Complotto

Meloni in crescita in campo aperto: varietà, caratteristiche di impianto e sottigliezze di cura

Il melone è un raccolto di melone, una pianta annuale che ha frutti grandi, aromatici e dolci. Hanno una forma ovale o tonda e molte sfumature, dal bianco-giallo al marrone. Il numero di frutti su una pianta, così come le loro caratteristiche, dipende dalla varietà. Il gambo della pianta è strisciante e fortemente ramificato, le foglie sono arrotondate, picciolate. La pianta ama il terreno moderatamente umido neutro o leggermente alcalino, la luce, il calore e l’aria fresca. Tollera poco il freddo, un eccesso di fertilizzanti minerali e organici, spruzzando con acqua fredda. L’articolo parlerà di come coltivare un melone.

Contenuto:

Varietà di melone per campo aperto

Esistono molte varietà di melone con caratteristiche diverse. Prima di piantare un melone in campo aperto, dovresti prendere in considerazione le peculiarità del clima e del suolo. Per la Russia centrale, le varietà a maturazione precoce sono più adatte, che non hanno una resa elevata e frutti grandi, vengono utilizzati per il consumo in estate..

  • Agricoltore collettivo”. Varietà di media stagione sufficientemente produttiva. I piccoli frutti hanno una superficie liscia arancione o verde scuro. Differiscono per gusto dolce, aroma pronunciato, polpa bianca e succosa. Il peso raggiunge i 2 kg.

  • “Kazachka”. Questa varietà di mezza stagione offre una resa elevata. I frutti lisci rotondi o ovali-rotondi hanno una buccia arancione, sulla superficie è visibile una rete sparsa. La delicata polpa bianca ha un gusto sorprendente e un pronunciato aroma di melone.
  • “Ambra”. Questa è una varietà medio-precoce, i frutti ovali allungati hanno una superficie liscia, un colore giallo brillante, una polpa spessa, succosa e bianca. Il peso raggiunge circa 2,5 kg.
  • Altayskaya. Una varietà a maturazione rapida. I piccoli frutti pesano da 1 a 2 kg, hanno polpa aromatica di colore giallo-arancio o bianco e buccia sottile.
  • “Ananas”. Varietà precoce. I frutti ovali hanno una buccia arancio-dorata e una dolce polpa rosa chiaro.
  • “D’oro”. Grado medio precoce. I frutti di piccola pezzatura pesano da 1,5 a 2 kg, hanno polpa densa aromatica.
  • “Canaria”. Varietà a maturazione precoce. I frutti di forma ovale hanno buccia liscia di colore giallo e polpa succosa di colore verde chiaro. Il peso può raggiungere i 2 kg.
  • Millennio. Varietà precocemente matura. Adatto per la coltivazione all’aperto. I piccoli frutti hanno una buccia a maglia liscia, polpa bianca granulare dolce.
  • “Fiaba”. Una varietà a maturazione precoce con maturazione amichevole dei frutti. Adatto per la coltivazione all’aperto. I meloni hanno buccia reticolata gialla, polpa dolce e cremosa, aroma delicato. Il peso raggiunge 1,8 kg.
  • “Bionda”. Varietà di media stagione. I piccoli frutti appiattiti pesano circa 600 grammi. Si distinguono per una buccia sottile divisa in spicchi da striature grigio-verdi, polpa arancione brillante con molto zucchero e carotene.

  • “Luna”. Grado medio precoce. I frutti hanno superficie liscia a maglia gialla, polpa cremosa, gusto e aroma gradevoli..
  • “Assol”. Varietà di media stagione. I frutti ovali-rotondi hanno una buccia liscia a strisce gialle, polpa verdastra tenera e granulosa, gusto e aroma delicati.
  • “Irochese”. Grado medio precoce. I frutti segmentati hanno una buccia a maglia grossa, polpa succosa d’arancia, sapore dolce. Il peso raggiunge i 2 kg.
  • “Carlotta”. La varietà medio-precoce è adatta per terreni aperti. I frutti di media grandezza di colore giallo scuro contengono polpa di arancia aromatica e delicata. Il peso può raggiungere i 2 kg.

Selezione e preparazione di un sito per la coltivazione del melone

  • Essendo il melone una pianta termofila, va piantato in piena terra su un appezzamento di terreno che sia sufficientemente illuminato, ben riscaldato e protetto dal vento. Il terreno coltivato deve passare bene l’umidità e l’aria, avere una reazione neutra o leggermente alcalina.
  • Già in autunno, dovresti preparare un posto per la semina primaverile. Per fare questo, è necessario scavare superficialmente la cresta e concimarla con humus o torba, mescolare il terreno argilloso con sabbia di fiume.

  • Alla fine di marzo, le erbacce dell’anno scorso vengono rimosse dal terreno, il terreno viene nuovamente dissotterrato e concimato con fertilizzanti minerali. Nella seconda decade di maggio, il terreno deve essere ben inumidito e coperto con un involucro di plastica, a seguito del quale il terreno si riscalda alla profondità richiesta.
  • Prima di piantare il melone, il terreno deve essere nuovamente dissotterrato, concimato con letame e arricchito con fertilizzanti azotati.

Preparazione dei semi di melone per la semina

  • Per coltivare piantine di qualità, è necessario preparare adeguatamente i semi. Puoi prepararli tu stesso o acquistarne di già pronti. Per un buon raccolto, i semi di tre anni fa sono più adatti, poiché le piante senza infiorescenze femminili si sviluppano da quelle fresche, per cui non sono in grado di fruttificare.
  • Si sviluppano più velocemente e danno frutti di alta qualità in futuro, grandi semi trattati con microelementi. Per la lavorazione viene utilizzata una soluzione allo 0,05% di solfato di zinco e acido borico, in cui i semi vengono immersi per 12 ore, dopo di che vengono essiccati.
  • Per la coltivazione di meloni in una zona della Russia centrale, si consiglia di indurire i semi prima di piantarli. Per eseguire la procedura, è necessario riscaldare l’acqua a 35 gradi e metterci i semi per un paio d’ore. Quindi toglili e lasciali per un giorno a temperature fino a 20 gradi sotto una garza. Trascorso il tempo assegnato, la temperatura scende a 2 gradi e i semi vengono lasciati per altre 18 ore. Successivamente, vengono conservati per altre 6 ore a una temperatura di 20 gradi. Entro 5 giorni prima di piantare i semi, la procedura deve essere eseguita più volte.

Piantine di melone in crescita

  • Prima di piantare i semi, devono essere immersi in acqua per un giorno, questo aiuterà a scartare gli esemplari di bassa qualità che galleggiano in superficie. È meglio piantare semi in contenitori separati (bicchieri di plastica usa e getta), il cui diametro è di 10 cm o più, questo aiuterà a non danneggiare le piantine nel processo di piantarle nel terreno.
  • Nella seconda metà di marzo o aprile, i semi vengono seminati in contenitori preparati pieni di terra acquistata in un negozio specializzato o miscelata indipendentemente da tappeto erboso, torba, humus, fertilizzanti minerali e cenere di legno.

  • I semi vengono posti a una profondità di circa 5 cm, 2 o 3 in ogni tazza, prima che compaiano i primi germogli, devono essere coperti con un foglio o un vetro. Dopo 7 giorni, dopo la comparsa dei primi germogli, è necessario diradare, lasciando uno dei più forti.
  • Mentre le piantine staranno sul davanzale della finestra, hanno bisogno della luce solare e di una temperatura entro i 25 gradi. In caso di pioggia e cielo nuvoloso, la temperatura nella stanza con le piantine dovrebbe essere abbassata a 20 gradi, questo impedirà loro di tirare.
  • Le piantine hanno bisogno di alimentazione, quando appare la prima vera foglia, viene arricchita con perfosfato, cloruro di potassio o nitrato di ammonio secondo le raccomandazioni sulla confezione. Dopo 14 giorni, la procedura viene ripetuta.
  • Con l’aspetto di 3 foglie a tutti gli effetti, puoi pizzicare le piantine, il che porterà alla formazione di germogli laterali. Quando si innaffia, è necessario assicurarsi che l’acqua non cada sullo stelo e sulle foglie, dovrebbe essere moderata.

Melone in crescita all’aperto

  • Quando compaiono 4 foglie nelle piantine, viene piantato in piena terra, dovrebbe essere ben inumidito in anticipo.
  • La distanza tra i fori scavati dovrebbe essere da 50 cm a 1 metro.

  • Se il colletto della radice viene rovinato durante la semina, la pianta sarà esposta a malattie fungine. Per evitare che ciò accada, le piantine vengono piantate insieme a una zolla di terra, la cui sommità dovrebbe sporgere leggermente sopra il buco. In questo caso, non dovrebbe esserci sepoltura della pianta nel terreno..
  • Per prevenire la formazione di muffe nel foro prima della semina, è necessario versare una soluzione di permanganato di potassio in una concentrazione debole.
  • Dopo la semina, le piantine di melone vengono annaffiate alla radice in modo da non danneggiare le foglie e cospargere di terra secca sopra. Dopo 30 giorni, tutti i germogli deboli devono essere tagliati da ogni pianta, lasciando solo 4 rami forti.
  • Per aumentare la produttività, è necessario lasciare non più di tre di tutte le ovaie ben formate sullo stelo, che si trovano a una certa distanza l’una dall’altra, ciò contribuirà al fatto che i frutti diventino gustosi e grandi. Inoltre, dovresti rimuovere tutti i germogli su cui non si sono formate le ovaie..

Cura del melone

Per proteggere le piantine dagli sbalzi di temperatura notturni e diurni, di notte devono essere coperte con un involucro di plastica, che salverà il melone dalla pioggia. Il melone piantato in piena terra richiede cure costanti durante l’intero periodo di crescita..

  • Top spogliatoio. La prima alimentazione con verbasco, letame di pollo o salnitro viene effettuata 14 giorni dopo la semina. Quando i frutti diventano delle dimensioni di una piccola mela, le piante devono essere nuovamente alimentate con fertilizzanti minerali. Inoltre, l’alimentazione viene effettuata ogni dieci giorni prima dell’inizio della maturazione dei frutti. Si possono alternare concimi minerali e organici, un eccesso di fertilizzanti azotati di solito porta ad un ritardo nel periodo di fruttificazione.
  • irrigazione. L’irrigazione dovrebbe essere abbastanza moderata, se molta rugiada cade sui letti con i meloni, puoi fermarla del tutto. Va fatto anche circa 30 giorni prima della raccolta, il che renderà il frutto più zuccherino e lo conserverà meglio. Tra le file dovrebbe essere fornita acqua calda (temperatura da 22 a 25 gradi) per evitare che penetri sugli steli e sulle foglie. Con tempo asciutto e soleggiato, è necessario annaffiare i meloni due volte al giorno..

  • Allentamento. L’allentamento e il diserbo dovrebbero essere effettuati quando il terreno viene compattato (di solito fino a 4 volte durante l’intera stagione di crescita) e compaiono le erbacce. È necessario allentare il terreno più in profondità tra le file le prime due volte, quindi, a una profondità non superiore a 5 cm Vicino allo stelo, l’allentamento viene eseguito con estrema cautela e poco profondo, in modo da non danneggiare l’apparato radicale . Quando si formano i cappi laterali, la pianta si nasconde, un rotolo di terra viene raccolto fino allo stelo. I tiri di mezzo metro sono diretti verso la fila opposta, questo è fatto in modo che non si adattino tra le file.
  • pizzicare il melone. Pizzicare il punto di crescita dopo la formazione di 5 foglie aiuterà a garantire la rapida crescita dei germogli laterali. Due giovani germogli laterali possono essere appuntati a terra e anche pizzicati il ​​punto di crescita. Grazie a ciò, tutti i nutrienti vengono consumati nella frutta e non spesi nelle verdure..

Video sulla coltivazione del melone

Caratteristiche del melone in crescita

  • Per aumentare il numero di ovaie e migliorare il loro sviluppo, puoi anche impollinare tu stesso i fiori femminili. Per fare questo, devi tagliare un fiore maschio e rimuovere tutti i petali da esso. Successivamente, applica la colonna della sua antera agli stimmi di diversi fiori femminili a turno. Si consiglia di eseguire la procedura al mattino..
  • Nel caso in cui solo un frutto cresca bene e il resto abbia iniziato a ingiallire e si sia fermato nello sviluppo, si consiglia di nutrire ulteriormente la pianta.

  • Sotto ogni frutto già formato, è necessario mettere una tavola, un pezzo di materiale di copertura o una piastrella, questo aiuterà a evitare il decadimento del melone a contatto con il terreno umido e proteggerà anche il frutto dal wireworm. Affinché il melone maturi in modo uniforme da tutti i lati, deve essere sistematicamente accuratamente girato.
  • Di solito i frutti maturano all’inizio di agosto. Il fatto che sia sufficientemente maturo e possa essere rimosso è evidenziato da un cambiamento nel colore della buccia, dall’aspetto di un motivo su di esso a forma di griglia e anche la buccia si incurva leggermente quando viene pressata, diventa più morbida. Inoltre, i meloni sono resi molto profumati..