Complotto

Decking composito polimerico fai-da-te: selezione, installazione, cura

Una tecnica popolare per organizzare una veranda, una terrazza, un portico, percorsi da giardino o una piattaforma vicino alla piscina è la posa di lamelle in composito di legno e polimero. Il pavimento che imita il legno è visivamente accattivante, aggiunge intimità al sito e aggiunge personalità e stile al design del paesaggio. Un importante vantaggio della finitura è la possibilità di autoinstallazione del decking. Per realizzare il progetto ideato è necessario scegliere il giusto decking e seguire una semplice tecnologia di installazione.

Pannello per terrazze: tecnologia di produzione e composizione del decking polimerico

“Polywood” è un moderno materiale di finitura, nella cui produzione vengono utilizzati diversi tipi di legno, pigmenti, additivi polimerici e riempitivi, che migliorano le caratteristiche qualitative del decking. Il cosiddetto “termo-legno” è diventato una degna alternativa al legno naturale segato.

Il processo di produzione delle tavole per terrazze è completamente automatizzato e si compone delle seguenti fasi principali:

Il decking comprende i seguenti componenti:

La percentuale di componenti determina le caratteristiche qualitative del prodotto finito. Maggiore è il contenuto organico, migliore è l’aspetto del decking: è difficile distinguere il rivestimento dal legno naturale. Tuttavia, la resistenza all’umidità e la durata del materiale si deteriorano..

Caratteristiche tecniche e operative del composito polimerico

WPC ha eccellenti caratteristiche prestazionali:

  • aspetto estetico e possibilità di utilizzare il materiale nella disposizione di varie strutture;
  • compatibilità ambientale: non ci sono resine di formaldeide e piombo nella composizione;
  • la superficie di finitura non scivola;
  • resistenza ai danni meccanici;
  • un decking ad alto contenuto organico emana un odore legnoso e ha buone qualità tattili;
  • il materiale è di facile manutenzione – non necessita di verniciatura, pittura;
  • a causa della presenza di polimeri, il composito non marcisce e tollera l’umidità elevata;
  • resistenza agli sbalzi di temperatura e alla corrosione;
  • facilità di manipolazione, posa e smontaggio di una tavola da terrazza con le proprie mani;
  • il periodo di funzionamento del decking è superiore a 30 anni.

Caratteristiche tecniche medie del composito legno-polimero:

  • dimensioni delle lamelle: spessore – 2,2-2,8 cm, larghezza – 13,5-14,5 cm, lunghezza – 1,5-6,0 m;
  • assorbimento d’acqua – fino al 5%;
  • densità – 1-1,3 g / cc;
  • resistenza al calore – da -50 ° С a + 80 ° С;
  • carico massimo consentito – 800 kg / mq;
  • deformazione della rientranza – 0,3-1 mm;
  • resistenza alla trazione – 20MPa;
  • classe di infiammabilità – G4 (materiale facilmente infiammabile);
  • peso di 1 metro lineare del prodotto – circa 1,6-3 kg.

Criteri per la scelta del decking

Dovresti fare una scelta a favore dell’uno o dell’altro WPC confrontando i criteri principali: composizione del materiale, struttura del prodotto, dimensioni, aspetto e azienda del produttore.

La composizione del materiale. Il rapporto legno/resina influenza l’aspetto e la durata della tavola:

  • 70/30 – il decking è difficile da distinguere dal legno naturale. Ma una grande percentuale di “farina” dal legno riduce la resistenza e la praticità del rivestimento. La resistenza all’acqua si deteriora e la superficie si usura nel tempo. Durata di servizio – non più di 7 anni.
  • 50/50 – il rapporto ottimale in cui vengono preservati l’effetto decorativo naturale dell’albero e la funzionalità del riempitivo polimerico.
  • 40/60 – il materiale diventa “più freddo”, dando l’impressione di plastica ordinaria.

Prima dell’acquisto è importante chiarire quale polimero è stato utilizzato per realizzare il decking:

Struttura del prodotto. Distinguere tra tavole piene e con vuoti. I WPC monopezzo sono più durevoli e di alta qualità. Si consiglia di utilizzare il materiale per la pavimentazione all’esterno dei corridoi della stanza, dove sono possibili carichi d’urto (caduta di oggetti pesanti – pietre, oggetti metallici). Ad esempio nei locali tecnici, nei garage o nei parcheggi.

Per la posa del pavimento su una veranda chiusa, è adatta una tavola vuota. Per rivestimenti con un grado di carico medio, è meglio scegliere un tipo di WPC cavo con vuoti cilindrici.

Importante! Per ridurre lo scivolamento quando si organizza un’area vicino alla piscina, al portico o al percorso da una tavola da terrazza con le proprie mani, è necessario scegliere modelli con una superficie antiscivolo strutturata “antiscivolo”.

Aspetto esteriore. La colorazione del decking viene scelta tenendo conto del design degli elementi esistenti e dello stile generale della struttura. La pavimentazione finita dovrebbe essere in armonia con il paesaggio dell’area locale, il giardino e il design del bacino artificiale. È necessario ispezionare il “poliestere” e assicurarsi che la tavola sia verniciata in modo uniforme: la superficie non deve contenere pigmenti colorati e varie inclusioni.

Azienda manifatturiera. I compositi di marchi stranieri e nazionali hanno ottenuto una reputazione positiva e buone recensioni dei consumatori: Legro, Mirradex, Bruggan, Relazzo Classic, Thermory, Grinder, Woozen, Ecodek, Volga-Decking, Thermo Wood e Westwood-Polymer.

Recensione dei produttori di decking più diffusi

Rehau, leader nel settore delle materie plastiche, produce lamelle Relazzo Classic. I prodotti dell’azienda sono realizzati utilizzando una tecnologia speciale della società da fibre di legno, polipropilene, additivi minerali e biologici. Decking Rehau è utilizzato in tutte le zone climatiche.

Il WPC ungherese Legro ha una superficie indelebile su entrambi i lati. Composizione del materiale: 50% – legno, 45% – polipropilene, 5% – adattatori. La scheda è ricoperta da uno strato protettivo ed è consigliata per luoghi ad alto traffico.

Woozen è una tavola da terrazza dell’azienda sudcoreana LG. Nella produzione viene utilizzata la tecnologia di goffratura, che consente di ottenere un’accurata ripetizione del legno.

Volga-Decking (Russia) presenta sul mercato un pannello composito pieno e cavo. Il prodotto è 65% legno, 30% polimeri e 5% additivi. Il costo del materiale è inferiore a quello delle controparti estere.

Westwood-polymer (Russia) vende decking in WPC con il marchio Terrapol. Vantaggi del decking: prezzo accessibile, ampia gamma di sfumature e ottima qualità.

Metodi per montare una tavola da terrazza

Il fissaggio del decking avviene in uno dei modi: aperto o chiuso.

Il metodo aperto prevede la creazione di fori lungo la lunghezza delle lamelle. Le viti autofilettanti trattate con un rivestimento anticorrosivo sono adatte per il fissaggio, che previene la ruggine. Per evitare che il materiale composito si rompa durante l’avvitamento delle viti, la tavola viene prima forata sulle travi di supporto. Le teste delle viti sono incassate nella scheda e coperte con tasselli. Un rivestimento disposto in modo aperto si chiama “rivettato”.

Consigli. Tra le lamelle del decking, è necessario mantenere uno spazio di circa 3-5 mm, poiché il WPC si espande quando riscaldato.

Il metodo privato prevede l’uso di parentesi speciali. L’installazione nascosta viene eseguita al meglio su una base di cemento piatta. La superficie dovrebbe avere una leggera pendenza in modo che l’umidità non si accumuli sotto i tronchi. Vantaggi del metodo: aspetto estetico del rivestimento e mantenimento di uno spazio uniforme tra le lamelle.

Tecnologia di installazione del decking fai-da-te

Materiali e strumenti necessari

Prima di posare il decking con le tue mani, devi disegnare uno schizzo del sito per affrontare il decking. Il disegno dovrebbe mostrare la lunghezza e la larghezza del sito, la direzione delle tavole (diagonale, diritta, trasversale). Quando si calcola la quantità di materiale, è importante fornire un margine di circa il 10%.

Per installare un decking con le tue mani avrai bisogno di:

  • tavole;
  • tronchi 40 * 27 mm;
  • parentesi iniziali e intermedie;
  • strisce per rifinire le estremità;
  • angoli;
  • mozziconi;
  • viti autofilettanti 6 * 70 mm.

Dagli strumenti necessari per preparare:

  • sega o seghetto alternativo;
  • matita, metro a nastro, quadrato, livello dell’edificio;
  • trapano elettrico;
  • Cacciavite;
  • martello gommato.

Preparazione della base

Il listone è posato su una base piana e solida. Ad esempio, travi in ​​legno, massetto cementizio, soletta, travi in ​​calcestruzzo o superficie dura ricoperta di tela artificiale.

I seguenti requisiti sono imposti alla base grezza:

  • la superficie preparata dovrebbe avere una pendenza di circa 2°;
  • in assenza di un flusso d’acqua inclinato, è necessario dotare un sistema di drenaggio;
  • l’altezza del massetto cementizio deve essere di almeno 10 cm.

Importante! I lavori di installazione vengono eseguiti a una temperatura dell’aria superiore a 2 °. Prima della posa, le tavole acquistate devono essere stese su un sottofondo piano e lasciate “adattarsi” per un giorno.

Quando si organizza una terrazza a terra, la tecnologia di preparazione della base comprende le seguenti fasi:

Ritardo di installazione

Le travi di supporto possono essere realizzate in composito legno-plastica, travi in ​​legno o profili metallici. Lo spessore dei tronchi deve essere di almeno 4 cm I tronchi di legno duro sono adatti per creare una cornice. Quando si utilizza la terrazza all’aperto, le travi di supporto devono essere trattate con un antisettico.

Tavola per terrazza: posa fai-da-te. Schema di montaggio ritardato.

La distanza tra i travetti dipende dal verso di posa e dai carichi previsti:

  • con posizionamento parallelo – 40-50 cm;
  • installazione diagonale con un angolo di 45 ° – 25-30 cm, 30 ° – fino a 20 cm;
  • se si assume un carico elevato, la distanza si riduce a 15-20 cm, con una media – 30 cm e con una bassa – fino a 50 cm.

È necessario tenere conto delle proprietà del piano di calpestio per restringersi ed espandersi. Sulla terrazza all’incrocio del ritardo, dovrebbe rimanere uno spazio di 10 mm. Distanza da assi a recinzioni, muri e cordoli – 20 mm.

“Rivestimento” con decking e finitura

Procedura di posa delle tavole di decking:

Al termine di un sito di grandi dimensioni, l’installazione viene eseguita “di corsa”: ogni riga successiva va avanti ½ la lunghezza della lamella precedente.

Posare una tavola da terrazza con le tue mani: video

Caratteristiche di assemblaggio di gradini da una tavola da terrazza con le tue mani

Di recente, quando si organizza un portico, è stato sempre più utilizzato un pannello composito per terrazze. Per la decorazione, oltre al set standard di decking, avrai bisogno di:

  • profilo del bordo – per decorare la fine dei gradini;
  • clip speciali per il fissaggio del WPC al telaio della struttura;
  • listelli terminali quando si utilizzano pannelli cavi.

La disposizione di un portico da una tavola da terrazza con le tue mani viene eseguita su una base di cemento, telaio in acciaio o legno. Quando si monta una struttura del telaio, le lamelle sono fissate direttamente al telaio e quando si “rivestisce” la base in cemento, sarà necessaria l’installazione di un ritardo.

Procedura di installazione su passaggi concreti:

Disposizione dei gradini con una tavola da terrazza con le tue mani: video

Manutenzione di strutture composite legno-polimero

“Polywood” non è stravagante nel servizio. Le lamelle si puliscono con una spugna a setole morbide o con una spazzola lungo la tavola. Per rimuovere le macchie, utilizzare detersivi senza agenti sbiancanti. In inverno, non si deve usare un piede di porco o una pala di metallo per rimuovere neve e ghiaccio..

Macchie di olio, segni di sigaretta, graffi e piccoli urti possono essere levigati con carta vetrata.

Ambito del decking: una selezione di foto