Costruzione di case

Pavimenti interpiano su travi a I in legno con le tue mani

Se c’è una ricostruzione, la costruzione di una casa di campagna, una casa estiva o uno stabilimento balneare, dove viene fornito un pavimento in legno, le travi a I sono adatte per il lavoro. Il materiale è conforme agli standard SNiP e può ridurre significativamente i tempi di costruzione. L’uso di travi in ​​legno presenta numerosi vantaggi innegabili, che rendono questo materiale popolare tra gli sviluppatori. Il design dell’I-beam, lo scopo principale, la tecnologia di calcolo e installazione sono descritti nell’articolo.

Travi a I in legno: design e portata

Le travi a I in legno sono utilizzate attivamente nel settore edile per la costruzione di soffitti interpiano, come struttura portante di un sistema di travi, coperture e telai per pareti mansardate. In sezione, il materiale strutturale ha una sezione trasversale a forma di lettera “H”. Le guide laterali della trave a I sono in legno incollato a secco, l’architrave è in OSB (orientato strand board). Secondo SNiP, l’architrave trasversale è impregnato di colla ignifuga e idrorepellente.

Una trave a I in legno è un’ottima soluzione per l’edilizia privata, dalla costruzione di una casa di legno a un edificio in legno da una casa di tronchi. Questo elemento strutturale è una degna alternativa ai profili metallici, ai listoni in legno e ai solai in cemento armato. I principali vantaggi includono:

  • elevata resistenza e rigidità per resistere a carichi pesanti;
  • a differenza del tradizionale legno segato, le travi non si piegano né provocano scricchiolii sul pavimento;
  • a causa del peso relativamente basso, l’installazione del pavimento è facilitata: il lavoro può essere svolto senza il coinvolgimento di attrezzature speciali; è molto difficile realizzare un pavimento di cemento con le tue mani;
  • le travi a I in legno dei pavimenti, a differenza di quelle metalliche, non si corrodono;
  • il materiale non si secca, non si deforma, non si restringe e non si restringe, si torce e non si gonfia;
  • negli scaffali dell’I-beam c’è l’opportunità di posare le comunicazioni;
  • l’uso di travi in ​​legno in diverse condizioni climatiche;
  • il lavoro è relativamente “pulito” – non c’è una tale quantità di sporco e polvere come quando si versa la soletta con le proprie mani;
  • riducendo i tempi di costruzione e risparmiando sui costi di manodopera;
  • rispetto dell’ambiente e lunga durata.

I vantaggi dei materiali da costruzione determinano la popolarità del suo utilizzo:

Tipi e caratteristiche tecniche delle travi a I in legno

La serie I-beam in legno è disponibile in diverse varietà. Classificazione secondo SNiP:

La gamma di nomenclatura delle travi a I in legno comprende una serie di posizioni:

  • BDK – travi incollate per la costruzione di strutture con piccole luci;
  • BDKU / BDKU-L – larghe nervature di irrigidimento che forniscono un’elevata resistenza;
  • SDKU / SDKU-L – costruzione di un telaio a parete;
  • BDKSh / BDKSh-L – per la costruzione di strutture soggette a carichi elevati; ottimale per la realizzazione di edifici commerciali;
  • SDKSH, SDKSH-L – gli ampi irrigidimenti consentono l’uso di travi nella costruzione di pannelli a parete.

La sezione a I funge da rinforzo strutturale: la resistenza dell’architrave aumenta molte volte. In termini di indicatori tecnici, il materiale è alla pari con cemento armato e pavimenti in cemento.

Le caratteristiche comparative dei principali parametri di una trave a I in legno, travi, supporti in metallo e cemento armato monolitico sono mostrate nella tabella. Gli indicatori sono calcolati per un’area di 200 mq..

Requisiti per i pavimenti interpiano

La disposizione della sovrapposizione dell’interpiano con le mani viene eseguita tenendo conto dei carichi costanti e variabili. Oltre al loro peso, le travi devono sostenere mobili, elettrodomestici e persone. Inoltre, è necessario stabilire un margine di sicurezza: il suo valore dipende dallo scopo dell’edificio, dal numero di piani della casa, dal materiale delle pareti e da altri fattori..

Importante! Nel calcolo, è indispensabile tenere conto delle caratteristiche individuali della stanza. Ad esempio, il rivestimento con pietra naturale, il posizionamento di attrezzature pesanti o l’installazione di un acquario voluminoso, aumentano significativamente il carico sui pavimenti..

Per ridurre il carico sull’area della trave, si consiglia di posizionarli uniformemente perpendicolari alle pareti lunghe.

Il principio del dispositivo di sovrapposizione dipende dal suo scopo:

Calcolo dei carichi previsti

Si consiglia di affidare il calcolo del pavimento in legno a professionisti. Calcoli eseguiti con competenza e selezione dei materiali garantiscono un’installazione di alta qualità e un funzionamento sicuro. Per determinare il tipo di supporto, la sua sezione e la fase di installazione, è necessario calcolare il carico totale sul pavimento, tenendo conto del peso specifico del pavimento stesso e dei carichi variabili.

Innanzitutto, dovresti preparare una planimetria, visualizzando su di essa il numero e la frequenza di posizionamento delle travi in ​​legno, un tipo di barriera idro e vapore.

La massa di ciascun componente è calcolata come il prodotto del volume del materiale e la sua densità. Il volume è determinato in base all’area di sovrapposizione e il valore della densità è preso dal libro di riferimento.

Densità dei materiali da costruzione e delle finiture

Importante! Il peso delle partizioni interne e delle pareti appoggiate al pavimento è calcolato come carico stabile. Peso specifico nominale degli elementi strutturali – 50 kg / m2.

Il carico variabile (peso di persone, mobili, animali, ecc.) secondo SNiP per edifici residenziali è di 150 kg / m2. Il carico totale è determinato in base al fattore di affidabilità:

  • 1.2 – se la massa costante e variabile è entro i 200 kg/mq;
  • 1.3 – se la somma dei carichi di progetto è superiore a 200 kg/mq.

In base al valore ottenuto e ai carichi massimi consigliati sulle travi in ​​legno, si seleziona il tipo di supporto ottimale e la distanza tra le travi.

Tecnologia di installazione a pavimento

Opzioni di fissaggio della trave

I pavimenti interpiano in legno sono dotati di mani in uno dei seguenti modi:

Importante! Le travi del solaio più esterne non devono essere posizionate vicino alla parete parallela. La distanza minima consentita è di cm 10. Non installare una trave vicino al camino.

Interpiano “Pie” sovrapposto da travi in ​​legno

Il dispositivo di sovrapposizione per travi a I in legno viene eseguito secondo il seguente schema:

Vale la pena ricordare che il soffitto dal lato del piano inferiore sarà il soffitto e dal lato del piano superiore sarà il pavimento. La parte superiore è rivestita con un rivestimento del pavimento – laminato, pannello maschio e femmina. Raccordo moquette o linoleum. Per la finitura del soffitto, vengono utilizzati cartongesso, lamelle di legno, rivestimento, pannelli di plastica o sistemi di sospensione..

L’uso di travi in ​​legno secondo GOST e SNiP

L’uso di travi a I in legno nella costruzione è regolato da norme e regolamenti statali. Prima del lavoro, devi familiarizzare con i documenti principali:

  • SNiP 2.01.07-85 “Carichi e impatti”;
  • SNiP II-25-80 “Strutture in legno”;
  • GOST 8486-86E “Legname di conifere. Condizioni tecniche”;
  • SNiP 2.08.01-89 “Edifici residenziali”;
  • GOST 30244-94 “Materiali e prodotti da costruzione. Metodi di prova di resistenza al fuoco. Strutture portanti e di contenimento”.

Realizzare travi a I in legno con le tue mani

Per creare un I-beam, avrai bisogno dei seguenti strumenti e materiali:

  • una sega circolare;
  • macinino;
  • morsetti e barre di canale;
  • metro a nastro, colla per prodotti in legno;
  • legno lamellare e OSB.

La procedura per realizzare travi: