Costruzione di case

Boiacca cementizia: caratteristiche, vantaggi, applicazione

L’uso di boiacche cementizie è associato al trattamento delle fughe tra le piastrelle e al conferimento di un aspetto esteticamente gradevole. Il risultato finale del lavoro dipende direttamente dalla corretta scelta della malta. Parleremo ulteriormente delle varietà di stuccature a base di cemento e dei loro vantaggi..

Sommario:

Caratteristiche della malta cementizia

Il componente principale della malta è il cemento. Può essere utilizzato in combinazione con o senza sabbia. Affinché la malta acquisisca determinate proprietà di resistenza all’umidità, resistenza al gelo, ecc. vari componenti vengono aggiunti alla composizione.

Al momento dell’acquisto di un prodotto, la sua confezione deve indicare le caratteristiche che ne determinano la composizione, la portata, lo spessore del giunto, che la malta è in grado di strofinare.

Nel processo di lavorazione della malta, è necessario osservare alcune regole di sicurezza. Prima di tutto, è necessario proteggere le vie respiratorie dall’ingresso di vapori derivanti dal contatto della malta con l’aria. I guanti di gomma sono usati per proteggere le mani.

Tra le caratteristiche e i vantaggi della malta cementizia per giunti, vale la pena evidenziare:

  • la capacità di riempire cuciture estremamente strette, fino a cinque millimetri di dimensione;
  • se è necessario riempire giunti larghi, è necessario utilizzare una malta speciale, che contenga additivi di sabbia;
  • questo tipo di stucco è di facile utilizzo, si diluisce bene e, quando arriva sulla piastrella, non ha alcun effetto su di essa;
  • ha elevate proprietà prima dell’abrasione;
  • ha una vasta gamma di colori;
  • instabile contro l’umidità e quindi deve essere trattato con ulteriori soluzioni antisettiche;
  • ottimo per uso domestico.

Consigli per la scelta del colore della malta cementizia

La scelta del colore della malta cementizia è una questione individuale per tutti. Il colore della malta può sia enfatizzare le fughe tra le piastrelle sia nasconderle. Quando si utilizza una malta liscia con piastrelle, si ottiene l’illusione di una parete piatta. Se scegli una malta in un colore contrastante, il motivo e la forma di ciascuna delle piastrelle risaltano..

Quest’ultima opzione è più adatta per evidenziare piccole tessere o per enfatizzare i mosaici..

Affinché il colore della malta sia in armonia con le piastrelle, è necessario seguire alcune raccomandazioni, vale a dire:

  • per acquistare stucco, contatta un negozio che ha una vasta selezione di questi materiali, scegli non solo in base al colore, ma anche alle caratteristiche del materiale;
  • per la corretta valutazione delle combinazioni di colori, si consiglia di acquistare la malta nella fase di acquisto di una piastrella, altrimenti è necessario portare una tessera al negozio per confrontarla con il colore della malta;
  • se possibile, applicare la malta su una piccola superficie della piastrella;

  • un’opzione eccellente è una fuga, il cui colore è il più chiaro o il più scuro, in relazione al tono della piastrella;
  • prova a scegliere malta e piastrelle realizzate nello stesso colore;
  • si noti che il colore della malta cambia leggermente dopo che si asciuga;
  • utilizzando la stuccatura di colore chiaro, è possibile espandere significativamente lo spazio della stanza, quindi, se si lavora in una stanza, una piccola area, è necessario fermarsi a questa opzione;
  • l’uso di fughe di colore scuro rende le piastrelle più espressive;
  • se hai intenzione di evidenziare altri elementi interni, ma non le piastrelle, allora è meglio usare una malta che corrisponda al colore della piastrella stessa con la massima precisione;
  • per il bagno, la malta viene scelta in relazione al colore dei sanitari;
  • il colore bianco della fuga è adatto in quasi tutte le situazioni, tranne che per la stuccatura delle fughe tra le piastrelle che vengono installate a pavimento;
  • se hai difficoltà a scegliere un colore della fuga, fermati al grigio o al beige, sono considerati neutri e adatti a quasi tutti i tipi di piastrella;
  • se hai intenzione di stuccare la piastrella fotografica, allora in questo caso, è meglio soffermarsi su un sigillante a base di silicone o su una malta, il cui colore è il più vicino possibile al motivo della piastrella.

Malta epossidica cementizia: confronto tra stucco a base di cemento e base epossidica

Tutti i tipi di malta sono generalmente divisi in due categorie:

  • cemento;
  • epossidica.

La prima opzione è classica, popolare tra i costruttori professionisti e si distingue per l’alta qualità del risultato finale. La composizione di tale malta contiene componenti sotto forma di plastificanti, vari additivi e pigmenti, ma il componente più importante di questa malta è il cemento, frazione fine. La miscela è secca e l’acqua viene utilizzata per diluirla. Il risultato è una massa che è paragonabile nella composizione a uno stucco. Inoltre, è possibile diluire la miscela con lattice a base d’acqua..

Con l’aiuto di una miscela di lattice, la malta acquisirà resistenza all’umidità, forza e il suo guscio diventerà elastico prima della compressione.

Ci sono due opzioni per le malte cementizie:

  • standard;
  • sabbioso.

La prima opzione viene utilizzata se la larghezza dei giunti tra le piastrelle non supera i cinque millimetri. Altrimenti, si consiglia di utilizzare una malta a base non solo di cemento, ma anche di sabbia. Con il suo aiuto, la malta non si diffonde, mantiene bene la sua forma e mostra resistenza all’abrasione. La frazione di sabbia che fa parte della malta dipende dalla larghezza del giunto..

Esistono due opzioni per le malte cementizie in relazione alla forma del loro imballaggio:

  • formulazioni secche;
  • preparato pronto.

Per utilizzare una composizione secca, è necessaria la sua diluizione e la miscela finita è pronta per l’uso immediatamente dopo l’apertura. Si prega di notare che la malta secca non diluita ha una durata maggiore rispetto a un composto pronto..

In presenza di una grande quantità di lavoro, è più pratico acquistare una malta a base asciutta. Pertanto, una piccola quantità della composizione viene prelevata dal sacchetto, diluita con acqua e utilizzata per lo scopo previsto, quindi la procedura viene ripetuta di nuovo.

Con i resti di malta, è sufficiente selezionare un luogo asciutto e buio per conservarlo. Nonostante il gran numero di vantaggi, la stuccatura a base di cemento presenta i seguenti svantaggi:

  • distruzione dovuta all’esposizione a sostanze chimiche abrasive e vari tipi di inquinamento;
  • severità delle cure.

La seconda opzione per la stuccatura è una miscela a base epossidica. Questa opzione viene utilizzata in presenza di condizioni operative gravose della piastrella. Questa malta è più resistente a tutti i tipi di influenze. La sua applicazione è relativa alla superficie del pavimento in piscine, varie strutture di laboratorio, su un alzatina da cucina o su un piano di lavoro.

Nonostante l’elevata resistenza e affidabilità di questo tipo di malta, richiede una cura particolare durante il lavoro. Il processo di stuccatura epossidica è particolarmente difficile.

La malta epossidica contiene resina epossidica, sabbia di quarzo o additivi indurenti. Prima di iniziare il lavoro, l’indurente viene miscelato con sabbia di quarzo, si ottiene una soluzione sufficientemente densa ed elastica che, a causa della sua viscosità, porta a difficoltà per la sua applicazione.

Ma d’altra parte, una tale malta non cambia aspetto per dieci o anche più anni. È possibile aggiungere scintillii alla composizione di questa malta, che migliorano l’attrattiva del suo aspetto..

La malta epossidica è forte e durevole. È resistente ai prodotti chimici domestici, muffe e funghi. Tra gli svantaggi di questo tipo di stucco, si segnalano la difficoltà nella sua applicazione e l’alto costo, rispetto allo stucco a base di cemento..

Preparazione per stuccatura

Il primo passo è determinare la larghezza del giunto, che determina l’aspetto della piastrella. Si prega di notare che maggiore è la dimensione del giunto, più luminoso risalta sullo sfondo generale della piastrella. Molto spesso, la gamma di larghezze dei giunti tra le piastrelle va da 3 a 6 mm..

Quando si utilizzano piastrelle di forma irregolare che imitano materiali come ciottoli o pietra, installare gli elementi in modo che la distanza tra le piastrelle non superi il centimetro. Se ciò non viene fatto, l’aspetto della superficie sarà completamente sciatto..

Inoltre, tieni presente che se ci sono fughe troppo grandi, c’è il rischio che la malta si spezzi dopo il riempimento. Per evitare questa situazione, nella malta dovrebbe essere presente sabbia grossolana..

Se c’è una cucitura tra le piastrelle, inferiore a tre millimetri, sarà difficile riempirla. Il giunto non sarà completamente riempito di malta, il che significa che se l’umidità sale in superficie, penetrerà sotto la piastrella. Ciò porterà alla sua graduale distruzione..

È possibile realizzare una soluzione più liquida che riempia tutte le fessure, tuttavia, in questo caso, il rischio di fessurazione aumenta notevolmente.

Malta cementizia – tecnologia di preparazione

Molto spesso, per preparare la malta vengono utilizzati additivi a base di acqua o lattice. Solo l’acqua viene utilizzata per diluire le miscele polimeriche. La procedura per diluire la malta dovrebbe terminare con una soluzione plastica omogenea che cade facilmente sulla superficie..

Un tipo speciale di spatola viene utilizzato per applicare la malta. La preparazione della malta e la quantità di acqua per la sua diluizione devono essere indicate dal produttore nelle istruzioni. Se c’è una grande quantità di acqua nella malta, perderà forza e inizierà a rompersi in superficie..

Preparare i piatti in cui verrà diluito lo stucco, deve essere pulito. Quando usi l’acqua, prenditi cura anche della sua alta qualità. Innanzitutto, l’acqua viene versata nei piatti, quindi la miscela secca viene gradualmente aggiunta ad essa..

Per prima cosa, versare un terzo dell’acqua necessaria per diluire la soluzione, aggiungere un po’ di miscela secca, mescolare la composizione fino a che liscio, quindi aggiungere il resto dell’acqua.

Si prega di notare che la consistenza del materiale dipende non solo dalla quantità di acqua, ma anche da fattori come temperatura e umidità, l’aggiunta di un pigmento colorante alla composizione, ecc..

Pertanto, se la malta, quando si aggiunge la quantità d’acqua richiesta, è secca e difficile da applicare, è necessario aggiungere acqua. Se nella composizione è presente un polimero secco, si dovrebbe procedere esclusivamente dalle raccomandazioni del produttore.

Quando si realizza la malta in lotti, è necessario assicurarsi che ogni composizione abbia la stessa consistenza. Quando si utilizza stucco da più sacchi, si consiglia di raccogliere contemporaneamente un po’ di materiale da ciascuno di essi, al fine di eliminare la possibilità di differenze di colore tra le fughe..

Boiacca cementizia per piastrelle: caratteristiche di diluizione

Se la malta viene preparata per una piccola quantità di lavoro, l’uso di un miscelatore o di un trapano non è pratico. Inoltre, l’uso di un utensile elettrico per impastare può influire negativamente sulle proprietà del materiale. Se la miscelazione viene eseguita in modo troppo vigoroso, nella composizione è presente aria in eccesso, il che rende le cuciture meno resistenti. Quando si utilizza un mixer, è necessario selezionare la modalità di funzionamento che garantisce la rotazione minima delle lame. Anche se il modo più semplice è usare una normale forchetta per preparare la composizione. Dopo aver mescolato la malta fino a renderla liscia e i grumi scompaiono, dovresti lasciarla in casa per 12-15 minuti in modo che si gonfi. Successivamente, viene eseguita un’altra miscelazione della composizione.

Per stuccare le fughe tra le piastrelle, avrai bisogno di:

  • una maschera protettiva o un respiratore, particolarmente importante quando si utilizza una malta cementizia;
  • guanti di gomma spessa;
  • occhiali per proteggere gli occhi da sostanze corrosive;
  • doghe di legno con cui vengono raddrizzate le cuciture;
  • cazzuole;
  • una spatola di gomma per applicare la malta;
  • spugne per pulire le piastrelle dalla soluzione;
  • tovaglioli.

Tecnologia di stuccatura con malta cementizia

Se hai intenzione di riempire le cuciture delle piastrelle posate sul pavimento, per questo è sufficiente mettere la malta sulla superficie e livellarla con una spatola di gomma. Se il lavoro viene eseguito su una superficie verticale, sarà necessario l’uso di una cazzuola..

Applicare la malta in diagonale rispetto alla superficie, mantenendo la spatola inclinata rispetto al muro. Prova a elaborare contemporaneamente piccole aree di non più di due metri quadrati. Quando si lavora in grandi aree, la malta si rapprende velocemente fino a livellarsi. In questo caso, le cuciture sono sciatte..

Tutte le parti di stucco in eccesso devono essere rimosse immediatamente. Dal momento che ci vorrà un grande sforzo per staccare la miscela secca. Dopo che la miscela è stata applicata alla parete, viene utilizzato un frattazzo di gomma per livellarla. La soluzione non è solo distribuita in superficie, deve essere ben assorbita in essa, per questo è necessario compiere determinati sforzi fisici. Assicurati che ci sia una soluzione anche negli angoli o nei vuoti più piccoli..

Quando si lavora con piastrelle su cui viene applicato il costoso disegno dell’autore, è meglio usare un sacchetto di cazzuola, che viene riempito con la miscela e riempie esclusivamente lo spazio del giunto. La larghezza della punta indossata sulla borsa dovrebbe essere tale da poter penetrare facilmente in profondità nella cucitura..

I giunti orizzontali devono essere riempiti prima e poi i giunti verticali. Indipendentemente dallo strumento per lavorare con la stuccatura, è necessario applicare molto materiale, dopo che il materiale si è asciugato, deve essere tamponato con una striscia di legno.

Stuccatura di una miscela cemento-sabbia: come formare una bella cucitura

Dopo aver completato il lavoro principale sulle cuciture, segue il processo di rimozione della malta in eccesso. Per questi scopi, viene spesso utilizzato un galleggiante di gomma. Deve essere tenuto ad angolo retto rispetto alla superficie. La direzione del movimento dovrebbe essere diagonale. Se questa regola non viene seguita, c’è il rischio che la grattugia entri nella cucitura e violi la sua integrità..

Dopo che la malta si è completamente asciugata, inizia il processo di rimozione del materiale dalla superficie della piastrella. Per questi scopi, si consiglia di utilizzare una spugna umida, dopo aver pulito la superficie dalla soluzione, si consiglia di pulirla nuovamente con un panno umido.