Costruzione di case

Intonaco per facciate per esterni: tipologie, caratteristiche e tecnologia applicativa. Istruzioni per lavorare con intonaco per facciate

La decorazione della facciata è un processo molto importante che determina l’aspetto di un edificio e la sua conformità con l’ambiente. Esistono diverse opzioni per gli intonaci per facciate, che differiscono per composizione, consistenza e tipo di legante. Parleremo ulteriormente dei vantaggi, della tecnologia applicativa e delle caratteristiche di ciascuno di essi..

Sommario:

I vantaggi dell’intonaco per facciate

Prima di passare ai vantaggi dell’utilizzo dell’intonaco per facciate, definiamo le caratteristiche funzionali della decorazione della facciata:

  • la decorazione esterna protegge l’edificio dalle influenze atmosferiche e meccaniche negative;
  • conferisce all’edificio un aspetto attraente e la consistenza desiderata.

Per colorare e regolare il colore dell’intonaco, viene aggiunto un colorante. Questo materiale di finitura ha una vasta gamma di colori..

Tra i principali vantaggi dell’intonaco per facciate, notiamo:

In relazione alla composizione degli intonaci, ci sono opzioni:

  • minerale;
  • silicato;
  • acrilico;
  • origine del silicone.

La prima opzione consiste nel cemento con l’aggiunta di inclusioni polimeriche, che migliorano l’adesione e conferiscono alla composizione più elasticità. La massa di gesso ai silicati contiene inclusioni di fibra di vetro e plastificanti, ha buone caratteristiche prestazionali.

Il gesso a base acrilica contiene resina acrilica e il gesso a base di silicone contiene silicone. Se il muro è realizzato in materiale naturale, per la sua decorazione vengono utilizzati composti di gesso di origine minerale, silicata o siliconica. Queste composizioni hanno un’elevata permeabilità al vapore, interagiscono bene con l’isolamento sotto forma di lana minerale. Le opzioni di intonaco a base acrilica sono adatte per i sistemi di isolamento in polistirene espanso.

L’intonaco esterno a base acrilica per la facciata ha buone caratteristiche e la massima durata. L’intonaco minerale è il più economico, ma anche il meno durevole. L’intonaco a composizione di silicato e silicone è caratterizzato da una media resistenza all’ambiente esterno..

La struttura dell’intonaco determina anche la durata del suo funzionamento. Più la superficie è liscia, più velocemente si incrina. Pertanto, si consiglia di privilegiare le superfici ruvide..

La durata dell’intonaco prima dello sbiadimento è determinata direttamente dalla saturazione dei toni. Più chiaro è il tono dell’intonaco, meglio conserva le sue caratteristiche cromatiche..

Tipi di intonaco per facciate e loro caratteristiche

Scopri di più sui principali tipi di intonaco per la decorazione esterna degli edifici. Prima di tutto, considera i principali tipi di intonaco in relazione alla composizione.

Intonaco con leganti acrilici – ha una buona permeabilità al vapore. Questa composizione, con una mancanza di umidità nella stanza, la dà via e, se c’è un eccesso, la assorbe, mantenendo condizioni microclimatiche ottimali. Ciò è garantito dalla presenza di resina a base sintetica nella dispersione. Tra gli ulteriori vantaggi di questa composizione, notiamo: buona resistenza agli sbalzi di temperatura, elasticità, resistenza ai microrganismi: funghi e muffe.

Nonostante ciò, l’intonaco acrilico presenta alcuni svantaggi, vale a dire:

  • facilmente contaminabile, poiché non è elettrostatico;
  • costo alto.

L’intonaco per facciate di origine silicatica ha anche un’elevata permeabilità al vapore. Questo rivestimento ha una vasta gamma di applicazioni, poiché ha una statica elettrica neutra. L’elemento principale di questo intonaco è il vetro liquido a base di potassio. Il rivestimento non è soggetto allo sporco, tollera bene l’umidità, le fluttuazioni di temperatura, le radiazioni ultraviolette non si incrinano.

Intonaco minerale – uno dei materiali di finitura più popolari, è costituito da cemento con sostanze polimeriche aggiuntive. Il materiale ha le più alte caratteristiche di resistenza, costi accessibili e una vasta gamma di usi. Inoltre, notiamo i seguenti vantaggi dell’intonaco a base minerale:

  • alto livello di permeabilità al vapore – non lasciano condensa sulle pareti, regolano le condizioni microclimatiche all’interno della stanza;
  • l’alto pH garantisce la durata dell’intonaco contro la comparsa di muffe e funghi;
  • resistenza al gelo, resistenza alle precipitazioni e alle radiazioni ultraviolette;
  • sicurezza antincendio: il materiale non è soggetto a combustione;
  • sicurezza ambientale – l’intonaco non contiene sostanze tossiche dannose per la salute;
  • facilità di lavaggio: utilizzare acqua normale o detergenti aggiuntivi per pulire le pareti;
  • dopo l’essiccazione, non si restringe e non si screpola, soggetta alla tecnologia di applicazione dell’intonaco al muro.

Tuttavia, l’intonaco minerale ha una gamma limitata di colori, sebbene dopo l’essiccazione possa essere dipinto con pitture per facciate in quasi tutti i colori. Il processo di intonacatura richiede il rispetto di rigorosi standard tecnologici e dosaggi, altrimenti il ​​rivestimento non avrà la resistenza richiesta.

La durata del rivestimento è di circa dieci anni, il materiale è sensibile alle vibrazioni, sotto la loro influenza si incrina.

L’intonaco siliconico è caratterizzato da massima durabilità, buona repellenza allo sporco e resistenza alle precipitazioni atmosferiche. Le pareti su cui viene applicato questo materiale di finitura non sono soggette alla formazione di muffe o funghi. L’intonaco siliconico è un composto universale che ha unito tutti i vantaggi degli intonaci su base minerale e acrilica:

  • eccellente idrorepellenza;
  • buone caratteristiche di permeabilità al vapore;
  • resistenza a funghi, muffe e altri microrganismi;
  • aumento del livello di resistenza alle fluttuazioni di temperatura;
  • l’assenza non solo di crepe, ma anche di microfessure sulla parte anteriore dell’edificio;
  • alto livello di elasticità;
  • adesione ad alta resistenza a qualsiasi rivestimento.

Esistono diverse opzioni di trama per l’intonaco siliconico:

  • scarabeo di corteccia – utilizzato per la finitura della facciata, isolato con schiuma, ulteriormente rinforzato con fibra di vetro;
  • agnello – è caratterizzato da rugosità;
  • intonaco tipo pietra: ha una consistenza più liscia e le briciole di pietra vengono aggiunte come riempitivo;
  • Intonaco a base veneziana – contiene scaglie di marmo, simile nell’aspetto al rivestimento in marmo lucido.

Tecnologia di installazione dell’intonaco per facciate di tipo minerale

Prima di applicare l’intonaco minerale, livellare la base. Se necessario, rimuovere vecchie finiture, crepe e altre imperfezioni superficiali. Rimuovere grasso e ruggine. Inoltre, la superficie è ricoperta da un primer a base acrilica, questa composizione ha un potente effetto antisettico e migliora l’adesione del muro a ulteriore materiale di finitura.

La fase successiva è la preparazione della malta di gesso. Leggi le istruzioni in anticipo, che contengono raccomandazioni per la preparazione della composizione. Esistono due modi per applicare l’intonaco:

  • Manuale;
  • meccanico.

Il primo prevede l’uso di una spatola metallica e il secondo si basa sull’uso di speciali attrezzature di pompaggio. La temperatura dell’aria ottimale per eseguire questo tipo di lavoro è compresa tra +12 e +24 gradi.

L’attrezzatura per la miscelazione della malta semplifica notevolmente il processo di applicazione dell’intonaco, distribuendolo uniformemente sulla superficie. Per utilizzare, seguire le istruzioni seguenti:

L’intonacatura manuale è un processo più complicato, poiché la malta viene applicata sulla superficie con una spatola. Allo stesso tempo, è importante scegliere lo spessore ottimale dello strato. Dopo aver applicato la malta, attendere mezz’ora per la presa. Questo è seguito dal processo di creazione della trama dell’intonaco utilizzando uno speciale galleggiante..

Utilizzare intonaco decorativo di un produttore e preferibilmente un lotto. Eseguire il lavoro utilizzando dispositivi di protezione sotto forma di guanti, occhiali. Dopo aver applicato l’intonaco, per almeno tre giorni, proteggerlo dall’eccessiva luce solare, dal vento e dall’umidità..

Applicazione di intonaco per facciate tipo silicone

Nella fase iniziale di lavorare con il proprio intonaco per facciate in silicone, preparare con cura la superficie. Se ci sono cuciture tra il materiale in muratura, vengono cucite fino ad almeno un centimetro. Per migliorare l’adesione alla superficie, sulla facciata vengono installate giunture di deformazione. Inoltre, la superficie viene depolverizzata e inumidita.

Nella fase successiva, viene preparata la miscela di gesso, il tempo ottimale per l’utilizzo della soluzione di gesso è di 1-2 ore. Inoltre, la composizione perde le sue caratteristiche di resistenza.

Questo è seguito dal processo di applicazione dell’intonaco a spruzzo. Per questi scopi, avrai bisogno di uno strumento per l’installazione dell’intonaco per facciate e di alcune abilità per lavorarci. I lanci devono essere taglienti e forti affinché la soluzione aderisca bene alla superficie..

Dai un’occhiata ai nostri consigli per lavorare con l’intonaco:

  • è vietato applicare intonaco su pareti di nuova costruzione, poiché esiste il rischio di fessurazioni durante il ritiro;
  • la malta di gesso non viene applicata sulla base di cemento, poiché in futuro tale intonaco si gonfierà e cadrà, prima il muro viene rifinito con intonaco contenente calce e poi con gesso;
  • l’intonaco viene spatolato pochi giorni dopo la sua applicazione, mentre l’intonaco diventa tenace, ma non fa presa completamente;
  • lo spessore di uno strato di intonaco non deve superare i due centimetri.

Per stuccare l’intonaco, utilizzare una speciale spatola di legno o alluminio, sulla quale viene incollata la schiuma. Premilo sulla superficie con un movimento circolare, strofinandolo con la malta.

Caratteristiche dell’intonaco per facciate di tipo acrilico

Una normale spatola viene utilizzata per applicare la composizione a base acrilica. Questo intonaco è caratterizzato dalla massima velocità di asciugatura. Pertanto, prima di applicare la composizione, si consiglia di livellare la superficie il più accuratamente possibile. L’elaborazione del frammento selezionato viene eseguita in modo rapido e continuo. Altrimenti, c’è la possibilità di cuciture, irregolarità e differenze di colore..

Predividere il muro in più sezioni, su cui viene applicata la soluzione di intonaco in più fasi. Se necessario, durante una pausa, prima di applicare l’intonaco, inumidire con acqua i bordi della zona precedente.

È possibile applicare l’intonaco acrilico utilizzando un’attrezzatura speciale sotto forma di una macchina a spruzzo. Fino a quando la composizione non è completamente asciutta, proteggerla dalle precipitazioni atmosferiche..

Si prega di notare che il colore dell’intonaco acrilico essiccato è sempre più scuro di quello liquido. Pertanto, la facciata si scurisce nel tempo dopo l’essiccazione. Per la massima durata possibile dell’intonaco acrilico, applicarlo su una superficie precedentemente preparata..

Pulire la facciata da vecchi intonaci o pitture, eliminare macchie di grasso o corrosione, adescare la superficie. Lo spessore dello strato applicato non deve superare i tre millimetri. Il tempo di presa della composizione è di 25 minuti e l’essiccazione completa è di 10 ore. Per dare struttura alle pareti, vengono utilizzati rulli speciali. Per lavare l’intonaco acrilico è sufficiente utilizzare acqua tiepida con una spugna.

Video intonaco per facciate