Complotto

Come fare un laghetto per pesci

Aumentare il comfort della vita suburbana provoca un cambiamento radicale nel concetto di base della zona suburbana. Se prima il sito era considerato ben curato e sfruttato al massimo, se era possibile trovare letti sottili con patate e pomodori, oggi questo non è sufficiente. Nell’ambito del reale sviluppo di tecnologie innovative e della divulgazione di una comoda vita suburbana, diventa rilevante dotare i bacini artificiali che svolgono non solo una funzione decorativa, ma anche destinati alla piscicoltura, che è considerata una delle attività più interessanti tra i proprietari delle aree suburbane. Come trarre vantaggio dalla disposizione di un bacino artificiale e qual è la bellezza dell’allevamento ittico, nonché come realizzare un laghetto per pesci nella tua zona suburbana – leggi questo e molto altro in questo materiale.

Lo scopo principale del laghetto artificiale: piscicoltura e pesca a pagamento

Indipendentemente dallo scopo del serbatoio artificiale che hai attrezzato, la sua creazione richiede una formazione pratica e conoscenze teoriche. Ciò è dovuto al fatto che una peschiera nella tua zona suburbana non è solo un oggetto decorativo degno di attenzione generale, ma anche un ecosistema integrale, un organismo vivente, il cui pieno funzionamento è possibile solo se esiste, anche il più piccolo, si osservano sciocchezze. Organizzare un laghetto è un’opzione ideale per i proprietari di aree suburbane che preferiscono il relax in un appartamento decorato secondo tutti i principi dell’alta tecnologia, il relax su un pezzo di fauna selvatica con le proprie mani. Inoltre, secondo i maestri che si trovano ad affrontare l’organizzazione di un bacino artificiale, non è difficile realizzare un laghetto per pesci, che sarà l’aggiunta perfetta a un giardino realizzato in un’ampia varietà di stili. Se alcuni anni fa, laghetti e fontane artificiali decorativi erano l’apogeo della progettazione del paesaggio, ora i sofisticati residenti estivi preferiscono attrezzare vasche per pesci, che non sono solo piacevoli per la contemplazione, ma anche utili da un punto di vista pratico per gli agricoltori che sono strettamente impegnato in lavori agricoli.

La piscicoltura appartiene a uno dei rami dell’agricoltura, che può essere combinato con successo con molte aree di produzione agricola. Ad esempio, un laghetto può essere utilizzato come fonte d’acqua per innaffiare un orto o un abbeveratoio per animali da fattoria. Inoltre, è adatto per l’allevamento di uccelli acquatici e pesci commerciali, grazie ai quali, indipendentemente dall’origine del bacino, naturale o artificiale, può essere facilmente adattato a un luogo ideale per la pesca a pagamento, che può essere la tua principale fonte di reddito..

Foto di stagni di pesce

Cose da considerare quando si costruisce un laghetto per pesci?

  • Quando si organizza uno stagno per pesci, che diventerà un ecosistema indipendente integrale, è necessario tenere conto di una serie di suggerimenti e raccomandazioni di artigiani professionisti. Alcuni dei più rilevanti sono i seguenti:
  • È importante determinare inizialmente le dimensioni del futuro serbatoio. Se un serbatoio di piccole dimensioni necessita di cure attente e laboriose, un serbatoio di volumi eccessivamente grandi diventerà un piacere piuttosto costoso anche nella fase della sua costruzione. A questo proposito, le dimensioni ottimali per costruire un laghetto con le tue mani sono dimensioni che vanno da 30-50 mq. metri;
  • Gli esperti non raccomandano di posizionare un bacino artificiale in un’area bassa, poiché è piena di frequenti inondazioni. Il luogo ottimale per sistemare uno stagno in una dacia per l’allevamento di pesci è un’area aperta, una parte della quale è all’ombra durante il giorno e l’altra è costantemente illuminata;
  • Non trascurare di esplorare il terreno di acque profonde tipico del tuo futuro stagno. Dovrebbe essere complesso e caratterizzato da un’alternanza di zone di acque profonde e poco profonde, nonché dalla presenza di numerose cenge e rapide, la cui costruzione è stata effettuata a diverse profondità;
  • La scelta del terreno è un altro parametro importante a cui prestare attenzione quando si organizza uno stagno. Dipende dal tipo di pesce che alleverai nello stagno. Ad esempio, per allevare le carpe, è necessario privilegiare il terreno duro: scaglie di granito, ciottoli o ghiaia;

Foto di stagni di pesce

I compiti principali quando si organizza un laghetto

Una peschiera differisce dai serbatoi naturali in quanto l’attuazione di processi biologici in esso, sia che si tratti di interferire con il processo dei sedimenti di fondo, di saturare l’acqua con l’ossigeno o di allevare pesci, è regolata da una persona che è inizialmente chiamata a impostarli nella giusta direzione. Se dirigi la costruzione e il funzionamento di un bacino artificiale nella giusta direzione, puoi facilmente trasformare la piscicoltura in un’attività molto redditizia..

Peschiera: da dove iniziare a costruire?

Si consiglia di iniziare a lavorare sulla sistemazione di un laghetto situato vicino a edifici residenziali con uno studio del suolo, o meglio della profondità delle acque sotterranee. Nel caso in cui si trovino negli strati superficiali del suolo, la creazione di un serbatoio artificiale vicino ai loro luoghi di insorgenza può causare frequenti inondazioni di scantinati. Per evitare ciò, è necessario dotare un’efficace impermeabilizzazione dello stagno, che, oltre al suo scopo diretto, conserverà i parametri microclimatici del serbatoio creato durante la sua costruzione..

La posizione del serbatoio è un argomento separato degno di discussione. Il laghetto non deve essere posizionato in una zona eccessivamente illuminata, poiché un eccesso di luce solare comporterà la fioritura dell’acqua e, di conseguenza, le alghe sono in una fase costante di crescita attiva, che assorbirà tutto l’ossigeno, creando una mancanza di ossigeno per l’ittiofauna. La mancanza di illuminazione avrà anche un effetto dannoso sulla vita del serbatoio e porterà al fatto che le piante acquatiche non attecchiranno in esso. Inoltre, le foglie che cadono dagli alberi diventeranno un’ulteriore fonte di inquinamento del bacino. Si ritiene che il tempo ottimale durante il quale lo stagno è illuminato durante il giorno non superi le 7 ore..

Non dobbiamo dimenticare che le caratteristiche di una peschiera implicano la sua piena attività durante i mesi invernali, e quindi, durante la sua costruzione, è necessario tenere conto di una serie di caratteristiche, vale a dire:

  • La profondità minima del serbatoio è di almeno 80-100 cm;
  • Superficie dell’acqua – 4-5 mq. metri;

Importante! Queste dimensioni sono minime e, quindi, sono considerate ottimali se prevedi di pescare a livello amatoriale. Se non hai intenzione di soffermarti su questo e hai intenzione di iniziare ad allevare pesci commerciali d’acqua dolce (carpe, carassi), devi essere guidato da grandi parametri. Ad esempio, quando si allevano carpe, la profondità dello stagno raggiunge 1,5 m, mentre trote e storioni convivono favorevolmente in un bacino fino a 2-2,5 metri di profondità..

Laghetto per pesci fai da te: una guida passo passo

Prima di passare alla considerazione della sistemazione passo passo del laghetto, ricordiamo le regole fondamentali per la sua organizzazione, secondo le quali pesci fino a 15 cm di lunghezza necessitano di almeno 50-100 litri d’acqua. Inoltre, è importante ricordare che la creazione di un laghetto richiede l’installazione di un filtro per la purificazione dell’acqua dotato di una pompa. Se prevedi che il pesce nel serbatoio rimarrà nello stagno per l’inverno, devi equipaggiare un pozzo di svernamento, che è un voluminoso barile scavato al centro del serbatoio. Ecco una guida passo passo per creare vari bacini artificiali.

Peschiera con fondo in cemento

È un serbatoio di qualsiasi forma, corretta o errata, dotato di uno strato monolitico di cemento. Quest’ultimo viene versato su un cuscino speronato precedentemente preparato. Prima di versare il calcestruzzo, sul fondo del serbatoio viene posato un tubo in cemento armato con un diametro fino a 1 m, necessario per organizzare un pozzo di svernamento. Nella maggior parte dei casi, il tubo viene posato diversi metri al di sotto del livello delle acque sotterranee invernali. Consideriamo più in dettaglio la sequenza di azioni per sistemare uno stagno con una base in cemento.

Dopo aver selezionato un luogo per la posizione del laghetto e scavato una fossa, il suo fondo viene accuratamente compattato e liberato da detriti e sistemi di radici degli alberi e sono previsti anche recessi per la semina. Viene preparata una vergella, che viene tagliata in parti corrispondenti alle dimensioni dello stagno e posata incrociata, fissando le sue intersezioni con filo morbido. Dopo aver versato la base in cemento, la rete metallica dovrebbe essere in profondità all’interno dello strato di cemento;

Viene preparata una miscela di calcestruzzo in base alle seguenti proporzioni: il rapporto tra cemento, pietrisco e sabbia grossolana è 1: 3: 2. Il fondo del serbatoio dell’acqua viene versato con la miscela preparata e, dopo averlo schiacciato, iniziano a riempire le pareti, che dovrebbero essere dotate di una certa pendenza. Quando si cementano le pareti della fonte, che viene eseguita utilizzando la cassaforma, lo spessore dello strato di calcestruzzo non deve essere inferiore a 12-15 cm;

Per migliorare le prestazioni del laghetto, gli esperti consigliano di attrezzare l’impermeabilizzazione, rappresentata da 1-2 strati di materiale di copertura, posati sulla base di cemento ancora non stagionata, seguita dal getto di calcestruzzo. Per evitare che il calcestruzzo si secchi, quando fa caldo viene coperto con tela umida o erba;

E in conclusione, è necessario riempire lo stagno di acqua, cosa che può essere eseguita utilizzando un sistema di approvvigionamento idrico centralizzato, mascherando un tubo dell’acqua fino a 50 cm di diametro in enormi massi o creando l’effetto di una cascata in miniatura;

Gli esperti raccomandano di dotare una delle sponde di un tubo per drenare l’acqua in eccesso.

Stagni sfoderati per la piscicoltura: caratteristiche dell’allestimento

Se il tuo sito si distingue per un terreno eccessivamente umido e un alto livello di presenza di acque sotterranee, l’opzione migliore per te sarebbe quella di attrezzare uno stagno senza rivestimento, le cui caratteristiche sono vicine alle fonti d’acqua naturali. Per questo, sono spesso attrezzate trincee di film o argilla, che necessitano di cure e aggiornamenti costanti. Se il territorio è sabbioso, il fondo e le pareti della fossa devono essere rinforzati con malta di argilla, il cui spessore raggiunge i 12-15 cm, e quindi ricoprire uniformemente con paglia o zolle.

Se c’è un piccolo burrone nel tuo cottage estivo, considera te stesso fortunato, poiché migliorandolo un po’, puoi trasformarlo in un meraviglioso laghetto senza fodera. Innanzitutto, deve essere approfondito ed espanso, dopodiché deve essere bloccato con una diga, che viene versata lungo l’intera lunghezza della peschiera e accuratamente compressa. Per renderti più facile, il terreno asciutto può essere leggermente inumidito. Di conseguenza, la diga dovrebbe sollevarsi sopra la superficie dell’acqua di circa 50 cm.È inoltre necessario predisporre un fossato di bypass attorno allo stagno, necessario per drenare l’inondazione.

I fossati di bypass e di alimentazione sono rivestiti con grondaie in cemento, mentre le pareti e il fondo del laghetto sono dotati di rinforzo in cemento, ghiaia fine, pietrisco o erba ordinaria. Lungo la cresta della diga si costruisce un litorale largo (fino a 1 metro), mentre lo strato di sabbia non deve superare i 10-15 cm.

Importante! Dopo aver riempito d’acqua il laghetto finito, è vietato lanciarvi i pesci per 1-2 mesi successivi, poiché questo tempo è necessario affinché il fondo del laghetto sia coperto con opportuni depositi limosi, così come per le piante acquatiche mettere radici. Trascorso questo tempo, l’acqua viene scaricata e ne viene versata una nuova, dopodiché il pesce può essere lanciato nel serbatoio.

Se vuoi accelerare il processo di arricchimento di una fonte d’acqua, aggiungi diversi secchi d’acqua da uno stagno già “abitabile” o posiziona un pezzo di erba appassita sul fondo del serbatoio.

Video di stagni di pesce

Requisiti per la qualità dell’acqua in un laghetto

Prima di costruire un laghetto e iniziare a gestirlo, è necessario familiarizzare con i requisiti idrici in uno stagno. Dovrebbe fornire al pesce non solo la possibilità di sopravvivenza, ma anche un’esistenza favorevole, nel corso della quale il pesce sarà in grado di mangiare bene e ingrassare in modo efficace. I requisiti principali sono i seguenti:

  • L’acqua dovrebbe essere priva di qualsiasi odore e sapore;
  • Deve essere completamente privo di cloro libero, idrogeno solforato e metano;
  • A causa del fatto che lo stagno è un ecosistema integrale, è caratterizzato da un alto grado di consumo di ossigeno, che viene speso per piante in decomposizione e prodotti di scarto di microrganismi, la loro mineralizzazione e l’attuazione di altri processi chimici. A questo proposito, un ruolo speciale è assegnato alla saturazione dell’acqua con l’ossigeno, che durante il giorno è fornita dall’attività vitale delle piante acquatiche. Di notte, smettono di produrre ossigeno, mentre continua lo sviluppo di alghe che assorbono l’ossigeno, che possono portare alla morte di massa dei pesci. Per evitare ciò, è necessario occuparsi in anticipo dell’installazione di fontane di aerazione e sistemi di aerazione del fondo, che assicureranno la saturazione tempestiva e completa dell’acqua con l’ossigeno;

  • La risposta del pH dell’ambiente acquatico è un altro indicatore che deve essere considerato quando si allevano pesci. Può essere alcalino (pH maggiore di 7), acido (pH minore di 7) o neutro, quando il pH è 7. Un ambiente acido è sfavorevole alla vita dei pesci, e quindi si ricorre all’abbassamento dell’acidità del acqua, per la quale sono installati filtri anticalcare nel serbatoio;
  • Anche il contenuto di ferro è un parametro importante che può influenzare la vita dei pesci. L’acqua sorgiva che entra nel serbatoio è sovrasaturata con sali di ferro ferroso, che, reagendo con l’acqua e assorbendo una quantità eccessiva di ossigeno, passa nel ferro ferrico e forma ossido di ferro idrato. È incline a depositarsi sulle branchie dei pesci e a difficoltà respiratorie e, di conseguenza, alla morte. Tuttavia, una piccola quantità di ferro nell’acqua è necessaria per il normale funzionamento del corpo. Per eliminare la torbidità dell’acqua e i sedimenti ferrosi, si consiglia l’uso di flocculanti, che riducono anche il livello di fosfati nell’acqua..

Decorazione del laghetto: come attrezzare un esterno insolito

Il design decorativo del serbatoio è un momento individuale e dipende solo dal tuo budget e dalla tua immaginazione. Quando organizzi l’aspetto di uno stagno di allevamento di pesci, puoi utilizzare una varietà di sistemi di illuminazione artificiale, nonché sculture e figurine decorative di diverse forme e dimensioni. Viene anche incoraggiato l’uso di composizioni naturali a base di erbe..

La purificazione dell’acqua in uno stagno è una delle fasi più importanti della sua costruzione

Una delle fasi più importanti nella costruzione di uno stagno è la sua pulizia, che deve far fronte efficacemente al suo scopo. Secondo gli esperti, la pulizia in uno stagno deve essere necessariamente esterna, poiché il metodo di pulizia interna in questo caso è il meno efficace. Anche l’installazione di filtri a carbone e polimeri non si giustifica, poiché non solo è estremamente costosa, ma porta anche a un cambiamento nella composizione qualitativa dell’acqua, che è facilitata dalla distruzione di tutte le forme biologiche. A questo proposito, l’opzione più accettabile per la pulizia di un serbatoio è il trattamento biologico, che libererà efficacemente il serbatoio dalla vegetazione e pulirà efficacemente le sue pareti. La purificazione biologica di un serbatoio si riferisce a pesci e lumache che purificano il serbatoio e regolano la riproduzione delle alghe unicellulari nel serbatoio..