Complotto

Trama con una pendenza. Caratteristiche di pianificazione e design

Il terreno con terreno difficile è considerato da molti proprietari come una punizione. Ma qualsiasi difetto può essere facilmente trasformato in una virtù. Per fare ciò, non è necessario chiamare affatto il selezionatore per il livellamento. La differenza di altezza giocata con competenza dimostrerà tutto il fascino di un paesaggio non standard. Naturalmente, la costruzione di un sito di soccorso, così come la sua sistemazione, sarà piena di difficoltà. Ma il risultato finale darà soddisfazione per il lavoro svolto e susciterà l’invidia dei vicini. L’articolo si concentrerà sulla corretta sistemazione di un sito con pendenza.

Contenuto:

Legare una casa a un terreno con una pendenza

Ci sono 2 modi per legare un edificio a un terreno con una pendenza – senza cambiare e con la modifica del paesaggio esistente. Un tipico progetto è sviluppato partendo dal presupposto che la costruzione sarà eseguita su un sito pianeggiante.

Una casa in costruzione in un’area con condizioni naturali richiede la lavorazione delle parti sotterranee e interrate. Pertanto, l’alloggio avrà caratteristiche specifiche, corrisponde al sito..

Le pendenze del sito sono suddivise:

  • in pianura, dove la pendenza arriva fino al 3%;
  • con una bassa pendenza (fino all’8%);
  • con pendenza media (fino al 20%);
  • ripida (oltre il 20%).

Sulle piste, non solo la costruzione di edifici è difficile, ma anche la disposizione delle strade di accesso. Muri di sostegno, terrapieni e altre strutture di rinforzo sono installati su pendii con un dislivello di 1: 2.

Progetto di un terreno con una pendenza

Disposizione verticale di un terreno con pendenza

Il lavoro paesaggistico con un “carattere” complesso include:

  • il massimo livellamento possibile del rilievo, rimuovendo il terreno in un punto e riempiendolo in un altro;
  • organizzazione di caditoie, che possono essere sia nascoste che aperte;
  • determinazione della posizione ottimale della casa principale, gazebo, doccia estiva, orto, alberi da giardino;
  • correzione di piccole irregolarità, con il metodo del terrazzamento, con forti dislivelli – sistemazione dei muri di sostegno.

  • Questo approccio aiuterà non solo a dividere con competenza il territorio in zone funzionali, ma consentirà anche di organizzarlo in modo originale..

Sistema di drenaggio in una zona con pendenza

  • L’organizzazione del sistema di drenaggio dovrebbe essere data la dovuta attenzione. Il drenaggio ti consentirà di regolare il bilancio idrico, fornire un rapido drenaggio dell’acqua formatasi dopo le precipitazioni o lo scioglimento della neve.
  • L’acqua piovana e l’acqua di fusione formano gole. E più ripida è la differenza di elevazione, maggiore è la probabilità della distruzione del pendio. Poiché anche piccoli corsi d’acqua possono creare grandi burroni, portare a frane di masse di terreno.
  • La disposizione dello scarico inizia dopo tutti i principali lavori di sterro e la posa delle comunicazioni. Conoscendo almeno la posizione approssimativa degli edifici principali, le piantagioni verdi aiuteranno ad allungare adeguatamente il sistema di drenaggio.
  • Il metodo di impilamento può essere aperto o chiuso. Il vantaggio principale del sistema di drenaggio nascosto è il risparmio di spazio. Poiché i canali passano sottoterra, è possibile organizzare strade di accesso, percorsi.
  • Le trincee sono scavate lungo il pendio dell’intero sito fino al collettore di aspirazione. Un drenaggio efficiente viene posato sotto forma di “spina di pesce”, dove ulteriori curve sono adiacenti alla linea principale ad angolo acuto. Con questo metodo, la trincea centrale dovrebbe trovarsi appena sotto i canali ausiliari..

  • La profondità delle trincee può variare da 30 cm a 1 metro. La pendenza non deve essere inferiore a 2 mm per metro lineare di lunghezza. Questo parametro è importante anche in zone con pendenza, perché parte dell’impianto può transitare anche su una zona pianeggiante..
  • Sul fondo della trincea viene versato e speronato uno strato di sabbia di 10 cm. Il geotessile è posato sopra di esso, i cui bordi dovrebbero coprire le pareti del canale con un margine. Successivamente, viene versata la pietra frantumata, con uno spessore dello strato di 10-20 cm.
  • I tubi polimerici perforati vengono posati sul letto di ghiaia e collegati. I tubi sono ricoperti da uno strato di macerie e il sistema finito è ricoperto di geotessili. L’intera “torta” è ricoperta di sabbia e terra.

Disegno della trama con una pendenza

Padroneggiare un paesaggio complesso è irto di alcune difficoltà. Ma questo non dovrebbe essere un ostacolo. Un approccio competente al lavoro paesaggistico porterà a un risultato incantevole.

Trama con una foto distorta

  • Le differenze di elevazione consentono di incarnare le idee più audaci e originali. Il design alpino è il più adatto a questo scopo. Il clou di questo stile è l’uso di pietre grezze squadrate e un gran numero di colori delicati e luminosi. Con l’aiuto di questi 2 elementi, viene risolto il massimo dei compiti assegnati:
  • è in corso la zonizzazione del sito;
  • massi e piante fungono da fortificazione dei pendii;
  • contribuire alla ritenzione della neve;
  • decorare perfettamente l’intero spazio.
  • Piantare spazi verdi dovrebbe essere effettuato sulla base della regola: più basso è il punto, più alta è la pianta. Cioè, le varietà a bassa crescita sono piantate nella parte superiore del pendio, gli arbusti e gli alberi sono piantati nelle pianure. Questo posizionamento aiuterà ad allineare visivamente il rilievo..
    • L’intera area del sito deve essere piantata. Un prato o piante tappezzanti (edera, crespino, cotogno giapponese) vengono piantate tra le aiuole e gli alberi da frutto in aree vuote. Oltre alla componente estetica, proteggeranno il terreno dal dilavamento.
    • In un terreno collinare è impossibile fare a meno di sentieri e scale. Dovrebbero essere il più comodi possibile, poiché dovrai muoverti lungo di essi più di una volta durante il giorno. Si raccomanda che la larghezza dei percorsi e l’altezza dei gradini delle scale siano le stesse in tutto il territorio, questo approccio aiuterà a evitare lesioni.
    • I percorsi sono disposti su una superficie condizionatamente piana. Per appianare visivamente la differenza di altezza, sono fatti tortuosi..
    • Scale, gradini sono necessari su pendii ripidi. Se la pendenza è molto grande, almeno un lato è dotato di una ringhiera. La larghezza ottimale del battistrada è di 25-30 cm, l’altezza dell’alzata è di 15 cm.La pendenza dell’intera struttura non deve superare i 45 °.
    • Se la rampa delle scale è grande, vengono costruite aree di sosta, da cui è possibile modificare la direzione della salita. Più di 10 gradini richiedono una base in cemento che fornisca stabilità e impedisca all’intera scala di scivolare..
    • Il terrazzamento aiuterà ad attrezzare con competenza un sito con pendenze. La dimensione e la forma dei siti si basano sul loro scopo, quindi è necessaria una larghezza per un giardino e un’altra larghezza per un gazebo con barbecue..
    • La zonizzazione del sito viene effettuata tenendo conto della sua posizione rispetto ai punti cardinali. Anche l’ombreggiatura viene presa in considerazione, le piante amanti dell’ombra sono piantate in tali luoghi, è possibile installare una panca per la lettura.
    • Durante la pianificazione, va ricordato che più terrazze sono organizzate sul territorio, minore è l’altezza delle mura di fortificazione. Di conseguenza, la loro costruzione è più facile. Ogni terrazza dovrebbe idealmente essere dotata di un proprio sistema di drenaggio..

    Rafforzare le piste

    La prevenzione dello scivolamento della massa sciolta di rocce viene effettuata mediante varie strutture di fortificazione. Il metodo di fissaggio del terreno dipende dalla pendenza del rilievo.

    • Rinforzante naturale. Per pendenze relativamente dolci (fino a 30 °), le piante rampicanti vengono utilizzate per formare una copertura decorativa. Le radici ramificate creano una struttura naturale. Salice, lillà, rosa canina sono piantati nelle pianure. Nel tempo, anche le radici in via di sviluppo degli arbusti terranno insieme il terreno in modo affidabile..
    • Geomateriale. Un’ottima soluzione sarebbe un geotessile o una geogriglia. Il materiale viene sparso sul sito e ricoperto di terra. Nel tempo, il terreno si contrae e diventa verde. Un tale rafforzamento non implica un cambiamento di rilievo. Lo strato protettivo che ricopre il materiale è resistente alle condizioni atmosferiche avverse e all’attacco chimico. La durata del prodotto è di 50 anni..

    • Argine. Le misure di rinforzo possono essere eseguite mediante un terrapieno. Ma quando li si implementa, va ricordato che il terrapieno occupa un’area utile, quindi è razionale utilizzarlo in aree spaziose. Un altro svantaggio è il versamento regolare, cioè, dopo un certo periodo di tempo, il terreno viene selezionato alla suola e versato in cima al pendio..
    • Muri di sostegno. Le pareti realizzate con materiali naturali (pietra, legno) sembrano vantaggiose e pratiche. La fortificazione proteggerà il pendio dalla distruzione e delimita lo spazio mediante terrazzamenti. Possono essere installati su terreni collinari con qualsiasi dislivello.
    • Le pareti basse (fino a 80 cm), che svolgono più un ruolo decorativo che funzionale, sono attrezzate da sole. La costruzione di una struttura massiccia, progettata in misura maggiore per prevenire lo smottamento di masse di terreno, dovrebbe essere affidata a professionisti.
    • gabbioni. I design modulari sono ampiamente utilizzati dai progettisti del paesaggio. I gabbioni sono facili da installare, sono pieni di ciottoli, pietrisco grossolano, pietrisco. Nei vuoti tra il materiale, puoi posare il terreno, e poi in primavera, una rete antiestetica con ciottoli si nasconderà dietro il sottobosco verde. I moduli vengono acquistati dal produttore o realizzati da soli. I muri in pietra, con germogli penetranti, conferiscono al territorio una nobiltà, un aspetto visivo invecchiato.

    Consigli utili per organizzare una trama con una pendenza

    • Quando si progettano strutture di rinforzo, vengono calcolate le forze che agiscono sul ribaltamento e sul taglio. La resistenza e la durabilità dei muri è data per mezzo di una fondazione, il cui spessore e profondità dipendono dall’altezza del muro di supporto, dal suo scopo e dal tipo di terreno.
    • La parte portante della parete resiste ai carichi verticali. La presenza di un sistema di drenaggio nella costruzione delle pareti è obbligatoria. Eviterà che il seminterrato del muro venga lavato via dalla pioggia e dall’acqua di fusione..
    • La pietra è un materiale frequentemente utilizzato per la costruzione di muri. I massi artificiali o naturali vengono posizionati sia sulla malta che senza. Con il metodo di posa “a secco”, il terreno viene deposto nei vuoti, che viene seminato con semi. Purtroppo la mancanza di malta rende il muro una struttura non particolarmente affidabile durante le piogge prolungate e durante le piene primaverili..

    • Anche il mattone è molto popolare. La muratura in clinker può essere scarsa o sorda. Il materiale consente di erigere pareti di qualsiasi configurazione, forme sinuose e a zigzag.
    • Gli elementi lignei si inseriscono armoniosamente nel paesaggio circostante, ma per le loro particolari caratteristiche ne sconsiglia l’utilizzo come struttura di fortificazione. Naturalmente, il trattamento con preparazioni speciali prolungherà la vita del legno, ma ancora una volta, questa è solo una protezione temporanea. Questo design richiede una manutenzione regolare..
    • Se, quando si erigono muri di pietra e mattoni, l’altezza della struttura non deve superare i 70 cm, l’uso del calcestruzzo consente un indicatore simile di 3 m.Qui è possibile utilizzare lastre di cemento realizzate in fabbrica o versare una miscela di calcestruzzo la cassaforma preparata.

    In conclusione, vorrei riassumere alcuni risultati:

    • un appezzamento di terreno con terreno difficile sarà più economico, ma allo stesso tempo i costi della sua sistemazione saranno notevolmente superiori a quelli di un territorio pianeggiante. Conclusione: non ci sono risparmi;
    • il voluminoso lavoro di legare un edificio residenziale al rilievo, la posizione delle aree ricreative e dei letti è completamente compensato dalla visione generale originale del sito. Conclusione: la differenza di altezza offre maggiori opportunità di implementare idee non standard rispetto al terreno pianeggiante.