamente secondo le proporzioni specificate, utilizzando un grammo. Di norma, gli esperti mescolano lo stucco per 30 minuti di lavoro, dopo questo tempo la miscela diventa inutilizzabile.

Giunti in stucco tra i fogli di cartongesso

Come applicazione di riempimento per giunti di cartongesso, si consiglia di utilizzare due tipi di spatole: medie e larghe. Le loro dimensioni dovrebbero essere 11-14 cm e 31-34 cm Tali strumenti consentono, nel miglior modo possibile, di applicare l’impasto sulla superficie, al contrario di una cazzuola o di un frattazzo. Quindi, devi stuccare i muri in questo modo:

1. Affinché le pareti intonacate abbiano una superficie uniforme, è necessario applicare uniformemente uno strato di rinforzo lungo l’intera lunghezza dei giunti. Naturalmente, per applicare la miscela è necessario utilizzare una spatola più piccola. Utilizzando un ampio strumento di lavoro, la miscela deve essere distribuita uniformemente su tutta la superficie..

2. Se, durante la copertura, il giunto è completamente riempito di stucco, significa che il lavoro è stato eseguito correttamente. Una fase importante nel riempimento delle pareti è il processo ideale di rinforzo delle cuciture del muro a secco..

3. Dopo aver applicato la miscela, la superficie dei giunti non deve presentare rugosità e irregolarità. Quando la miscela si asciuga, tutti i cedimenti possono essere difficili da risolvere. In questo caso, le irregolarità non possono essere cancellate con carta vetrata o raspa. E gli strumenti abrasivi più forti possono danneggiare la superficie dell’area di lavoro..

Stucco su viti e angoli

Le caratteristiche dello stucco degli elementi di fissaggio sono l’applicazione della miscela in una versione cruciforme. La soluzione deve essere distribuita trasversalmente, il che consente di coprire meglio i cappucci delle viti e le loro teste. Questa tecnologia è consigliata per l’uso da parte di lavoratori professionisti..

Un passo più difficile è stuccare gli angoli delle pareti della stanza. Innanzitutto, la complessità del lavoro risiede nel fissaggio dei fogli ad angolo, che determina alcune difficoltà nell’allineamento degli angoli. Pertanto, la finitura degli angoli deve essere eseguita in due fasi:

1. Prima di tutto, è necessario stuccare un lato dell’angolo nel modo standard.

2. Dopo che la prima metà si è asciugata, devi finire la seconda parte.

In tal caso, sarà possibile formare giunti lisci e puliti. La cosa principale è che tutto il lavoro dovrebbe essere eseguito lentamente e in modo coerente. Ciò contribuirà a eliminare la rilavorazione di superfici irregolari..

Il processo di lavoro di base sullo stucco

Il processo principale di riempimento delle pareti deve essere avviato dopo che la miscela si è asciugata nell’area delle cuciture e degli elementi di fissaggio. Tutti gli angoli della stanza devono essere fissati con angoli in alluminio, che sono fissati alla superficie con uno stucco o una cucitrice speciale. L’angolo deve essere misurato alla lunghezza richiesta e tagliato in modo che corrisponda alle aperture di finestre e porte.

Tutti gli angoli metallici vengono fissati premendo lo stucco nei fori del profilo. È necessario che l’intera area sia coperta con una soluzione di mastice. Pertanto, sarà possibile preservare la forza e la rigidità dell’angolo, che aumenta la resistenza alle sollecitazioni meccaniche. Inoltre, aiutandovi con una spatola, livellate il composto sulla superficie. Il metodo di applicazione dovrebbe essere accompagnato da movimenti dal bordo del profilo al centro del foglio di cartongesso.

Se hai intenzione di stuccare passaggi sotto forma di arco, allora è necessario utilizzare un angolo speciale in plastica. È più spesso dell’alluminio. Se il profilo viene fissato utilizzando una cucitrice meccanica, la superficie deve essere coperta con due strati di mastice. Allo stesso tempo, non è consigliabile applicare troppa miscela, che forma una superficie irregolare. Innanzitutto, è necessario applicare la prima mano e attendere che la miscela si asciughi. Successivamente, viene applicato un secondo strato, che deve già essere accuratamente livellato e levigato con cartongesso. Come risultato di questa prestazione di lavoro, si formeranno angoli di stucco perfettamente uniformi..

La fase finale del mastice per cartongesso

Lo stucco per la finitura del muro a secco consiste nell’eseguire determinati lavori che formano un’area uniforme di pareti e angoli nella stanza. Dopo aver terminato gli angoli e le cuciture, è necessario nascondere tutti i punti irregolari con carta vetrata. Per lavoro, si consiglia di utilizzare un respiratore. È molto importante pulire le intere pareti con una tela smeriglio, che ha uno spessore: zero. Pertanto, sarà possibile creare una superficie ideale per il rivestimento finale delle pareti con stucco. Prima di ciò, deve essere trattato con un primer..

Per stuccare una certa superficie, puoi usare una speciale fibra di vetro o la miscela che è stata utilizzata nelle fasi iniziali della levigatura superficiale. In questi lavori viene utilizzata una spatola di forma larga. La consistenza dello stucco utilizzato nei lavori di finitura deve essere spessa. Questo distribuirà la miscela in modo uniforme sull’area del muro a secco. Vale la pena ricordare che lo strato di mastice non dovrebbe essere spesso. In questo modo sarà più facile trattare la superficie della parete o del soffitto. Per comprendere la tecnologia, si consiglia di guardare il video dello stucco per cartongesso, che viene presentato alla fine dell’articolo.

Consumo di materiale per 1 m2 di cartongesso

La quantità di stucco necessaria per la finitura delle pareti dipende dall’area da trattare. Allo stesso tempo, se ci sono alcune irregolarità o danni sul muro, il consumo di materiale aumenta in modo significativo. Per ogni tipo di mastice viene utilizzata una certa proporzione:

1. Se la superficie delle pareti è innescata, il consumo approssimativo dello stucco dovrebbe essere 1,1 x 1 m2. Questo calcolo è più adatto per miscele a base di cemento..

2. Ad esempio, con una miscela di gesso, la proporzione viene calcolata 1: 1, per la finitura di qualsiasi superficie.

3. Lo stucco, realizzato sulla base della colla, è il più economico, perché per 1 metro quadrato è necessario utilizzare mezzo chilo di mastice.

Per determinare la quantità di mastice, è importante misurare l’area da trattare nella stanza. Per facilitare il lavoro, puoi vedere le dimensioni di qualsiasi foglio di cartongesso, che vengono poi riassunte. La stessa quantità di materiale deve essere utilizzata per il cartongesso iniziale o iniziale. Se non hai usato tutto lo stucco, la miscela preparata rimanente deve essere smaltita..

Se nel lavoro viene utilizzata una miscela essiccata, forma una superficie irregolare con rugosità. Inoltre, un tale mastice cadrà, motivo per cui i lavori di riparazione dovranno essere eseguiti di nuovo. L’intonaco di finitura in cartongesso non è l’ultima fase della finitura di pareti o soffitti. Successivamente, è importante preparare la superficie e eseguire i passaggi finali per tappezzare o dipingere le pareti. Quando si applica lo stucco, è abbastanza importante rispettare le caratteristiche e i parametri del lavoro..