Baldai ir interjero daiktai

Stampi fai da te per rimuovere la muffa. Come rimuovere la muffa in modo sicuro

Quasi tutti nella loro vita hanno incontrato la muffa almeno una volta. Può apparire su pareti, soffitti o nelle cuciture delle piastrelle. Oltre al fatto che rovina l’aspetto della stanza con brutte macchie nere, grigie o verdastre, la muffa è dannosa per la salute. Per sbarazzarsene una volta per tutte, non è sufficiente elaborare solo quelle aree in cui è visibile, è necessario un approccio integrato e la giusta raccolta di fondi. L’articolo parlerà di come rimuovere la muffa con le tue mani..

Contenuto:

Le cause della muffa

La muffa è una colonia di microrganismi, le cui spore sono presenti ovunque, anche nello spazio. E con l’inizio di condizioni favorevoli per la muffa, i microrganismi iniziano a moltiplicarsi a una velocità enorme, formando focolai sotto forma di macchie. Ad alta umidità, appare su qualsiasi materiale, sia esso legno, cemento, mobili, carta, cibo, ecc..

Pertanto, non è sufficiente occuparsi solo dello stampo formato, prima è necessario comprendere e comprendere il motivo del suo aspetto:

  • può entrare in casa dall’esterno con peli di animali, vestiti o scarpe, prodotti, ecc.;
  • non appena tali microrganismi entrano in un ambiente favorevole per loro, la riproduzione inizia ad alta intensità e letteralmente pochi giorni dopo è possibile trovare i primi fuochi su varie superfici dell’appartamento;
  • il più delle volte si forma in ambienti con umidità elevata (oltre il 70%) e ventilazione insufficiente. Questo è un bagno, una toilette o una cucina. Ma, essendo apparso in una stanza, in futuro inizia a diffondersi in tutto l’appartamento;
  • i più suscettibili alla formazione di muffe sono gli appartamenti situati al primo o all’ultimo piano. Nel primo caso, la ragione dell’aumento dell’umidità è il seminterrato, nel secondo – l’attico.

L’elevata umidità è provocata dai seguenti fattori:

  • ventilazione disturbata della stanza;
  • elevata umidità dovuta al gran numero di piante da interno e al funzionamento incessante dell’umidificatore d’aria;
  • nelle case private, scarso isolamento dal vapore e dall’impermeabilizzazione.

Consiglio: rimuovendo il fuoco visibile del fungo con uno strumento speciale, ma senza stabilire la causa del suo aspetto, riapparirà presto. È possibile che rimanga in luoghi inaccessibili per una visione visiva..

Eliminare le cause della muffa

  • Perdite dal tetto. Questa è la causa più comune di muffa su soffitti e pareti..
  • Mancanza del ricambio d’aria richiesto. È necessario progettare la corretta organizzazione della ventilazione nella stanza o ripararla.
  • Illuminazione scarsa. I raggi del sole hanno un effetto dannoso sulla muffa, quindi, se possibile, vale la pena aumentare l’intensità della luce del giorno nella stanza problematica..
  • Barriera al vapore della stanza non corretta. Quando l’aria calda dall’interno incontra l’aria fredda che può penetrare attraverso le pareti, si forma inevitabilmente della condensa, che porta alla crescita di muffe. Si consiglia di posizionare una speciale membrana barriera al vapore sotto il materiale di rivestimento..
  • La presenza di focolai di infezione sull’altro lato della superficie trattata. Ad esempio, se la muffa appare sul soffitto, è spesso causata da una grande quantità di muffa nei vicini al piano di sopra o in soffitta..
  • Se necessario, installare dispositivi speciali: essiccatori d’aria. Rimuovono l’umidità in eccesso accumulandola in un contenitore che dovrà essere svuotato di tanto in tanto. È improbabile che le muffe crescano nell’aria secca..

Se ci sono funghi nel box doccia, dopo l’uso, lasciare gli sportelli aperti e accendere il ventilatore per 20 minuti.

Rimozione della muffa fai-da-te

Il danno da muffa è evidente, quindi, ai primi segni di rilevamento, viene immediatamente rimosso. Ciò eviterà effetti negativi sulla salute e sulla decorazione degli interni dei locali. Inoltre, dopo averlo rimosso con lesioni minori, la probabilità di ricomparsa è praticamente assente..

  • L’accesso all’area trattata deve essere libero. Se è in bagno, rimuovi tutta la linea da una piccola stanza, se sul soffitto, devi occuparti di un supporto stabile.

  • Se si trovano spore su un materiale con elevata porosità, non sarà possibile rimuovere completamente i microrganismi. Pertanto, dovrai sostituire parzialmente il materiale o buttarlo via (quando si tratta di mobili).
  • Le pareti dipinte o intonacate sono le più difficili da pulire. L’area ammuffita dovrà essere pulita con una spatola di metallo insieme a uno strato di vernice. Poiché il focolare stesso può essere posizionato sotto un rivestimento decorativo. Allo stesso tempo, parte delle spore della muffa verranno lanciate in aria e si depositano su mani e vestiti, quindi è necessario lavorare su cose che non ti dispiace buttare via in seguito..
  • Successivamente, viene preso qualsiasi mezzo per rimuovere la muffa e preparato per il lavoro (se necessario, viene miscelato e versato in un flacone spray).

Consiglio: è necessario lavorare in un respiratore di alta qualità, non solo per l’odore pungente della composizione antisettica, ma anche per la probabilità di inalare le spore. E questo già minaccia con conseguenze sulla salute più gravi. Se c’è una finestra nella stanza, questa viene aperta e viene diretto un ventilatore in modo che espelle l’aria all’esterno. Questo chiude i fori di ventilazione..

  • Ora spruzza uniformemente su tutta la superficie danneggiata con un piccolo margine attorno ai bordi. Il sito dovrebbe essere adeguatamente saturato con loro. Inoltre, a seconda delle raccomandazioni del produttore, il prodotto viene lasciato per diverse ore o inizia immediatamente a raschiare via lo stampo con una spugna dura. In questo caso, deve essere cambiato più volte, altrimenti le spore rimarranno indietro..
  • Anche se l’area appare visivamente completamente pulita, il trattamento antisettico viene ripetuto ancora una volta. Ma allo stesso tempo, non lo puliscono più, ma semplicemente lo lasciano (se non è previsto il contatto con quest’area). In questo momento, si consiglia di accendere il riscaldamento o aprire una finestra.

Rimozione della muffa nel video del seminterrato

Metodi tradizionali di rimozione della muffa

Questi sono i mezzi e i metodi che sono stati utilizzati per più di un decennio per combattere la muffa nei locali residenziali. Queste sono le opzioni più convenienti ed economiche, ma non sempre abbastanza efficaci. Pertanto, spesso devi provare diverse opzioni fino a quando non puoi ottenere il risultato desiderato..

Candeggina

  • Questo è il comune punto bianco concentrato che si trova in ogni negozio di ferramenta. La sua composizione è così attiva (ipoclorito di sodio) che può far fronte a quasi ogni tipo di muffa in un appartamento o in un seminterrato.
  • La bianchezza distrugge completamente le spore della muffa e aumenta la resistenza della superficie trattata alla crescita ripetuta di funghi su di essa. Ma questo vale per i materiali lisci come il vetro o le piastrelle. Da superfici porose, come OSB, legno o cartongesso, la candeggina pulirà lo stampo solo dalla superficie, senza penetrare all’interno. Pertanto, alcuni dei microrganismi rimarranno intatti e dopo un po’ cominceranno a moltiplicarsi di nuovo..

  • Gli svantaggi includono la sua composizione chimica aggressiva, che può rovinare l’aspetto o danneggiare la qualità del rivestimento pulito. E durante il lavoro viene emesso un forte odore tossico che, se inalato, può causare vertigini. È consentito lavorare con un tale prodotto solo in un’area ben ventilata..
  • Prima di iniziare a lavorare sulla rimozione della muffa con le proprie mani, è necessario indossare dispositivi di protezione: guanti, occhiali e un respiratore. In caso di gravi danni da muffa, è possibile diluire il bianco con acqua in un rapporto 1: 1. Ma le proporzioni consigliate per il trattamento delle piastrelle in un appartamento sono 1 parte di candeggina e 10 parti di acqua. È necessario applicare in modo uniforme, più comodamente con un flacone spray o uno spray, ma andrà bene una ciotola di plastica con una spugna. Se la superficie da pulire in futuro non avrà un contatto diretto con le persone (ad esempio il soffitto), dopo l’applicazione la soluzione non viene lavata via..

Bura

  • A differenza della candeggina, il borace non emette sostanze tossiche e non entra in reazioni chimiche con conseguenti fumi pericolosi. È un prodotto naturale che fa un ottimo lavoro di rimozione della muffa nelle case. Molto spesso il borace viene utilizzato per pulire e deodorare i sistemi di drenaggio. Per lavoro, è necessario preparare una soluzione acquosa di borace.
  • Innanzitutto, la superficie ammuffita viene pulita meccanicamente per ridurre il numero di spore. Quindi viene preparata una soluzione mescolando borace con acqua in un rapporto di 100 ml / 1000 ml. Si applica sullo stampo e un pennello a setole dure inizia a spazzolarlo via. L’umidità in eccesso viene rimossa e tutto viene lasciato asciugare. Successivamente, la muffa rimanente viene pulita con un panno asciutto, mentre la soluzione di borace stessa non viene lavata via. Creerà un film protettivo che impedirà la crescita del fungo in questo luogo..

Aceto

  • Anche l’acido acetico concentrato non può combattere tutti i tipi di muffe. Ma questa è una candeggina naturale che non è tossica e non è dannosa per la salute umana se inalata..
  • Applicare con un flacone spray o una spugna senza diluire con acqua. Per l’effetto migliore, dopo la spruzzatura viene lasciato per un’ora. Quindi sciacquare con acqua semplice e lasciare asciugare. In questo momento, è consigliabile ventilare la stanza, poiché l’odore è molto pungente e può rimanere in una stanza chiusa per diverse ore.
  • L’aceto può essere usato come agente profilattico, trattando la superficie con esso ogni 2 settimane.

Ammoniaca

  • Più efficace per rimuovere la muffa da superfici lisce come vetro o piastrelle. Ma su substrati più porosi, come cartongesso o legno, non rimuoverà completamente il fungo. Inoltre, tutti sanno che l’ammoniaca ha un odore molto pungente e tossico..
  • Anche se miscelato con acqua in un rapporto 1: 1, lo scarico è molto forte e funzionerà solo in un respiratore di alta qualità. Quando applicato sull’area trattata, la composizione viene lasciata per 4-5 ore. Successivamente, lavare con acqua. Spesso i prodotti professionali sono realizzati a base di ammoniaca, in questo caso è necessario seguire le raccomandazioni sulla confezione.

Perossido di idrogeno

  • È intrinsecamente antibatterico e antimicotico, quindi è ottimo per rimuovere la muffa. Viene spesso utilizzato come alternativa ai composti contenenti cloro, principalmente perché è assolutamente sicuro per l’uomo e l’ambiente. Questo è un modo efficace per rimuovere le escrescenze fungine da quasi tutte le superfici: piastrelle, mobili, sanitari. Ma prima di utilizzarlo, si consiglia di testarlo su una piccola area per assicurarsi che il perossido non lasci macchie o aloni..
  • La farmacia vende perossido al 3%, non ha bisogno di essere diluito con acqua, ma immediatamente spruzzato sullo stampo. L’area da trattare deve essere bagnata adeguatamente e lasciata per 15 minuti, dopodiché rimuovere tutto lo sporco con una spazzola e risciacquare con acqua. Per l’effetto migliore, puoi mescolare il perossido con l’aceto in un rapporto 1: 1. Conservare la soluzione solo in un contenitore marrone o in un luogo buio.

Bicarbonato di sodio

  • È uno dei prodotti per la pulizia della casa più comuni. È sicuro e completamente innocuo, ma è adatto anche per rimuovere la muffa. Per forti focolai di muffe va usato insieme all’aceto..
  • Un cucchiaio di soda viene mescolato in 250 ml di acqua e versato in un flacone spray. Spruzzare sulla zona interessata e lasciare agire per un po’. Usando una spugna dura o una spazzola, pulire tutto e risciacquare con acqua. Quindi la stessa composizione con la soda viene applicata nuovamente e lasciata asciugare completamente..

  • Puoi fare ancora più facilmente e mettere la quantità necessaria di soda secca su un pezzo di stoffa imbevuto d’acqua e pulire lo stampo con esso..

Olio dell’albero del tè

  • Come suggerisce il nome, è un rimedio naturale e completamente sicuro per combattere la muffa. È piuttosto costoso, ma ci vorrà pochissimo per rimuovere le spore. È un olio essenziale con proprietà antibatteriche e antimicotiche..
  • Per funzionare, devi diluire solo 1 cucchiaino di olio di melaleuca in un bicchiere d’acqua e spruzzare la superficie ammuffita con la soluzione risultante. Se necessario, la procedura viene ripetuta dopo l’asciugatura; non è necessario risciacquare l’area trattata con acqua. L’odore, sebbene forte, scompare piuttosto rapidamente. La soluzione acquosa preparata può essere conservata a lungo in un luogo buio..

Estratto di semi di pompelmo

  • È anche un preparato costoso, ma sicuro, naturale e molto efficace contro le muffe. Innanzitutto si apprezza per la completa assenza di un odore sgradevole o forte. L’estratto di semi di pompelmo distrugge tutti i microrganismi e inoltre disinfetta la superficie trattata.

  • È venduto in una forma molto concentrata, quindi sono necessarie solo 10 gocce per 250 ml di acqua. Dopo l’applicazione, la composizione non viene lavata via. Se è necessario rimuovere completamente una grande messa a fuoco, la spruzzatura viene ripetuta il numero di volte richiesto. La soluzione finita viene conservata a lungo.

Prodotti chimici per la rimozione della muffa

Nei negozi di ferramenta, puoi trovare un’ampia varietà di prodotti per rimuovere gli stampi fai-da-te. Ma prima di acquistare, si consiglia di leggere le recensioni. Quindi, gli utenti hanno identificato i 5 preparati chimici più efficaci per combattere i funghi.

Dalì (Dalì)

  • È una composizione antisettica universale di produzione domestica, adatta a qualsiasi superficie: legno, cemento, mattoni, piastrelle, pittura, gesso, carta, vernice, ecc. Prezzo per un volume di 0,6 l circa 150-200 rubli.

  • Distrugge non solo tutti i tipi di spore fungine e muffe, ma anche alghe e muschi.
  • Ha un odore molto pungente e tossico, quindi è necessario lavorare non solo con i guanti, ma anche con una maschera protettiva e una benda respiratoria. Una sola applicazione non è sufficiente per ottenere un risultato perfetto. Dovrai ripeterlo 2-3 volte entro 2-3 settimane. Ma la muffa non riappare dopo l’uso.

Alpa (phongifluid alpa)

  • Anche una composizione russa a base di componenti antimicotici e antimuffa. È versatile sia per la lavorazione interna di una stanza che per l’esterno, ad esempio, pareti di una casa o un seminterrato non riscaldato. Se utilizzato su superfici verniciate, non ne cambia il colore. Questo fungicida attivo viene venduto pronto all’uso e viene consumato in ragione di 1l / 5m2. Il prezzo di una bottiglia da 2 litri è di 600 rubli.
  • Prima di applicare su una superficie molto porosa, si consiglia di carteggiarla. Ciò fornirà una penetrazione più profonda e uniforme della composizione. Per l’applicazione sono adatti sia un flacone spray che una normale spugna o rullo. Dopo il lavoro, è sufficiente sciacquarli con acqua semplice..

  • Phongifluid può essere utilizzato solo a temperature superiori a + 5˚С..
  • Quando i rimedi popolari non aiutano, è meglio usare quelli più potenti. Applicalo su e intorno all’area interessata per una maggiore sicurezza. Dopo l’applicazione, lo stampo si disintegra da solo in pochi giorni. Dopo una settimana, il trattamento può essere ripetuto se il risultato non è completamente soddisfatto..

Stampo Stop Olipm

  • Ottimo per rimuovere la muffa nei bagni, negli scantinati e persino nelle serre. A causa del fatto che non contiene sostanze tossiche, è sicuro per l’uomo e gli animali. Adatto a tutti i tipi di superficie, dalle pareti in cemento alle pareti divisorie in cartongesso.
  • Il prodotto viene applicato secondo le istruzioni sulla confezione e lasciato per 2-3 giorni. Successivamente, viene semplicemente rimosso con un panno asciutto. Si consiglia di ripetere immediatamente la procedura. Se la stanza è costantemente umida, quindi per la prevenzione, trattala una volta ogni 3 mesi..

Spray al biotolo

  • Progettato per rimuovere la muffa in cucina, scantinati, balconi. Adatto anche per lavori all’aperto. Questo antisettico biologico è sicuro in quanto non contiene cloro. Il costo di una lattina da 500 ml è di 250-300 rubli.

  • Prima di iniziare il lavoro, la superficie contaminata deve essere preparata. Pulisci meccanicamente le pareti dalla muffa. È più conveniente farlo con un raschietto o una spatola stretta. Se strofinate con una spazzola o una lana d’acciaio, le spore entreranno nell’aria e si sistemeranno di nuovo. Tutti gli utensili che non possono essere portati fuori dalla stanza sono coperti con un foglio.
  • L’agente viene applicato attraverso un flacone spray e lasciato per diverse ore. Successivamente, viene pulito e lavato con acqua..
  • Se l’area da pulire si trova in una stanza molto umida e presenta una lesione di grandi dimensioni, ad esempio pareti o soffitto di una cantina, il trattamento dovrà essere ripetuto almeno 3 volte. Per la profilassi, la composizione può essere applicata una volta ogni 6 mesi..

Mavix-Bio

  • Una preparazione complessa antisettica piuttosto costosa, il prezzo medio per 1 litro è di 600 rubli. Questo rimedio versatile funziona ugualmente bene contro tutti i tipi di muffe e funghi..
  • Ha tre componenti. Innanzitutto, la superficie viene trattata con una speciale impregnazione 2 volte e lasciata asciugare. L’agente antimicotico attivo stesso viene applicato sopra e lasciato per il tempo richiesto (è individualmente e indicato sulla confezione). Successivamente, lo stampo viene pulito con una spugna..
  • La fase finale sarà la spruzzatura dell’idrorepellente. Non solo migliora le qualità di impermeabilità del materiale, ma preserva anche le sue proprietà di permeabilità al vapore..