Costruzione di case

Recinzione in policarbonato fai da te

Per la recinzione di un sito, vengono sempre più utilizzate le recinzioni in policarbonato. Anche una persona che non ha le capacità di un costruttore, ma sa usare lo strumento necessario, può costruire una struttura del genere. Una recinzione in policarbonato autocostruita completa il tuo paesaggio. Inoltre, è facile prendersi cura di una recinzione in policarbonato: è consuetudine lavarla con acqua calda e sapone, senza usare spazzole metalliche e solventi..

Contenuto:

Concetto di policarbonato

Ferro e legno non sono più gli unici materiali adatti per tutti i tipi di siepi, recinzioni e staccionate. Vale la pena prestare attenzione alla fragilità e fragilità di questi materiali, alle proprietà del legno di rompersi, rompersi e marcire nel tempo, nonché alle caratteristiche del ferro di deformarsi e arrugginire, acquisendo un aspetto molto antiestetico.

Nel mondo moderno delle ultime scoperte e sviluppi tecnologici, è possibile trovare facilmente una soluzione a questo problema. Vorremmo attirare la vostra attenzione sul policarbonato cellulare, che è un polimero sintetico con proprietà speciali che lo rendono popolare in vari campi..

Immagina un materiale che ha un buon livello di trasmissione della luce, non è in alcun modo inferiore nelle caratteristiche al vetro, ha un’elevata resistenza e flessibilità. Le strutture in policarbonato combinano i vantaggi degli edifici trasparenti e sordi. Nascondono bene da occhi indiscreti tutti gli eventi che si svolgono sul territorio, ma lasciano passare i raggi del sole e hanno un aspetto molto suggestivo.

Se lo si desidera, a una recinzione in policarbonato può essere data qualsiasi forma. Una delle proprietà più preziose del policarbonato cellulare per recinzioni è la sua insonorizzazione: il materiale, assorbendo il rumore, crea un’atmosfera accogliente e tranquilla in casa se si trova in una zona rumorosa del villaggio. Per i giardinieri è utile anche il policarbonato, la sua elevata trasmissione della luce protegge le piante dall’avvizzimento e dagli effetti dannosi dei raggi UV..

Se hai intenzione di realizzare la tua recinzione in policarbonato, troverai molti momenti positivi: il policarbonato è leggero, il che è comodo per il trasporto, il materiale è facile da installare, devi solo scegliere i supporti giusti per il fissaggio dei fogli di policarbonato.

Vantaggi delle recinzioni in policarbonato

L’installazione di recinzioni in policarbonato è stata recentemente ampiamente utilizzata per racchiudere spazi con vari accessori. Puoi vedere recinzioni simili nei cortili di edifici amministrativi e istituzioni educative, case di campagna e territori privati. La recinzione in tessuto di policarbonato è considerata rilevante presso strutture custodite, parcheggi, perché la trasparenza del materiale consente di visualizzare costantemente il territorio e controllare ciò che sta accadendo su di esso.

È necessario effettuare immediatamente una prenotazione sui meriti delle recinzioni in policarbonato. Ecco i principali:

  • non reagiscono a umidità, muffe, corrosione, come ferro e legno;
  • resistenti alle fluttuazioni giornaliere di temperatura e agli sbalzi improvvisi, non si riscaldano al sole, non scoppiano dal gelo, con un fissaggio affidabile di recinzioni in policarbonato, non hanno paura del vento;
  • sono in grado di sopportare carichi pesanti, assumere la forma richiesta, poiché sono flessibili (a vari livelli, a seconda della plasticità, che è indicata nelle istruzioni);
  • sono traslucidi e trasparenti, il che consente di creare e non creare un’ombra per le piante;
  • non necessitano di verniciatura, tutta la manutenzione di una recinzione in policarbonato si riduce a periodici risciacqui con acqua;
  • assorbono i suoni della strada, fungendo da schermi antirumore, grazie ad una sorta di struttura cellulare, pertanto, sono spesso posti lungo strade e autostrade, non lontano da stazioni ferroviarie e aeroporti, proteggendo la popolazione dall’eccessivo rumore tecnico;
  • hanno colori diversi, si combinano armoniosamente con legno, metallo e forgiatura artistica, trasformando una normale recinzione in un’opera d’arte.

Svantaggi delle recinzioni in policarbonato

Le recinzioni in policarbonato cellulare hanno anche alcuni lati negativi:

  • la creazione obbligatoria di elementi di fissaggio metallici su tutti i lati, altrimenti la recinzione guiderà o verrà spazzata via dal vento;
  • c’è una certa resistenza agli urti, tuttavia, il policarbonato, a differenza di una recinzione in cemento, legno o mattoni, non è progettato per lanciare mattoni e bastoncini, oltre a graffiare con le unghie;
  • in combinazione con rifiniture, forgiature e elementi di fissaggio specifici, le belle recinzioni in policarbonato risultano spesso più costose delle normali recinzioni in cartone ondulato, legno o mattoni.

Varietà di recinzioni in policarbonato

A causa della grande richiesta di recinzioni decorative di trame, oggi sul mercato viene presentato un notevole assortimento di recinzioni diverse, tra le quali anche le recinzioni in policarbonato occupano una parte considerevole..

Recinzioni impilate

Le recinzioni prefabbricate in tessuto di policarbonato sono considerate saldate, poiché per l’installazione di un foglio, il telaio è saldato in metallo: un tubo profilato o un angolo standard. Un pezzo di policarbonato è installato sul retro mediante viti autofilettanti o morsetti speciali. Tali recinzioni sono spesso progettate come recinzioni in ferro battuto. Il prezzo delle recinzioni in policarbonato ed elementi forgiati è superiore alla versione standard.

Recinzioni in pietra

Un altro tipo di recinzione unico e originale che è entrato nel mercato diversi anni fa è la recinzione in policarbonato e pietra (mattoni). La popolarità è dovuta al successo del policarbonato e delle idee di design esclusive: la perfetta combinazione di policarbonato e pietra.

Installazione di recinzioni in policarbonato

È consuetudine costruire recinzioni in policarbonato come segue: in primo luogo, viene scavata una trincea sotto tubi profilati, viene realizzata una struttura metallica, installata in fosse, vengono realizzati trapani in policarbonato, con l’aiuto del quale il policarbonato cellulare è fissato al telaio metallico. Le lenzuola sono disponibili in qualsiasi colore tu voglia, quindi puoi dare loro l’aspetto che desideri. Il policarbonato non ha bisogno di essere verniciato o trattato con mescole speciali.

La scelta del materiale per la recinzione

Come capisci, il policarbonato ha un numero enorme di vantaggi. Ma lo svantaggio più significativo è il prezzo elevato. Pertanto, si consiglia di calcolare le esigenze nel modo più accurato possibile, altrimenti la costruzione iniziata di una recinzione in policarbonato diventerà troppo costosa. Pertanto, premisurare il perimetro del sito per calcolare la lunghezza della recinzione..

Innanzitutto, si consiglia di decidere lo spessore della lastra di policarbonato. Di solito è consuetudine utilizzare fogli più spessi. Per una recinzione per cottage estivi, vale la pena scegliere un polimero a nido d’ape che abbia lo spessore massimo, in modo da poter garantire elevate proprietà di isolamento acustico della recinzione.

Infine, studia attentamente la composizione del materiale, poiché il rischio di acquisire policarbonato di bassa qualità con diverse impurità è grande. Il policarbonato solido è adatto per una casa di campagna, che è meglio tenere al riparo dalla luce solare per evitare un riscaldamento eccessivo.

Quindi guarda una foto di recinzioni in policarbonato e una struttura in metallo. Si consiglia di utilizzare tubi profilati, dimensioni 60 per 60 millimetri, come pilastri. Tubi orizzontali che verranno saldati ad essi, selezionare una sezione rettangolare di 20 per 40 millimetri.

Quando si installano pali metallici da un tubo e si installa una recinzione in policarbonato, vale la pena ricordare alcune cose che determinano la forza della recinzione. È necessario utilizzare nel processo di lavoro solo determinate proporzioni della miscela di calcestruzzo. È meglio prendere il grado di calcestruzzo M 200 per la produzione di calcestruzzo.

Lavoro preparatorio

Per la costruzione di una recinzione in policarbonato, preparare i seguenti strumenti: un trapano a mano per praticare fori con un diametro di 200-250 millimetri, una mazza progettata per l’infissione di pilastri, una smerigliatrice per tagliare un tubo, un cacciavite, un filo di nylon e un livello di edificio.

L’installazione fai-da-te di una recinzione in policarbonato dovrebbe iniziare con la marcatura del territorio. La trama del sito viene eseguita in due fasi. Stimare prima il perimetro. Calcola il numero di tele e osserva come è uniforme il terreno in un dato luogo. Se la superficie non è piana, ci sono buche e dossi lungo il percorso, quindi questo problema deve essere eliminato utilizzando terreno o materiali aggiuntivi che lo sostituiscono o rimuovendo il terreno.

Indicare dove verranno posizionati i pilastri di base. Dopodiché, sentiti libero di scavare buche con un trapano. In ogni caso, la profondità della parte inferiore della fondazione della recinzione dovrebbe essere di circa 200 millimetri al di sotto del livello di congelamento del suolo. Questo è il requisito più importante quando si crea una fossa per un tubo profilato..

Se la tua zona non ha una stanza chiusa adatta per riporre il tessuto in policarbonato, si consiglia di coprire il materiale con un panno denso che non lascia passare i raggi del sole. Sui fogli che si sono rivelati in cima, è necessario mettere un carico per proteggerli dai forti venti. È impossibile utilizzare materiali in PVC per il rivestimento, questo può danneggiare le lastre in policarbonato.

Fondazioni per recinzioni in policarbonato

Quando crei una fondazione, dovresti assolutamente fare affidamento sugli indicatori della profondità del congelamento del suolo. Tuttavia, non tutti gli sviluppatori sanno esattamente quale sia la profondità di congelamento sul sito. In genere, la profondità della fossa dovrebbe raggiungere 0,8 – 1,2 metri. La profondità di congelamento del suolo per la maggior parte delle regioni che appartengono alla parte europea del nostro continente non supera i 700 millimetri.

Tuttavia, è meglio agire con un piccolo margine di riassicurazione, che sia in grado di compensare eventuali incidenti con il livello delle falde acquifere, che portano al rigonfiamento della fondazione della fossa per la recinzione, all’inclinazione dei pali metallici e alla distruzione del recinzione cellulare in policarbonato.

Per terreni complessi, è possibile utilizzare una fondazione a strisce esclusivamente a tutti gli effetti, che ha una profondità di almeno 1000 e una larghezza di 300 millimetri. Sotto ogni pilastro, è necessario scavare un buco più profondo e creare un “nido” nel luogo della sua installazione, che è grande, ad esempio 450 per 450 millimetri.

Rinforzo di una fondazione in calcestruzzo

Quando si installano pali per una recinzione in policarbonato cellulare, è necessario realizzare rinforzi, che daranno ulteriore resistenza alla fondazione in calcestruzzo. Il rinforzo è estremamente importante quando si installano i rack se si prevede di organizzare una recinzione in policarbonato più complessa. Quindi una recinzione in policarbonato sarà in grado di percepire rigidamente senza distruzione il movimento del terreno, senza modificarne la forma e la geometria, oltre a prevenire la formazione di crepe nella recinzione.

È necessario rinforzare le fondamenta della recinzione, come qualsiasi struttura in cemento, utilizzando un normale rinforzo dell’edificio di un diametro adeguato – 10 – 16 millimetri. Almeno non meno di 8 millimetri. Assicurarsi che il rinforzo sia continuo e inquadratura.

È consuetudine saldare o legare il rinforzo in scatole reticolari, che garantiscono la rigidità della fondazione della recinzione in tessuto di policarbonato e la sua resistenza, che è uguale alla resistenza della struttura in calcestruzzo. Quando si installa il rinforzo, non è consigliabile lasciare spazi vuoti o frammenti non rinforzati.

Installazione di un telaio metallico

Prima di realizzare una recinzione in policarbonato, è necessario iniziare a installare i pali per il fissaggio della tela in policarbonato, avendo precedentemente determinato a quale profondità è necessario seppellirli. La teoria dell’alto edificio suggerisce che gli sviluppatori utilizzino una formula non molto complessa per calcolare la profondità della posizione dei pali per le recinzioni in policarbonato.

Tuttavia, ignoreremo tali calcoli. Ricorda che la profondità delle “celle” per l’installazione di pali di recinzione deve essere maggiore dello stesso indicatore per l’intera fondazione della striscia. Ad esempio, per la fondazione di una recinzione in policarbonato cellulare, hai scavato una trincea profonda circa 1000 millimetri e sotto i pilastri del foro è necessario approfondire fino a 1200 – 1500 millimetri. Guarda le foto, che hanno i disegni corrispondenti delle recinzioni in policarbonato.

È consuetudine installare pali metallici a una distanza di circa 2 metri. Utilizzando una livella, livellare verticalmente i supporti angolari e riempire con una miscela di cemento e sabbia. Dopo che la massa è completamente asciutta, saldare le guide ai montanti: due o tre tronchi dal tubo. La struttura risultante è la base per il fissaggio di una lastra di policarbonato.

Due tubi angolari e due travetti definiscono il piano di una parte della recinzione. Durante tutto il lavoro, osserva la verticalità della recinzione. E ricorda una sottigliezza. I pali di recinzione in policarbonato sono tubi, sigillano la parte superiore o si chiudono con tappi in modo che l’acqua non entri all’interno.

Praticare fori nella lama

Le lastre di policarbonato devono essere fissate ai montanti mediante normali viti autofilettanti. Puoi anche installare una tale recinzione usando colla, bulloni, rivetti o saldature. La distanza durante la perforazione dei fori dal bordo deve essere di almeno 4 centimetri. Il trapano può essere preso per legno o metallo, ma non dovrebbe essere troppo grande per non perdere la sua struttura.

Realizzare tutti i fissaggi allo stesso livello. Forare tra i rinforzi in modo che i pannelli si adattino perfettamente alla base. Le piastre devono essere montate nel senso degli irrigidimenti, in verticale, chiudendo dall’alto con tasselli o sigillante. Si consiglia di premere saldamente il policarbonato sul palo in modo che la tela non si muova.

Se i fogli di policarbonato non sono della dimensione corretta, puoi tagliarli facilmente con uno strumento circolare portatile. Solitamente viene utilizzata una sega circolare con le seguenti caratteristiche: l’angolo di affilatura è di 150 gradi, l’angolo di inclinazione dei denti è di circa 30-250 gradi, la velocità di taglio è di circa 200 metri al minuto, la velocità di avanzamento è di circa 1800 metri al minuto, lo spessore di taglio arriva fino a 5 millimetri..

Quando si costruisce una recinzione in policarbonato, ricordare che durante il taglio e la foratura del policarbonato, questo materiale può espandersi. Ma quando si raffredda, si verifica la compressione termica e, di conseguenza, il diametro dei fori diminuisce. Praticare fori durante la perforazione del 10-15% in più del previsto.

Lavori finali

La parte più difficile dell’unione è il giunto d’angolo. Fai molta attenzione e usa una livella che abbia i lati uguali in altezza. Considerare le condizioni meteorologiche durante l’unione: alcuni elementi di fissaggio della lastra di policarbonato devono essere serrati maggiormente.

Il policarbonato cellulare per la costruzione di recinzioni è ricoperto da una pellicola protettiva. Può essere rimosso solo dopo aver completato l’installazione della recinzione nel cottage estivo. C’è un altro punto che richiede la tua attenzione: sigillare. Guarda la foto delle recinzioni in policarbonato e assicurati che i pannelli siano protetti dall’umidità.

Puoi fissare le estremità con nastro di alluminio, che è facile da incollare. Coprire la parte inferiore con nastro perforato, che consente il libero drenaggio dell’acqua se necessario e non consente l’ingresso di sporco e polvere. Ecco fatto, la recinzione in policarbonato è pronta! Pulisci i fogli, lubrifica gli elementi di fissaggio e assicurati che queste aree non arrugginiscano. Puoi dipingere la cornice se vuoi..

Se sei interessato a come costruire una recinzione in policarbonato con le tue mani, se non hai l’opportunità di attirare lavoratori dall’esterno, devi solo seguire le nostre istruzioni e regole per l’installazione di recinzioni e anche essere in grado di utilizzare un determinato strumento. Dopotutto, l’autoinstallazione di una recinzione in policarbonato non richiede abilità di costruzione speciali e quasi tutti i residenti estivi possono farlo.