Costruzione di case

Muro di contenimento nel sito: dispositivo, materiali, caratteristiche. Master Class

Non tutti i proprietari possono vantare un rilievo perfettamente piatto, da qui la conclusione: i muri di contenimento sul sito sono un elemento assolutamente insostituibile che può diventare non solo una buona decorazione per il tuo giardino, ma anche una struttura che lo divide in zone.

Il processo di erigere un muro di contenimento con le tue mani non è difficile, durante esso puoi realizzare una varietà di fantasie di progettazione del paesaggio. In questo articolo considereremo tutte le sfumature importanti nella costruzione di un muro di contenimento con le nostre mani..

Sommario

Struttura e funzione dei muri di sostegno

Le strutture dei muri di sostegno possono differire l’una dall’altra, poiché ciascuna svolge la propria funzione – fortificante o decorativa, e ciascuna è progettata per un certo grado di impatto, tuttavia, la “spina dorsale” del muro è la stessa, è costituita dal seguenti elementi di base:

  • Fondazione – parte sotterranea

È lui che sopporta tutto il peso della pressione del suolo.

  • Corpo – Parte a terra

Il lato interno del muro “contatta” il terreno, circondando l’elevazione del sito. Il lato esterno (recto) è aperto, può essere piatto o obliquo.

  • Drenaggio e drenaggio – comunicazioni protettive

Durante la progettazione della struttura, è indispensabile prevedere modi per rimuovere l’acqua e l’umidità in eccesso, che si accumuleranno continuamente dietro la sua superficie interna..

I muri di sostegno combinano più funzioni contemporaneamente:

  • produrre perfettamente la zonizzazione del sito;
  • trasformare superbamente e diventare un elemento decorativo e artistico del paesaggio;
  • svolgere un’insuperabile funzione di rafforzamento e protezione;
  • risolverà il problema delle irregolarità del sito.

Parametri da cui dipende la stabilità del muro di sostegno

Il muro di contenimento deve essere il più stabile possibile, in grado di resistere all’alta pressione, altrimenti c’è un’enorme probabilità di distruzione della struttura e strisciamento del terreno. Pertanto, dovresti calcolare tutti i fattori che influenzano la sua forza..

Sul muro agiscono le seguenti forze fisiche:

  • peso proprio della costruzione;
  • la pressione del terreno trattenuta dal muro;
  • forze di attrito e adesione al suolo;
  • peso aggiuntivo degli elementi che possono trovarsi su di esso.

Fenomeni che influenzano il design:

  • rigonfiamento del suolo in inverno;
  • vento (se l’altezza della parete è superiore a 2 m);
  • vibrazioni (se, ad esempio, viene posata una ferrovia nelle vicinanze);
  • eventi sismici (dipende dalle caratteristiche della regione)
  • lavaggio con acqua piovana.

Un altro fattore che influenza la stabilità di una struttura è lo spessore delle pareti. Dipende dal tipo di terreno e dall’altezza della struttura: più il terreno è morbido e maggiore è l’altezza del supporto, più ampio dovrebbe essere lo “scudo” protettivo.

Aspetti chiave nell’organizzazione di un muro di contenimento

I muri di sostegno sono una struttura ingegneristica complessa, pertanto, quando lo si organizza, è necessario prendere in considerazione una serie di fattori, da cui dipendono la loro forza, affidabilità e durata. Certo, è meglio affidare questa attività a specialisti, tuttavia, avendo determinate competenze specifiche e conoscendo tutte le condizioni in cui è possibile la costruzione di un supporto, è possibile costruire autonomamente la struttura.

Parte sotterranea – tipi e struttura della fondazione

Il muro di sostegno, in cui l’altezza supera i 30 cm, deve necessariamente avere una fondazione affidabile.

La regola generale quando si organizza la fondazione: più il terreno è morbido e instabile, maggiore è la profondità della fondazione..

Proporzioni desiderabili della profondità della fondazione e dell’altezza del supporto, a seconda della scioltezza del terreno:

  • Se il terreno è abbastanza denso, il rapporto tra la profondità della fondazione e l’altezza della parte fuori terra dovrebbe essere rispettivamente di 1: 4.
  • Se la terra è di media scioltezza, la profondità della fondazione diventa 1/3 dell’altezza del supporto.
  • Se il terreno è sciolto, morbido, la profondità della fondazione del muro dovrebbe essere ½ le sue altezze.

La fondazione può essere composta da ghiaia, pietrisco, calcestruzzo, compattata con cemento o argilla pesante.

Drenaggio, drenaggio e impermeabilizzazione: il garante dell’affidabilità e della durata del muro di contenimento

Quando si equipaggia un supporto, non è sufficiente fornire una fondazione di alta qualità e installare in modo affidabile un muro di contenimento su di esso, è molto importante proteggere la struttura dal retro dall’umidità eccessiva, che ha un effetto distruttivo su di essa.

Indipendentemente dal materiale, dalle dimensioni e dalla forma del muro di contenimento, per prevenire l’accumulo di acqua e umidità, che hanno un effetto distruttivo sulla struttura, è indispensabile organizzare il drenaggio e il drenaggio, nonché, se necessario, impermeabilizzare l’interno lato del supporto.

Organizzazione del drenaggio

Il sistema di drenaggio del muro di contenimento è diviso in trasversale, longitudinale e combinato.

L’organizzazione trasversale del drenaggio implica l’installazione di fori in ogni 2 o terza fila di muratura con un diametro non superiore a 10 cm o tubi inclinati in modo che l’acqua lasci immediatamente il sito.

Con il drenaggio longitudinale, come viene spesso chiamato interrato, viene posato lungo il muro di contenimento sotto terra a livello di fondazione un tubo corrugato, in ceramica o cemento-amianto del diametro di 10-15 cm, avvolto in materiale geotessile che assorbe l’acqua, che successivamente entra nel tubo attraverso piccoli fori e viene scaricato all’esterno del terrazzo.

Per impedire l’ingresso di acqua atmosferica nella struttura della muratura, che a temperature sotto lo zero porterà alla distruzione del muro di contenimento, è necessario fornire una visiera o un blocco di cornicione con una certa pendenza.

Strato drenante tra terreno e muro

Dopo il montaggio del muro e alcuni giorni di fermo, è necessario procedere al riempimento dello spazio tra la scarpata e il muro stesso. Per questo, i terreni grossolani sono i più adatti, ad esempio ghiaia, ciottoli, sabbia grossolana. Inoltre, per questo vengono spesso utilizzati piccoli pezzi di mattoni e altri materiali di scarto. Oltre al fatto che la ghiaia esercita una notevole pressione sul supporto, funge da ulteriore strato drenante.

Le miscele di drenaggio e il terreno vengono riempiti a strati, dove viene speronato ogni strato separato. I terreni a grana grossa e le sabbie argillose sabbiose sono considerati più preferibili..

È meglio usare il terreno vegetale sulla parte superiore del materiale di posa. Dopo che l’ultimo strato del muro di contenimento è stato speronato, è necessario lasciarlo in questo stato per diverse settimane senza caricarlo. Grazie a ciò, il materiale di rinforzo acquisirà tutte le sue proprietà. È molto importante posare sopra lo strato di terreno precedentemente rimosso, in cui c’è abbastanza humus. Dopo aver svolto tutto il lavoro di cui sopra, puoi tranquillamente procedere alla sistemazione del terrazzo.

Impermeabilizzazione: ulteriore affidabilità e durata della struttura

Per aumentare la durata dei muri di sostegno in legno, mattoni, metallo e cemento, devono essere impermeabilizzati dal lato del suolo. Per fare ciò, è possibile utilizzare i seguenti materiali: feltro per tetti o feltro per tetti, applicato in due strati. È anche possibile rivestire la superficie interna con bitume o mastice su terreni asciutti..

Materiali fai da te per realizzare muri di sostegno

Prima di tutto, prima di scegliere un materiale per un muro di contenimento, dovresti capirne chiaramente lo scopo. Nella descrizione di cui sopra, è già stato detto che il muro di contenimento può essere una struttura di fortificazione, nonché un componente decorativo di un orto.

Se il muro di sostegno fungerà da elemento di rinforzo di un ripido pendio o terreno, è meglio utilizzare pietra naturale o cemento per la sua costruzione. Ad esempio, il terreno, che si trova vicino alla ferrovia, soccombe costantemente alle vibrazioni del suolo e, sotto tale pressione, i materiali più fragili perderanno molto rapidamente le loro proprietà, il che alla fine influenzerà notevolmente l’affidabilità del muro..

Questo è quando il muro di contenimento viene installato per aggiungere un elemento decorativo e non è soggetto a stress fisico, quindi è possibile utilizzare come materiale gabbioni, legno o mattoni..

Muri di sostegno in legno

Questo tipo di costruzione del muro di contenimento è considerato economico da installare, ma il processo di installazione in sé non è così facile e richiederà più tempo. Per crearlo e installarlo, inizialmente avrai bisogno di legno liscio e di alta qualità. Un metodo di costruzione più semplificato è la disposizione verticale dei tronchi, strettamente fissati l’uno all’altro. Un tronco con un diametro da 12 a 18 cm di diametro è considerato il più ottimale per i muri di sostegno in legno. L’altezza del tronco dipende dall’altezza del muro di sostegno che costruirai. Quando decidi la tua altezza, non dimenticare di tenere conto del fatto che almeno 50-60 cm dovranno essere spesi come installazione del muro di sostegno, seppellendo questa parte nel terreno.

I registri si trovano rigorosamente in verticale e l’uno verso l’altro. Dall’alto, devono essere avvolti strettamente con il filo e, per evitare lo spostamento, puoi anche collegarli con le unghie. Per garantire la massima stabilità dopo il fissaggio dei tronchi, la trincea è completamente riempita di cemento.

Per prevenire la decomposizione dell’albero, parte del quale sarà permanentemente nel terreno, è meglio lubrificarlo con olio per macchine..

Metodo successivo – "recinzione" più difficile da erigere, poiché in esso vengono stabiliti tronchi verticali a determinati intervalli. Vengono creati fori speciali in cui, strettamente l’uno con l’altro, vengono installati tronchi con un diametro più piccolo.

Per crearlo, hai bisogno di tronchi di alta qualità e uniformi, poiché il legno marcio trasformerà molto rapidamente i tuoi sforzi e il tempo trascorso in pura delusione. Molto spesso, viene utilizzata l’opzione più semplice: registri posizionati verticalmente che si adattano perfettamente l’uno all’altro. Il diametro del tronco consigliato è lo stesso del metodo sopra descritto, ma la parte che va nel terreno è leggermente più piccola ed è di 40-50 cm. Questa lunghezza è sufficiente per stare saldamente in primavera e non muoversi quando il terreno di solito assorbe l’umidità per un paio di volte di più.

Muro di contenimento in calcestruzzo

Questo design è considerato il più resistente e solido. Il processo della sua costruzione inizia con il fatto che è necessario scavare una trincea, che lungo il perimetro sarà un riflesso accurato del muro. La profondità della trincea dipende dall’altezza del muro.

Sul fondo della trincea posiamo una miscela di ghiaia e pietrisco, quindi rinforzo, che fissiamo con un filo coerente, e solo allora rimuoviamo la cassaforma. Produciamo la cassaforma da tavole, il cui spessore non è inferiore a 25 mm e non superiore a 45 mm. Con l’aiuto di cravatte o chiodi, fissiamo una fortezza alla struttura, in modo che in futuro non si sbricioli, deformando il calcestruzzo. Sotto la pressione della miscela, è possibile piegare le pareti laterali della cassaforma e per avvertirle, martelliamo barre di metallo con un intervallo fino a 1,5 metri.

Dopo tutto il lavoro preparatorio sulla parte di rinforzo del muro di sostegno, versare il calcestruzzo in modo uniforme. Dopo qualche giorno, a muro formatosi, si può togliere il cassero e, in caso di irregolarità, livellare con intonaco.

Passare al livello successivo: affrontare il lavoro, in cui ognuno sceglie il materiale secondo i propri gusti.

Supporto per mattoni

La tecnologia per la posa di un muro di mattoni è la stessa della costruzione convenzionale. L’unica differenza tra loro è lo spessore ridotto della struttura. Il muro, alto non più di un metro, è disposto con mezzi mattoni, se più alti, interi. Il materiale di rivestimento per il muro di mattoni è lo stesso del cemento.

Per questa struttura è necessaria una fondazione e la profondità della sua fondazione dipenderà completamente dall’altezza finale del muro, dalla composizione del terreno e dal grado di congelamento. Per quanto riguarda la larghezza, di regola, è più di 20-30 cm dal muro di contenimento stesso.

Nel processo di costruzione di un muro, è molto importante osservare il rapporto tra lunghezza e spessore (1: 3). Il muro di contenimento in mattoni si è sempre distinto per la sua caratteristica di design. La sua installazione non può essere considerata una delle più semplici, ma non si applica nemmeno a quelle complesse..

Muro di contenimento in pietra naturale

L’installazione di un muro di pietra richiede relativamente più materiali e costi fisici, ma ne vale la pena, poiché un tale supporto sembra molto bello ed esteticamente gradevole..

Un grande vantaggio di un muro di contenimento in pietra è che le tasche di terra precedentemente formate consentono di piantare le piante lì. La pietra naturale è considerata il materiale più attraente da cui è possibile creare un muro di contenimento con le proprie mani. Basalto, granito e sienite sono considerati i tipi più comuni di pietra naturale. Puoi aggiungere un aspetto più antico al muro di contenimento usando calce o arenaria. Assorbendo rapidamente l’umidità, diventano ricoperti di muschio, creando così l’effetto dell’antichità. La larghezza della fondazione è sempre superiore a 30 cm.Senza aderire a questa norma, il muro nella maggior parte dei casi si è rivelato instabile.

Come realizzare un muro di contenimento in un sito con le tue mani: una master class

Realizziamo un muro di contenimento in pietra naturale alto 1 metro con sistema di drenaggio longitudinale.

Passo 1. Marcatura del sito

Inizialmente, scegliamo un posto per il nostro supporto: un pendio vicino alla terrazza, situato sopra il livello del suolo. Quindi, negli angoli dell’area prevista della posizione del supporto, inserire i pioli e tirare il cavo.

Passo 2. Preparazione della trincea

Tagliare il terreno lungo il contorno della marcatura con un coltello da giardino e rimuovere un piccolo strato di terra con una pala. Quindi dovresti procedere direttamente allo scavo di una fossa profonda 40 cm.

Passaggio 3. Fondazione

Livellare e compattare accuratamente il fondo della trincea. Successivamente, dovrebbe essere versato uno strato di cemento, la cui profondità dovrebbe essere di almeno 30 cm.Le proporzioni dei costituenti della miscela di calcestruzzo per la fondazione: 1 parte di cemento, 6 parti di ghiaia e sabbia.

Se il terreno è sciolto, è necessario erigere una staccionata di legno prima di versare la miscela di calcestruzzo. Il blocco di cemento dovrebbe essere completamente asciutto, ci vorranno circa 3 giorni.

Passaggio 4. Strato di lime

Dopo che la fondazione si è completamente asciugata, prima di posare la pietra, è necessario applicare una miscela di calce in uno strato di 2-3 cm, costituita da calce, sabbia, acqua e cemento. Per 1 parte di calce viva sono necessarie 3-4 parti di sabbia, mentre per ogni chilogrammo di questa composizione sono necessari 300 ml di acqua. Per evitare grumi aggiungete un po’ d’acqua. Successivamente, il cemento viene aggiunto nel rapporto: 1 parte di cemento per 7 parti della miscela.

Passaggio 5. Posa di pietra

Pulisci accuratamente le pietre dallo sporco e inumidisci con acqua. Le pietre non dovrebbero essere posate una per una, poiché in questo caso la struttura potrebbe crollare alla minima influenza esterna. L’articolazione di una coppia dovrebbe trovarsi al centro della pietra della riga precedente. Ai bordi, dovrebbero essere posate pietre più grandi e regolari, pietre più piccole si adatteranno al centro, mentre si cerca di trovare la propria posizione stabile per ciascuno.

La fila successiva di muri viene installata secondo lo stesso principio, utilizzando malta di calce. È importante che l’impasto sia di uno spessore minimo (1-1,5 cm), altrimenti le cuciture troppo spesse crolleranno più velocemente. Per rendere la struttura più stabile e durevole, è auspicabile che il suo bordo posteriore sia realizzato con una leggera pendenza verso il terreno trattenuto, di circa 5-10 gradi.

Vale la pena ricordare che le configurazioni curve rotte dei muri di sostegno sono più durevoli, poiché tale linea di muro ha una lunghezza di campata ridotta e, di conseguenza, è esposta a meno carichi e la superficie ruvida della parete posteriore fornisce una migliore adesione al terreno

Passaggio 6. Drenaggio e drenaggio

Dopo ogni fila di supporto installata tra il muro e il terreno, dovrebbe essere coperto uno strato di ghiaia con pietrisco o piccoli ciottoli, dopo di che viene accuratamente tamponato. Dopo aver posato la seconda fila di supporto, è necessario occuparsi del tubo di drenaggio.

Dopo aver completato la posa del muro di contenimento, rimuovere la malta di calce in eccesso con acqua, spugna e pennello..

Muri di sostegno nel paesaggio

Inizialmente, va notato che ogni sito ha le sue forme, dimensioni e rilievi individuali, quindi, quando si organizza un muro di contenimento, dovrebbe esserci il suo approccio speciale, tenendo conto delle preferenze personali, del gusto, dello stile della casa, del giardino e percorsi del giardino. Ad esempio, se il paesaggio ha un rilievo pronunciato, il layout verticale avrà un bell’aspetto, che consiste nel dividere il sito in più livelli orizzontali, fissati da supporti. Se

l’area del terreno è piccola, è meglio erigere muri alti fino a 60 cm e i cespugli lungo di essi cresceranno meglio. Pareti troppo grandi creeranno una sensazione di pesantezza, ma se il sito coinvolge tali edifici, allora dovrebbero essere “diluiti” con vari elementi architettonici, ad esempio panchine, gradini, nicchie, ecc..

La scelta del materiale per il muro di contenimento dipende direttamente anche da soluzioni progettuali specifiche. Se desideri "esaltare" monumentalità del supporto, quindi utilizzare materiali a rilievo, strutturati, installare grandi pietre di granito, posate con una cucitura considerevole o tronchi potenti. Se, al contrario, vuoi rendere il tuo rilievo più raffinato, poco appariscente ed elegante, allora rivesti il ​​muro con piccole pietre, intonaco.