Complotto

Impianto idraulico per l’irrigazione con le tue mani. Come realizzare un sistema di bonifica autonomo?

Acquistare i semi o le piantine migliori è la cosa più piccola che puoi fare. Il risultato del lavoro sarà solo con la corretta organizzazione dell’irrigazione. Nessuna pianta produrrà un grande raccolto se non è satura di acqua a sufficienza. Per non dipendere dal tempo e dalla pioggia, per non trasformare l’irrigazione del giardino in un duro lavoro – l’obbligo di portare secchi d’acqua, dovresti creare un sistema di approvvigionamento idrico per annaffiare il sito con le tue mani. Puoi costruire da solo un’irrigazione automatica o automatizzata, a condizione che tutte le parti del sistema siano progettate e montate correttamente. Diamo un’occhiata più da vicino a come realizzare un sistema di bonifica autonomo con le tue mani..

Sommario:

Selezione di una fonte d’acqua

A seconda delle dimensioni del giardino vengono installati vari sistemi di irrigazione: automatico con l’utilizzo di dispositivi programmabili e un manuale semplice, progettato con l’utilizzo di una botte. Ma prima di decidere di realizzare questo o quel sistema, devi decidere la fonte di acqua e le attrezzature che saranno necessarie per questa o quella scelta. L’assunzione di acqua può essere effettuata nei seguenti modi:

  • Condotto centrale dell’acqua: questa opzione è la più semplice e conveniente, devi solo tagliare il tubo principale e realizzare il cablaggio sul tuo sito, per questa opzione non è necessario acquistare e installare pompe.
  • Pozzi: in questo caso è necessario installare una pompa, il motore può essere profondo o superficiale, dipende dalla profondità della fonte d’acqua.
  • Pozzi: questa opzione richiede anche una pompa, la versione del dispositivo dipende dalla profondità del pozzo.
  • Barili: quando si sceglie questa opzione, non è necessaria una stazione di pompaggio.
  • Una fonte d’acqua naturale – può essere un fiume, un lago o qualsiasi altra opzione, la potenza e il tipo di pompa dipendono dalle caratteristiche della fonte.

La scelta del metodo di irrigazione dipende da molti fattori, quando si prende una decisione, considerare le seguenti sfumature:

  • quanto le colture coltivate in giardino richiedono irrigazione e hanno bisogno di acqua;
  • caratteristiche delle caratteristiche del suolo;
  • caratteristiche del clima locale;
  • disponibilità di acqua per l’irrigazione;
  • le capacità finanziarie del proprietario;
  • dimensione della trama.

È possibile costruire un sistema di bonifica con le proprie mani con le seguenti opzioni:

  • irrigazione a straripamento attraverso trincee;
  • irrigazione a file;
  • aspersione;
  • irrigazione a goccia.

Ognuna di queste opzioni ha i suoi punti di forza e di debolezza. Ad esempio, l’opzione dell’irrigazione a straripamento è primitiva e semplice, ma di conseguenza la struttura dello strato fertile si deteriora. L’aspersione è un’opzione conveniente, ma le infezioni fungine si sviluppano sul terreno. L’irrigazione a goccia è molto comoda per le piante, fa risparmiare tempo, ma richiede costi materiali. Molto spesso, diverse opzioni di irrigazione vengono combinate contemporaneamente..

Tipi di tubi dell’acqua per l’irrigazione

Esistono solo due opzioni di approvvigionamento idrico per l’irrigazione: permanente o temporanea, ovvero rimovibile. Ciascuno dei metodi presenta vantaggi e svantaggi..

L’uso di un tipo fisso di approvvigionamento idrico consente:

  • stabilire un approvvigionamento idrico, in cui il processo stesso sarà invisibile, la tubazione sarà interrata nel terreno, saranno visibili solo le uscite dei tubi per le valvole e le connessioni con i tubi flessibili;
  • una volta fatto, non sarà necessario montare e smontare il sistema;
  • le persone impure non saranno in grado di rimuovere i tubi dell’acqua.

Gli svantaggi di questa opzione includono la difficoltà di eliminare le perdite, il costo dell’assunzione di lavoratori per scavare trincee o il tempo trascorso a svolgere questo lavoro da soli..

Per quanto riguarda il sistema di approvvigionamento idrico mobile, i seguenti lati possono essere definiti i vantaggi di questo sistema:

  • velocità di installazione: i tubi sono semplicemente collegati tra loro e posati lungo la superficie secondo lo schema pianificato;
  • non è necessario prevedere l’angolo di inclinazione dell’impianto, in quanto in un impianto idrico permanente, in questa versione le tubazioni vengono semplicemente posate a terra;
  • è molto facile eliminare perdite o blocchi, puoi trovare immediatamente un posto con un problema.

Gli svantaggi di questa opzione includono il fatto che il sistema deve essere rimosso prima dell’inizio del freddo, c’è il pericolo che i tubi vengano rubati, quando ci si sposta nell’area si dovrebbe guardare sotto i piedi per non cadere e schiacciarsi la pipa.

Versione pieghevole, pro e contro

Un sistema pieghevole è un’opzione di irrigazione estiva che consente di eliminare grandi costi fisici e consente di ridurre i costi finanziari a indicatori minimi. Di norma, la versione estiva è montata per annaffiare le piante, ma a volte le sue funzioni si espandono: è necessario riempire d’acqua la doccia, fornire acqua agli annessi. Ma per questo è necessario pensare in modo molto sensato e quindi montare uno schema di approvvigionamento idrico, uno che non richiederà infiniti lavori di riparazione. La versione estiva presenta differenze fondamentali rispetto a quella invernale nel montaggio e nel garantire il funzionamento:

  • la versione estiva dell’approvvigionamento idrico non richiede una posa profonda dei tubi;
  • non è necessario isolare il sistema;
  • non è necessario pensare al sistema di drenaggio;
  • la versione seriale della connessione della versione mobile è più semplice ed economica rispetto al collettore invernale.

C’è anche una differenza nei sistemi di pompaggio. Per la versione estiva è sufficiente l’utilizzo di un motore di superficie. E per un approvvigionamento idrico fisso, è necessaria una potente stazione di pompaggio con un sistema di riscaldamento dell’acqua e un serbatoio di accumulo. Inoltre, le condizioni climatiche sono punti molto importanti quando si decide l’opzione di approvvigionamento idrico. Se la stagione dell’irrigazione non supera i tre mesi, è sufficiente un approvvigionamento idrico mobile. Se la stagione del giardinaggio dura più a lungo, è più opportuno costruire un sistema fisso..

Vantaggi di un sistema permanente

Per installare un sistema di approvvigionamento idrico permanente, è necessario preparare fossi sufficientemente profondi, i tubi dovrebbero essere posati al di sotto del livello di congelamento del terreno. Un prerequisito è l’installazione di una valvola di scarico, che consente di scaricare l’acqua secondo necessità.

Tra i principali vantaggi di questo tipo di impianto ci sono:

  • i tubi corrono in profondità nel terreno e sono protetti dai danni, inoltre non interferiscono con lo spostamento nel sito;
  • non è necessario montare e smontare sistematicamente i tubi;
  • è facile mettere in naftalina il sistema: devi solo svuotare il sistema dall’acqua.

Gli svantaggi sono la complessità della manutenzione e alcune difficoltà nel lavoro preparatorio.

Analisi di materiali e dispositivi

Per montare l’opzione di approvvigionamento idrico estivo, è necessario preparare i seguenti materiali:

  • tubi;
  • gru;
  • montaggio;
  • pompa;
  • filtri.

Per la versione stazionaria sono necessari elementi aggiuntivi:

  • idroaccumulatore;
  • manometro;
  • relè;
  • protezione automatica;
  • scaldabagno.

Per la posa della tubazione nel terreno, sono adatti tubi dell’acqua in plastica in polipropilene o polietilene. Per quanto riguarda il tubo, non dovrebbero essere posizionati nel terreno, queste parti del sistema idraulico dovrebbero essere in superficie. Affinché il sistema possa funzionare a lungo e senza interruzioni, i raccordi e gli altri componenti devono essere idealmente abbinati in diametro e materiale. In questo modo è possibile ottenere la tenuta. La maggior parte dei fondi sarà necessaria per acquistare una pompa, ma se ti avvicini correttamente alla scelta di un motore e acquisti l’attrezzatura in base alle caratteristiche di una fonte d’acqua, puoi acquistare un’opzione che sarà l’ideale e non comporterà grandi costi.

Istruzioni di montaggio per l’approvvigionamento idrico temporaneo

Per organizzare un approvvigionamento idrico temporaneo, è necessario preparare una serie di tubi, raccordi e una pompa. È necessario calcolare in anticipo il metraggio della struttura e la quantità di materiale, per questo viene disegnato un piano, dove sono indicati i punti di connessione, le curve dei tubi. Secondo il disegno, è possibile calcolare con precisione la quantità di materiale richiesta e tenere conto del numero richiesto di componenti. Se prevedi di utilizzare un sistema di irrigazione a goccia, segui le istruzioni:

  • viene fatto uno schizzo: tutti i tubi sono disposti sul sito, vengono determinati i luoghi da cui verrà prelevata l’acqua;
  • se ci sono abbastanza tubi e tutto va secondo i piani, è necessario collegare le estremità dei tubi usando i raccordi;
  • a condizione che tutti gli elementi siano collegati, collegare il sistema alla rete idrica e testare la rete idrica.

Particolare attenzione è rivolta alla tenuta del sistema, alla forza di pressione. Nonostante il fatto che i tubi siano stati posati superficialmente, è necessario disporre i tubi in modo che non interferiscano con il movimento delle persone intorno al sito o il movimento dei veicoli. È possibile montare un sistema di approvvigionamento idrico parzialmente misto: in luoghi di movimento attivo, è possibile posare frammenti di tubi sotto la base. In inverno, quando vengono rimosse le guarnizioni principali, i tubi incassati vengono chiusi con tappi e attendono il loro utilizzo nella stagione successiva..

Installazione di un sistema stazionario con una pompa

Poiché il sistema di condutture permanenti dell’acqua è interrato, è necessario selezionare parti e accessori con particolare cura. Il funzionamento del sistema e la sua manutenzione dipendono dalla qualità dei collegamenti..

Nel processo di installazione di un sistema di approvvigionamento idrico, è necessario un progetto che tenga conto delle specificità del paesaggio. La posizione corretta delle parti del condotto dell’acqua, le sfumature ponderate sono una parte importante del successo. Per questo motivo, non essere pigro prima di acquistare materiali per pianificare attentamente il sistema di approvvigionamento idrico e disegnare un diagramma della sua posizione. Proprio sul posto, sul sito, pensa a come si troveranno i tubi, dove sono pianificate le curve e i punti di presa dell’acqua. Utilizzare un metro a nastro per misurare l’area e annotare tutti i risultati, non fare affidamento sulla memoria. Calcola il numero di raccordi, rubinetti. Pesare, dove è più razionale scavare fossati per la posa del tubo, quale pendenza fare e dove. Pianificare le posizioni degli spruzzatori. Per assemblare il sistema, avrai bisogno di strumenti e materiali, preparati che durante il processo di montaggio ci sarà una carenza di una o dell’altra parte, alcuni materiali dovrebbero essere presi con un margine. Ecco un elenco approssimativo:

  • tubi per un condotto dell’acqua;
  • tee, raccordo;
  • tubo flessibile;
  • un dispositivo speciale per tagliare tubi di plastica;
  • seghetto per metallo;
  • rubinetto;
  • sistema di pompaggio.

Il numero di componenti è diverso in ogni caso e dipende dal progetto.

Lavori di sterro, scavo

Puoi scavare una trincea per la posa di tubi dell’acqua usando una pala con le tue mani, senza il coinvolgimento di assistenti. Non è necessario estrarre la terra da nessuna parte, poiché sarà necessario riempire i fossati. Quanto sarà difficile il lavoro dipende dalle caratteristiche del terreno. Il terreno sabbioso è il più leggero, l’allumina contenente gesso è la più difficile. Le svolte richiedono uno sforzo aggiuntivo, occorre fare attenzione che gli angoli non si sbriciolano e non debbano rifare tutto di nuovo. Non dovresti lasciarti trasportare inutilmente dai turni: questo non è solo lavoro extra, spendere soldi per l’acquisto di componenti, ma anche una parziale perdita di potenza del sistema.

Esistono diverse opzioni per l’assemblaggio della pipeline, che dipendono dal materiale. Se i precedenti tubi metallici erano ampiamente utilizzati e ciò richiedeva ulteriori sforzi durante l’installazione, ora sono comuni i tubi di plastica, che possono essere collegati in due modi: mediante saldatura o mediante raccordo. La saldatura è un’opzione difficile ma affidabile. Utilizzando una speciale saldatrice per tubi, le estremità del tubo sono collegate al raccordo. Il design si distingue per affidabilità e tenuta, poiché la connessione saldata è affidabile.

Dopo aver terminato la saldatura o la giunzione, non correre a scavare trincee: il sistema deve essere testato. Dopo aver collegato tutti gli elementi, vengono verificate la tenuta e la pressione.

Collegamento e collaudo della pompa

Innanzitutto, la pompa è installata e al momento del completamento dell’installazione dell’impianto è già installata. A seconda del tipo di pompa, viene sommersa o installata vicino a una fonte d’acqua. Verifica come funziona l’intero impianto, effettua una prova di irrigazione, puoi stimare la pressione, verificare la tenuta dell’intero impianto. Prestare particolare attenzione ai punti in cui le parti girano o si uniscono. Se tutto funziona correttamente, puoi riempire le trincee. Se l’approvvigionamento idrico è nella versione estiva, viene smontato per l’inverno, la versione invernale – se lo si desidera, può essere messo in naftalina.

Come puoi trarre conclusioni, l’installazione di un sistema di approvvigionamento idrico per l’irrigazione con le tue mani è abbastanza accessibile a qualsiasi artigiano domestico. Per capire come farlo in pratica, quali sono le caratteristiche dell’installazione, guarda il video sul dispositivo dell’approvvigionamento idrico estivo.