Costruzione di case

Installazione di travi: istruzioni passo passo

Le travi servono come base per l’intera struttura del tetto e la loro installazione è uno dei compiti più importanti nella costruzione di una casa. Il telaio del futuro tetto può essere realizzato e installato in modo indipendente, osservando le caratteristiche tecnologiche dei tetti di diverse configurazioni. Daremo le regole di base per lo sviluppo, il calcolo e la selezione del sistema di travi, oltre a descrivere passo dopo passo il processo di installazione dello “scheletro” del tetto.

Sistema Rafter: regole di calcolo e sviluppo

Il sistema di travi è una struttura portante in grado di resistere alle raffiche di vento, assumendo tutti i carichi esterni e distribuendoli uniformemente sui supporti interni della casa.

Quando si calcola la struttura della trave, vengono presi in considerazione i seguenti fattori:

Il valore dei carichi di neve viene calcolato in base alle caratteristiche del clima della regione secondo la formula: S = Sg * m, dove Sg è il peso della neve per 1 m2, m è un coefficiente calcolato (a seconda della pendenza del il tetto). La determinazione del carico del vento si basa sui seguenti indicatori: tipo di terreno, standard di carico del vento della regione, altezza dell’edificio.

I coefficienti, gli standard richiesti e le formule di calcolo sono contenuti nei libri di riferimento di ingegneria e costruzione

Quando si sviluppa un sistema di travi, è necessario calcolare i parametri di tutti i componenti della struttura.

Elementi della struttura del travetto

Il sistema di travi comprende molti componenti che svolgono una funzione specifica:

Materiali per la fabbricazione di travi

Le travi sono spesso realizzate con alberi di conifere (abete rosso, larice o pino). Per la sistemazione del tetto viene utilizzato legno ben essiccato con un livello di umidità fino al 25%.

La struttura in legno presenta uno svantaggio significativo: nel tempo, le travi possono deformarsi, pertanto al sistema di supporto vengono aggiunti elementi metallici.

Da un lato, il metallo aggiunge rigidità alla struttura del travetto, ma dall’altro riduce la vita delle parti in legno. La condensa si deposita su piattaforme e supporti metallici, causando decadimento e danneggiamento del legno.

Consigli. Quando si installa un sistema di travi in ​​metallo e legno, è necessario prestare attenzione che i materiali non entrino in contatto tra loro. È possibile utilizzare prodotti per la protezione dall’umidità o utilizzare un film isolante

Nella costruzione industriale vengono utilizzate travi metalliche in acciaio laminato (travi a I, travi a T, angoli, barre di canale, ecc.). Questo design è più compatto del legno, ma trattiene il calore peggio e quindi richiede un isolamento termico aggiuntivo..

La scelta del sistema di travi: strutture sospese e incernierate

Esistono due tipi di strutture a traliccio: sospese (distanziatrici) e stratificate. La scelta del sistema è determinata dal tipo di tetto, dal materiale del pavimento e dalle condizioni naturali della regione..

Le travi sospese poggiano esclusivamente sulle pareti esterne della casa, non vengono utilizzati supporti intermedi. Le gambe del rafter di tipo sospeso eseguono lavori di compressione e piegatura. La struttura crea una forza di scoppio orizzontale che viene trasmessa alle pareti. È possibile utilizzare cravatte in legno e metallo per ridurre questo carico. I soffi sono montati alla base delle travi.

Il sistema di travi sospese viene spesso utilizzato per creare un attico o in situazioni in cui le luci del tetto sono di 8-12 m e non sono forniti supporti aggiuntivi..

Le travi rinforzate sono installate in case con un supporto colonnare intermedio o una parete portante aggiuntiva. I bordi inferiori delle travi sono fissati alle pareti esterne e le loro parti centrali alla parete interna o al pilastro portante.

L’installazione di un unico sistema di copertura su più campate dovrebbe includere distanziatori e capriate del tetto a strati. In luoghi con supporti intermedi, sono montate travi a strati e, dove non lo sono, travi sospese.

Caratteristiche di disporre le travi su diversi tetti

tetto a capanna

Il tetto a due falde, secondo i codici edilizi, ha un angolo di inclinazione fino a 90 °. La scelta della pendenza è in gran parte determinata dalle condizioni meteorologiche della zona. Nelle aree in cui prevalgono forti piogge, è meglio installare pendii ripidi e dove prevalgono forti venti – tetti dolci per ridurre al minimo la pressione sulla struttura.

Una versione comune di un tetto a due falde è un design con un angolo di inclinazione di 35-45 °. Gli esperti chiamano tali parametri la “media aurea” del consumo di materiali da costruzione e della distribuzione del carico lungo il perimetro dell’edificio. Tuttavia, in questo caso, lo spazio della soffitta sarà freddo e non sarà possibile attrezzare il soggiorno qui..

Per un tetto a due falde, viene utilizzato un sistema di travi a strati e sospese.

Tetto a padiglione

Tutte le pendenze del tetto hanno la stessa area e la stessa pendenza. Non c’è una cresta qui e le travi sono collegate in un punto, quindi l’installazione di una tale struttura è piuttosto complicata.

Si consiglia di installare un tetto a padiglione se sono soddisfatte due condizioni:

  • la base dell’edificio è quadrata;
  • al centro della struttura è presente un supporto portante o muro, sul quale sarà possibile fissare una cremagliera che sorregge l’incastro delle gambe del travetto.

È possibile realizzare un tetto a padiglione senza cavalletto, ma la struttura deve essere rinforzata con moduli aggiuntivi – montanti.

Tetto a padiglione

Il design tradizionale di un tetto a padiglione prevede la presenza di travi inclinate (diagonali) dirette verso gli angoli dell’edificio. L’angolo di inclinazione della pendenza di tale tetto non supera i 40 °. Le corse diagonali sono generalmente realizzate con rinforzo, poiché rappresentano una parte significativa del carico. Tali elementi sono costituiti da una doppia tavola e da una barra resistente..

I giunti degli elementi sono necessariamente supportati da un supporto, che aumenta l’affidabilità della struttura. Il supporto si trova a distanza ¼ lunghezze di grandi travi dalla cresta. Al posto dei timpani del tetto a due falde, vengono installate travi accorciate.

La struttura del travetto di un tetto a quattro falde può includere elementi diagonali molto lunghi (più di 7 m). In questo caso, è necessario montare un palo verticale sotto le travi, che poggerà sulla trave del pavimento. Uno sprengel può essere utilizzato come supporto: la trave si trova nell’angolo del tetto ed è fissata sulle pareti adiacenti. Il traliccio è rinforzato con puntoni.

Tetto spiovente

I tetti inclinati vengono solitamente creati per attrezzare un attico più grande. L’installazione di travi con questo tipo di tetto può essere suddivisa in tre fasi:

Tetto a due falde: installazione di travi fai-da-te

Calcolo dell’angolo di inclinazione e dei carichi

Il calcolo di un tetto a due falde può ovviamente essere eseguito in modo indipendente, ma è comunque meglio affidarlo a professionisti per eliminare errori ed essere sicuri dell’affidabilità della struttura.

Quando si sceglie l’angolo di inclinazione, si dovrebbe tenere conto che:

  • un angolo di 5-15 ° non è adatto a tutti i materiali di copertura, quindi viene prima selezionato il tipo di copertura e quindi viene calcolato il sistema di travi;
  • con un angolo di inclinazione superiore a 45 ° – aumentano i costi del materiale per l’acquisto dei componenti della “torta del tetto”.

I limiti di carico dall’impatto della neve vanno da 80 a 320 kg/m2. Il fattore di progettazione per tetti con una pendenza inferiore a 25 ° è 1, per un tetto con una pendenza da 25 ° a 60 ° – 0,7. Ciò significa che se ci sono 140 kg di manto nevoso per 1 m2, il carico su un tetto con una pendenza con un angolo di 40 ° sarà: 140 * 0,7 = 98 kg / m2.

Per calcolare il carico del vento, vengono presi il coefficiente di influenza aerodinamica e le fluttuazioni della pressione del vento. Il valore del carico costante è determinato sommando il peso di tutti i componenti della “torta del tetto” per m2 (in media – 40-50 kg / m2).

Sulla base dei risultati ottenuti, scopriamo il carico totale sul tetto e determiniamo il numero di gambe del travetto, la loro dimensione e sezione.

Installazione di Mauerlat e travi

L’installazione fai-da-te delle travi inizia con l’installazione di un Mauerlat, che viene fissato con bulloni di ancoraggio alle pareti longitudinali.

L’ulteriore costruzione viene eseguita nella seguente sequenza:

Installazione di travi: video

Raccomandazioni generali per l’installazione del sistema di tralicci

Metodi per collegare gli elementi di una struttura di travi: video