Costruzione di case

Come orlare un tetto con intradosso

La procedura per organizzare un tetto non è solo la produzione di una struttura di travi, la posa diretta del materiale di copertura del tetto e l’installazione di grondaie, ma anche il processo di limatura della sua cornice. Per fare ciò, sugli sbalzi di frontoni e cornicioni, viene realizzata una limatura con rivestimento in legno, tavole piallate, rivestimenti in vinile o metallo. Ma oggi in vendita c’è un materiale più conveniente per archiviare un tetto chiamato intradossi per un tetto..

Contenuto:

La necessità di limatura sul tetto

Una casa ben costruita richiede che il suo tetto si estenda dal muro ad una distanza di almeno 50-70 centimetri per garantire che le pareti della facciata siano protette dall’acqua piovana. In questo caso, si forma una sporgenza nel piano del tetto, che è coperto con materiale di copertura dall’alto ed è orlato dal basso. L’orlo del tetto non solo aiuterà a dare alla casa un aspetto estetico finito, ma anche a risolvere il problema della ventilazione del tetto nello spazio sotto il tetto o tra l’isolamento e il materiale del tetto. Ciò è particolarmente vero quando si installa il tetto del solaio..

Nella costruzione di alloggi suburbani, attualmente, vengono costruiti per la maggior parte due tipi di tetti: soffitta e soffitta. L’isolamento termico nel caso di un tetto mansardato freddo è posto nella soffitta della casa, nella soffitta isolata – tra le travi. Poiché la casa è in grado di “respirare”, il vapore umido proveniente dai locali passerà attraverso l’isolamento, anche se non dovrebbe indugiare nello strato di isolamento termico. Allo stesso tempo, si forma la condensa e le proprietà dell’isolamento si deteriorano..

Oltre a ridurre la qualità del materiale, anche gli elementi del sottosistema soffriranno di umidità: le travi di legno inizieranno a marcire, le parti metalliche si corroderanno. Diversi film impermeabilizzanti svolgono un ruolo importante nella risoluzione di questo problema, ma è importante non trascurare la creazione di sporgenze del tetto ventilato e fornire trazione per la ventilazione dalla grondaia al colmo..

Quando si archivia un tetto, gli intradossi sono montati con uno spazio di circa 10 – 15 millimetri. In questo caso si creerà un tiraggio del flusso d’aria, che proviene dal segno inferiore della sporgenza nello spazio sotto il tetto, si riscalda gradualmente e sale fino al colmo, dopodiché esce attraverso i fori per la ventilazione. In questo modo sono garantite una circolazione continua dell’aria e un’efficace rimozione dell’umidità, che consente al tetto di rimanere asciutto. Una buona ventilazione può prolungare la durata della vita del tetto tenendo fuori muffe e funghi.

È consuetudine eseguire la limatura degli sbalzi non solo per motivi pratici per garantire una buona trazione nello spazio sottotetto. Questo è ancora necessario per proteggere la torta del tetto dall’insediamento di insetti, uccelli e roditori, perché nessuno vorrebbe osservare un’immagine del genere..

Tradizionalmente, il rivestimento del tetto è stato realizzato utilizzando un rivestimento in legno. Tuttavia, si dovrebbe pensare alle carenze del legno: deve essere periodicamente trattato con una soluzione speciale contro la decomposizione e i funghi e colorato. Inoltre, il rivestimento è in grado di assorbire l’umidità e diventare nero nel tempo, quindi non è l’opzione migliore per le coperture..

Il rivestimento in vinile, destinato alle pareti delle facciate, sembra poco attraente dopo che il tetto è stato orlato e il suo aspetto si deteriorerà solo quando vengono praticati fori per la ventilazione, che inizialmente non erano previsti. Il rivestimento in metallo zincato non è protetto dalla corrosione e poiché è posizionato sulla sporgenza della grondaia, dove spesso si accumula condensa, ha una durata piuttosto bassa. Macchie marroni di ruggine appaiono molto rapidamente su questo materiale, il che è particolarmente evidente se il colore del tetto è bianco o abbastanza chiaro.

Fortunatamente, i progressi non si sono fermati da molto tempo e ora esiste un materiale più pratico per l’archiviazione del tetto: gli intradossi per il tetto, che si distinguono per una buona compatibilità visiva con il tetto, i materiali della facciata e il sistema di drenaggio, e sono caratterizzato anche da un prezzo abbordabile. Inoltre, il prezzo dei faretti per il tetto è democratico..

Il concetto di intradosso per la limatura di un tetto

Nel settore edile, gli intradossi sono pannelli progettati per coprire varie superfici orizzontali rivolte verso il basso. Gli intradossi sono gli stessi rivestimenti o assicelle, ma con una struttura speciale che consente il passaggio dell’aria e non interferisce con la sua libera circolazione, che aiuta a proteggere il tetto da umidità, muffe e muffe. È la presenza di perforazione che è la principale differenza tra gli intradossi utilizzati all’esterno da altri pannelli decorativi..

Questi pannelli sono fissati alla scatola lungo il bordo del tetto. I pannelli sono uniti tra loro con un collegamento a serratura, che consente loro di nascondere i loro fissaggi. La lunghezza degli intradossi è più spesso di 3 – 3,6 metri e la larghezza è di 22 – 30,5 centimetri. Le dimensioni specifiche degli intradossi del tetto dipendono dal produttore. I produttori americani e canadesi realizzano spesso un profilo triplo con una larghezza di 30 centimetri e una lunghezza di 3,6 metri lineari, che è considerata la dimensione più ottimale per l’orlo del tetto. Gli intradossi dei produttori nazionali possono avere dimensioni diverse.

Prima di orlare il tetto, è necessario scegliere uno dei tre tipi di faretti:

  • Solido. Questo materiale è perfetto per rivestire il soffitto del tuo portico esterno, veranda o gazebo da giardino. A causa dell’accesso costante a tutte le superfici interne del tetto d’aria, tutte le strutture aperte non richiederanno riparazioni per un lungo periodo e manterranno una vista eccellente..
  • Completamente forato, consigliato per coperture ricoperte con materiali non profilati come battuta o scandole. Gli intradossi forati sono indispensabili per limare le parti sporgenti del tetto: aggetti, cornicioni, colmo, timpani e pensiline.
  • Con perforazione al centro, che garantisce un’efficace ventilazione dello spazio sotto il tetto. Allo stesso tempo, sullo sbalzo di gronda si forma una composizione con l’alternanza di due strisce continue e una striscia di foratura. Indipendentemente dalla presenza o assenza di perforazione, il costo dell’intradosso è lo stesso.

Vantaggi degli intradossi per le coperture

I vantaggi indiscutibili dei faretti rispetto ai materiali tradizionali sono le seguenti proprietà:

Tipi di intradossi per la limatura del tetto

Diamo un’occhiata a quali tipi di intradossi per la limatura di un tetto esistono oggi..

Faretti in plastica

Il tipo più comune di intradosso è la plastica, poiché il suo prezzo è basso. Gli intradossi in vinile hanno buone caratteristiche: sono resistenti all’usura, elastici, non sbiadiscono, sono resistenti agli sbalzi di temperatura, sono facili da installare, il tetto è rifinito con intradossi di plastica quasi senza sprechi. Tali prodotti sono bianchi, marroni e colorati. L’intradosso bianco è un materiale vinilico elegante e calmo che costa meno dell’intradosso colorato e marrone.

I faretti marroni enfatizzano il carattere e la personalità della casa, perché spesso si abbinano al colore del tetto, e sono caratterizzati da una maggiore resistenza ai raggi ultravioletti, poiché il sole agisce più fortemente sulle superfici scure. I faretti in vinile colorato occupano una via di mezzo tra i prodotti bianchi e marroni in termini di costo. È spesso consuetudine utilizzare faretti completi di raccordo in modo che la limatura del cornicione non risalti sullo sfondo della facciata..

intradossi in acciaio

Gli intradossi metallici sono il materiale più durevole utilizzato per l’archiviazione a sbalzo e sono disponibili in una vasta selezione di colori. Resistono perfettamente ai carichi meccanici, spesso vengono forniti completi di tetto, in quanto realizzati in polimeri insieme a tegole metalliche. La garanzia di un tale prodotto è, ovviamente, superiore a tutti i suoi concorrenti..

Questi intradossi sono perforati e senza perforazione, l’archiviazione con un intradosso metallico garantirà alla tua casa una protezione anticorrosione di alta qualità per molti anni. I prodotti bianchi, colorati o marroni possono essere utilizzati su verande e gazebo aperti in campagna. Il costo di un intradosso metallico per un tetto è accettabile per un materiale di questa qualità.

Faretti in alluminio

L’intradosso in alluminio occupa oggi una posizione di primo piano nella vendita e nell’orlatura di grondaie, poiché si è affermato come materiale high-tech e pratico a un prezzo ragionevole. I pannelli intradosso di questo tipo sono utilizzati nell’edilizia privata e nei progetti architettonici originali..

La leggerezza degli intradossi in alluminio è un grande vantaggio, da qui la facilità di installazione, che permette di delimitare anche edifici molto alti. Se hai iniziato i lavori di ristrutturazione o hai deciso di dare alla facciata un aspetto incontaminato e nascondere i difetti, gli intradossi in alluminio marrone perforato sono i più adatti per questo. Inoltre, i pannelli intradosso in alluminio non hanno la capacità di espandersi a temperature come la plastica.

Faretti in rame

La copertura del tetto, la cui limatura è in rame, durerà più a lungo di altri materiali grazie alla corrosione autoestinguente della lastra di rame e all’esemplare resistenza agli ambienti aggressivi – più di 100 anni. Tali intradossi sono collegati tra loro con una serratura, che nasconde i punti di fissaggio. Gli intradossi in rame perforato coprono gli spazi orizzontali all’esterno e, senza perforazione, vengono solitamente installati all’interno..

Gli intradossi di rame si ricoprono rapidamente di aria con un film di ossido, che conferisce loro una caratteristica tonalità rosso-giallastra. Durante il funzionamento, diventano gradualmente marroni, quindi si ricoprono di una patina dovuta alle influenze atmosferiche e acquisiscono una tonalità verde malachite. Pertanto, i veri intenditori dell’antichità acquistano solo rame..

La procedura per la limatura di un tetto con intradossi

Prima di orlare il tetto con intradossi, è necessario isolare le pareti della casa dall’esterno. Soprattutto, questo è vero per le scatole più comuni, che non sono cucite direttamente lungo le travi, ma nella direzione orizzontale. La chiave per archiviare con successo le grondaie e le grondaie del tetto con intradossi è la misurazione corretta, quindi, prima di archiviare il tetto con intradossi, crea un disegno di alta qualità, che ti aiuterà a navigare tra le informazioni generali e la sequenza di azioni.

La procedura di installazione dei faretti stessa è considerata abbastanza semplice, ma allo stesso tempo ricorda che devono necessariamente adattarsi all’aspetto generale della casa. Il design della scatola stessa può essere individuale, a seconda del design specifico del tetto, ma ci sono due opzioni più popolari, che includono elementi di archiviazione comuni:

L’installazione di pannelli intradosso viene eseguita su tale cassa. Per fissare le parti dell’intradosso, è necessario utilizzare viti autofilettanti dotate di una rondella di pressione. Per installare la prima striscia dell’intradosso, è necessario determinare il punto di partenza dell’installazione, fare un passo indietro di circa 77 centimetri e battere orizzontalmente la linea lungo l’intero perimetro della casa.

La striscia di avviamento deve essere installata direttamente sotto di essa. Per realizzare elementi angolari e dotare i bordi, è necessaria l’installazione di elementi esterni e interni di intradossi. Assicurati che l’estremità inferiore sia al di sotto del bordo della striscia iniziale. Si consiglia di fissare le parti angolari alla vite autofilettante con la scanalatura superiore, altre viti autofilettanti devono essere installate nella parte centrale delle scanalature. In questo caso, le aperture dovrebbero essere circondate da bordi o platband..

Le parti devono essere unite ad angolo retto. Gli intradossi sono installati verso l’alto dalla striscia originale. I dettagli dei faretti devono essere agganciati alla serratura. Installare la striscia finale prima di installare l’ultimo pannello. Tagliare il pannello a parete alla lunghezza desiderata e, tenendo l’estremità tagliata nell’ultima striscia, montare il pannello a parete. Resta da orlare le grondaie e le sporgenze del tetto.

Per un’installazione di alta qualità degli intradossi del tetto, è necessario utilizzare i chiodi: iniziare a martellarli dal centro dei pannelli dell’intradosso verso i bordi, ma non completamente per evitare spazi vuoti. Infine, tagliare i pannelli utilizzando una sega circolare. L’azione viene eseguita in un regime a bassa temperatura. Per tagliare piccole parti, le forbici metalliche speciali sono le più adatte..

Pertanto, dopo l’erezione del telaio del tetto, è imperativo coprire con intradossi. Poiché pioggia, neve, freddo, vento, insetti, uccelli e roditori penetrano in questa sezione del tetto, si consiglia di scegliere con molta attenzione il materiale di rivestimento. A causa dell’emergere di materiali come i faretti, il rivestimento del tetto consente non solo di proteggere dalle intemperie e dai suoi effetti dannosi, ma anche di risolvere il problema della ventilazione di alta qualità nello spazio tra l’isolamento e il tetto..