Complotto

Irrigazione a goccia fai-da-te della serra

La regola di base per coltivare quasi tutte le piante è annaffiarla in tempo. Ma non basta aggiungere acqua solo quando si presenta l’occasione. È importante attenersi alle raccomandazioni degli specialisti per la quantità di acqua richiesta per ciascuna pianta e annaffiare esattamente quanto necessario. È impossibile ottenere un raccolto ricco con un’irrigazione delle piante di scarsa qualità. Soprattutto l’apporto di umidità dovrebbe essere monitorato in serre chiuse. L’articolo si concentrerà sul sistema di irrigazione a goccia per serre.

Contenuto:

Non tutti i giardinieri o giardinieri hanno l’opportunità di rimanere nel territorio del loro cortile durante l’intera stagione calda. E abbastanza spesso ci sono casi in cui i proprietari del sito vengono una volta alla settimana, innaffiano abbondantemente le piante e se ne vanno. Non c’è bisogno di parlare del corretto sviluppo dell’agricoltura in una situazione del genere. Prima di tutto, l’apparato radicale soffre, poiché l’acqua in eccesso spinge fuori l’aria presente nel terreno e l’accesso di una nuova porzione è bloccato. Di conseguenza, la resa diminuisce, la pianta smette di svilupparsi e talvolta le malattie si sviluppano e muoiono..

  • Proprio per impedire questo processo è stato sviluppato il sistema di irrigazione a goccia nella serra. Questa tecnologia è priva dell’inconveniente indicato, ma, inoltre, porta molti effetti positivi. L’umidità e l’aria entrano nel terreno nella quantità richiesta, mentre il volume d’acqua per ogni tipo di pianta può essere facilmente regolato.

I principali vantaggi di un sistema di irrigazione a goccia

Vale la pena notare che gli aspetti positivi di questa tecnologia di irrigazione sono molto più di quelli negativi, di cui, ovviamente, non potrebbero fare a meno, ma prima di tutto. I principali vantaggi includono:

  • consumo economico di risorse idriche, ma allo stesso tempo le colture ricevono la quantità di umidità richiesta, poiché l’acqua scorre esattamente sotto ogni pianta;
  • puoi ottenere un aumento della resa, anche con un piccolo numero di piante piantate, mentre avranno un aspetto sano e si svilupperanno completamente;

  • non è necessario sollevare in modo indipendente contenitori pesanti con acqua (annaffiatoi, secchi, ecc.) per l’irrigazione;
  • liberazione da attività come allentamento e diserbo, perché il liquido passa direttamente nel terreno, non ristagna in superficie, il che significa che non si forma una crosta dura, che deve essere rotta, e le erbacce i cui semi sono in superficie non ricevono umidità, di conseguenza non germinano in grandi quantità;
  • la capacità di controllare il processo di irrigazione è automatizzata, cioè ora non è necessario essere costantemente alla dacia, utilizzando l’automazione, l’irrigazione può essere programmata per una determinata modalità (nei casi in cui i controller necessari sono installati nel sistema);
  • la lisciviazione del suolo avviene in misura minore;
  • questo metodo consente di applicare fertilizzanti contemporaneamente all’irrigazione, mentre è possibile regolare la loro quantità e il luogo esatto di applicazione, questo porta a un consumo economico di sostanze minerali e organiche, consente di fornire nutrienti utili direttamente alle radici;
  • anche con una bassa pressione dell’acqua, è possibile irrigare nel volume richiesto su vaste aree – non tutti i giardinieri hanno l’opportunità di effettuare un approvvigionamento idrico centralizzato e molto spesso devono accontentarsi di piccoli contenitori (che devono semplicemente essere sollevata da terra di circa 2 metri), anche l’irrigazione può essere prodotta direttamente con acqua di pozzo o lago, quando si installa una pompa;
  • semplice installazione del sistema e sua facile manutenzione, che può essere eseguita in modo indipendente.

Quando si irriga la terra in piccole porzioni, l’umidità penetra in profondità nelle radici e le nutre completamente. Anche un piccolo esperimento dimostra l’inefficacia dell’irrigazione convenzionale. Versando un secchio d’acqua sotto la pianta, non tutto il liquido penetra all’interno, la maggior parte si diffonde semplicemente ai lati. Inoltre, se dopo poco tempo si lascia cadere il terreno, allora si può notare che l’umidità non è passata nemmeno a 10 cm di profondità, e questo fa pensare che non abbia mai raggiunto la maggior parte delle radici. E non dimenticare che dopo l’irrigazione superficiale, dovrai anche allentare il terreno..

Inoltre, con l’irrigazione a goccia della serra, l’umidità non penetra sulle foglie e sugli steli del raccolto, cioè non si formano “lenti” sulla superficie, che porterebbero a ustioni, il che significa che è possibile aggiungere acqua in tutto il giorno. In questo caso, è molto importante non riempire eccessivamente l’impianto, poiché il ristagno è ancora più pericoloso del riempimento insufficiente. Il dosaggio corretto aumenterà la resa e, inoltre, ridurrà il rischio di insorgenza e sviluppo di malattie..

E, naturalmente, è importante avvertire sugli svantaggi di un sistema di irrigazione a goccia.

  • Prima di tutto, va detto che, nonostante il risparmio di risorse idriche, l’elettricità viene consumata nei casi in cui viene utilizzata l’irrigazione automatica, che deve essere presa in considerazione quando si applica questa tecnica. Se l’elettricità viene fornita al sito in modo irregolare, è meglio utilizzare un sistema di irrigazione manuale, in cui l’irrigazione inizia dopo l’apertura del rubinetto..
  • Un altro problema può essere la necessità di ispezioni periodiche delle apparecchiature. Se l’acqua proviene da un serbatoio naturale o artificiale, cioè non viene purificata e i filtri non vengono utilizzati, i tubi possono ostruirsi con limo e alghe, il che influirà negativamente sull’efficienza dell’irrigazione. Ecco perché dovresti pulire l’inventario usato in modo tempestivo..
  • Quando si installano sistemi di irrigazione a goccia a terra, è importante proteggere i tubi da eventuali danni. Per fare ciò, puoi usare il normale pacciame, che chiude il tubo dall’alto. Poiché praticamente tutti gli elementi non contengono parti metalliche, non temono danni da corrosione.

Irrigazione a goccia fai-da-te della serra

Il set completo del sistema di irrigazione a goccia potrebbe essere diverso. È possibile acquistare un sistema di irrigazione a goccia per una serra, dove il kit è già stato assemblato e installarlo immediatamente, il costo medio di un tale kit va da 2.000 a 5.000 rubli. Ma questa non è l’unica opzione possibile per creare un sistema di irrigazione sul tuo sito. Ogni elemento necessario può essere acquistato separatamente e assemblato indipendentemente in un’unica struttura. In questo caso, dovresti procedere dall’area del giardino, che richiede l’irrigazione, e non pagare più del dovuto per i componenti non necessari..

Le parti principali del sistema sono:

  • tubo principale – attraverso il quale l’acqua scorre dal serbatoio al luogo di irrigazione;
  • nastro gocciolante – un tubo speciale attraverso il quale l’acqua entra nelle piante, ha fori con un certo passo, il prezzo medio per 1 r.m. 10-30 rubli;
  • contagocce – un dispositivo con cui l’acqua viene fornita goccia a goccia in un luogo specifico, il costo medio è di 10-50 rubli;
  • rubinetti, connettori e raccordi – costo da 40 rubli;
  • filtri – necessari per purificare l’acqua da grandi impurità – prezzo da 500 rubli.

Ogni parte viene acquistata in un importo che viene calcolato in base alle dimensioni del sito, nonché al numero di piante che devono essere annaffiate.

Installazione passo passo del sistema di irrigazione a goccia della serra

  • Prima di procedere con l’installazione diretta, è necessario redigere un piano della serra, che indichi la posizione specifica di ciascuna coltura o aiuole. Non è difficile elaborare un tale schema, la distanza viene misurata con un metro a nastro e inserita in scala ridotta su un pezzo di carta. È importante indicare gli eventuali serbatoi, ovvero quelle fonti d’acqua a cui è collegata l’alimentazione idrica. È a un tale serbatoio che verrà collegata la tubazione di gocciolamento. Tale fonte può essere qualsiasi serbatoio sollevato dal livello del suolo di 1-2 metri (questo creerà la pressione richiesta nel sistema), può anche essere una pompa o un approvvigionamento idrico centralizzato.

  • Il piano creato ti aiuterà a calcolare il numero di tubi, nastro, contagocce e altri elementi. Il miglior tubo di alimentazione dell’acqua è il polietilene, ovvero un tubo dell’acqua fredda standard. Il suo diametro deve essere di almeno 32 mm, poiché con una dimensione inferiore potrebbe essere difficile collegare i raccordi. Ma se ciò non è possibile, puoi utilizzare tubi con un diametro più piccolo – 16 mm.
  • Dopo aver effettuato i calcoli necessari e acquistato tutto il materiale necessario, si procede al montaggio della struttura. Prima di tutto, la tubazione è collegata a una fonte d’acqua. Il tubo può essere posizionato al centro della serra, o lungo il suo perimetro, tutto dipende dal piano redatto. Dovrebbe essere posato in modo tale da non interferire con la raccolta. Per fornire e chiudere l’acqua, è necessario installare un rubinetto sul tubo.

  • Per evitare che il sistema di irrigazione si intasi e si guasti, è installato un filtro tra il serbatoio e il tubo. Questo elemento viene regolarmente pulito e, se necessario, sostituito immediatamente. Durante l’installazione, è importante prestare attenzione alle frecce sul corpo, mostrano la direzione del flusso d’acqua. È necessario installare solo come previsto dal produttore, altrimenti l’efficacia del sistema di irrigazione a goccia sarà in dubbio.
  • Inoltre, un connettore di avvio è collegato al tubo principale, con l’aiuto del quale è collegato il nastro gocciolante. Potrebbero esserci molti di questi elementi. Tutto dipende dalle dimensioni della serra e dal numero pianificato di cespugli per l’irrigazione. Il tubo di gocciolamento deve essere posizionato esattamente nei letti e correre lungo tutta la fila. È necessario un tappo alla fine di ogni nastro e anche un tappo per il tubo principale. Ciò impedirà all’acqua di fuoriuscire dove non è necessaria, mantenendo la pressione necessaria..

  • Per determinare esattamente dove deve essere posato il nastro, si consiglia di contrassegnare il tubo principale con un pennarello. Il piano è preso come base, dove è già stata applicata l’esatta posizione dei letti. Utilizzando un trapano, vengono praticati dei fori nella tubazione (il diametro dovrebbe essere leggermente più piccolo delle guarnizioni in gomma esistenti), in cui verranno installati i connettori di collegamento e il nastro gocciolante. Se necessario, possono essere installati connettori con prese. Cioè, se alcune piante richiedono più o meno umidità, il rubinetto in una direzione può essere semplicemente chiuso, o viceversa, aperto.
  • Vale la pena prestare attenzione alla posizione dei contagocce sul nastro. Questo elemento dovrebbe puntare verso l’alto. Poiché se lo metti a terra, i fori possono essere ostruiti dal terreno e l’accesso all’acqua sarà bloccato. In linea di principio, è consentito installare nastri nel terreno, direttamente su di esso o in una forma rialzata di 10-15 cm Nei casi in cui i letti non hanno nemmeno file, ricorrono all’uso di speciali divisori. Possono essere tripli o doppi, tali elementi sono facilmente diretti in qualsiasi direzione richiesta..

Suggerimenti per organizzare l’irrigazione a goccia in una serra con le tue mani

  • È meglio collegare i nastri gocciolanti e il tubo principale utilizzando elementi con rubinetti installati;
  • se necessario, espandere il sistema, utilizzare speciali doppi connettori o tee;
  • si consiglia di utilizzare parti in plastica, poiché quando metallo e acqua entrano in contatto, possono iniziare a svilupparsi formazioni corrosive;

  • l’estremità dei nastri e dei tubi deve essere chiusa con tappi speciali, se non è possibile acquistarli nella quantità richiesta, è possibile utilizzare elastici o filo;
  • un’altra regola importante dovrebbe essere che se ci sono solo gocciolatoi sul tratto in pendenza, solo gocciolatoi possono deviare dall’orizzontale, mentre il tubo principale principale deve essere necessariamente allineato sul piano orizzontale, questo viene fatto con l’ausilio di supporti regolabili in altezza.

Oltre all’approvvigionamento idrico manuale, puoi anche dotare l’irrigazione automatica. A tal fine, è necessario acquistare controller speciali che regoleranno il tempo di alimentazione del fluido dal contenitore. Questi dispositivi automatici possono essere facilmente programmati per determinate ore del giorno o in determinati giorni della settimana. Il controller è montato immediatamente dietro il filtro.

Il sistema di irrigazione a goccia automatico è il metodo più conveniente per coltivare colture in serra. Soprattutto nei casi in cui i proprietari non hanno l’opportunità di visitare frequentemente la loro proprietà. Durante l’irrigazione, l’acqua va direttamente alle radici, eliminando la formazione di “lenti d’acqua” su foglie e steli delicati, che portano a scottature. In questo caso, l’umidità viene fornita anche se c’è poca pressione nell’impianto e, ad esempio, non si possono creare spruzzi in tali condizioni..

Video sull’irrigazione a goccia in serra

I vantaggi di questo metodo sono numerosi, tra i quali i più importanti sono la riduzione del consumo di acqua, un aumento della resa e una diminuzione del volume di lavoro (ovvero, il giardiniere viene liberato dall’irrigazione manuale costante, dal diserbo e dall’allentamento del terreno) . Non è difficile installare il design dell’irrigazione a goccia e può essere un sistema di acquisto già pronto o assemblato in modo indipendente e progettato per una serra specifica. In ogni caso, installando un sistema di irrigazione a goccia, vincono sempre i proprietari delle proprie fattorie da cortile..