Bagni, saune e piscine

Come appannare correttamente una scopa?

Oh, ed è un lavoro duro: cuocere a vapore una scopa quando ti senti riluttante! Ma fare un bagno di vapore, sì con il vapore, sì con una caccia alla birra fresca? Quindi impareremo correttamente e, soprattutto, a vapore saggiamente le scope, perché in effetti questo processo non è così complicato, ma anche piacevole e molto profumato. Tuttavia, se ti addentri più a fondo nella giungla, ogni tipo di scopa ha il suo segreto per la cottura a vapore, e se non conosci questi segreti, difficilmente sarai in grado di provare un vero piacere visitando un “luogo umido e caldo”.

Contenuto:

Tipi di scope e loro caratteristiche

Quanti popoli, quante tradizioni! Quindi, in Russia era consuetudine fare un bagno di vapore scope di betulla. Sono resistenti, flessibili, confortevoli ed estremamente profumate. Inoltre, le foglie di betulla hanno un effetto curativo: sono ricche di vitamine dei gruppi A e C, oli essenziali e tannini, che hanno un effetto benefico sulla pelle..

Scope di quercia usato insieme alla betulla. Le foglie di quercia sono piuttosto larghe, dense, pompano facilmente vapore e hanno una struttura leggermente secca, che lo rende molto più facile da stendere. Il brodo rimasto dopo aver cotto a vapore una ginestra di quercia può essere usato per curare malattie della pelle o con forte sudorazione delle gambe e delle braccia..

Ginestra di eucalipto I caucasici fumano da molto tempo e ora vengono utilizzati anche nei bagni russi. I russi hanno imparato a cuocere a vapore una scopa di eucalipto dai loro vicini e questa esperienza ha già molto successo. Un’infusione di foglie di eucalipto, spruzzata sulle pareti del bagno e pietre calde, trasforma il bagno turco in un enorme inalatore: si respira facilmente e liberamente e tutto il corpo sente l’effetto curativo di tale procedura. La scopa di eucalipto ha anche un inconveniente: i suoi rami sono troppo sottili, quindi devi spendere energia extra facendo oscillare le braccia, e nella vasca da bagno devi risparmiare energia, quindi gli bagnini esperti preferiscono le scope combinate: diversi rami di eucalipto vengono aggiunti alle tradizionali rami di betulla o quercia – ed è conveniente cuocere a vapore e l’effetto curativo è presente.

Scope di conifere in abete, pino e abete rosso. Tali scope possono essere classificate come “duri” o addirittura “crudele” – i colpi dei rami spinosi sono troppo dolorosi. Se la tua pelle è piuttosto sensibile, allora è meglio rifiutare una scopa di conifere..

ginestra d’ortica recentemente è diventato molto richiesto. Si scopre che le foglie di ortica possono non solo bruciare la pelle, ma anche curare molte malattie, tuttavia, se sai come cuocere a vapore correttamente una scopa da questa erba. Se tutto è fatto correttamente, puoi preparare le tue articolazioni “ossificate” e la parte bassa della schiena per nuove sensazioni per loro. L’ortica fa bene alla gotta, alla sciatica e ai reumatismi..

Scopa di ginepro massaggia perfettamente la pelle, trasformando le procedure del bagno in una vera seduta di agopuntura. È vero, un tale divertimento per le persone con la pelle sensibile può finire molto male: la pelle assomiglierà alla pelle di un leopardo (sarà la stessa macchia) e ci saranno bruciore e prurito.

Inoltre, ci sono anche delle scope molto specifiche. Ad esempio, una scopa di assenzio o una scopa di tiglio. Ci sono ginestre di sorbo, acero, nocciolo e tanaceto. In generale, la scelta è enorme, ma su come cuocere a vapore una scopa in un bagno, continua a leggere.

Come cuocere a vapore una scopa per il bagno??

Scopa di betulla

Una persona russa impara a cuocere a vapore correttamente una scopa di betulla quasi durante l’infanzia. Lo farebbe ancora! È una tradizione! Ma non tutti sanno che esistono diversi metodi di cottura a vapore..

Il primo modo

Prendi due bacinelle e versa acqua fredda in una e acqua calda nell’altra. Prima della procedura, sciacquare leggermente la scopa sotto l’acqua corrente, quindi abbassarla per 2-3 minuti in una bacinella “fredda”.

Trascorso il tempo indicato, metti la scopa in una bacinella “calda” e lasciala lì per 5 minuti, poi prendi l’acqua bollente nel mestolo e versala sulla scopa direttamente nella bacinella dove si trova. Coprire il contenitore con un asciugamano o un coperchio e attendere 7-10 minuti. Questo metodo di cottura a vapore è buono in quanto la temperatura dell’acqua sale al massimo gradualmente e i rami si ammorbidiscono alla stessa velocità con l’aumentare del grado. Anche le foglie acquistano elasticità e diventano morbide e flessibili..

Prima di portare la tua mano sul tuo corpo o sul corpo del tuo “collega” nella vasca da bagno, tieni la scopa per 10-15 secondi sul fornello. Bene, ora preoccupati per la tua salute!

Secondo modo

Se ti piace la regolarità e la chiarezza in tutto, allora ti piacerà il secondo metodo per cuocere a vapore una scopa di betulla più del primo. Inoltre, questa tecnica consente di preservare la massima quantità di sostanze nutritive nelle foglie..

Circa 12-15 ore prima di visitare il bagno, immergere la scopa in acqua fredda e, prima di entrare nel bagno turco, estrarre la scopa dalla “prigionia del ghiaccio”, avvolgerla in un asciugamano umido e lasciarla per 10-12 minuti sul ripiano inferiore per “abituarsi”.

Terza via

Un giorno prima del bagno, avvolgi una scopa asciutta in un asciugamano bagnato: i rami e le foglie assorbiranno l’umidità da soli ed esattamente nella quantità in cui ne hanno bisogno. Più tardi, nel bagno turco, apri la scopa, scottala con acqua bollente e puoi iniziare le procedure.

Ora sai tutto su come cuocere a vapore una scopa di betulla, il che significa che non sarai picchiato, ma sarai in salute.

Scopa di quercia

Le foglie di quercia sono un po’ più dense delle foglie di betulla, quindi è necessario cuocere a vapore una scopa di quercia in modo diverso.

Metodo 1

Una scopa di quercia secca viene prima cotta a vapore in acqua bollente per 15-20 minuti, quindi deve essere messa in acqua fredda per 5 minuti, quindi viene nuovamente immersa in acqua bollente per 2-3 minuti, quindi si può cuocere a vapore.

Metodo 2

Se non sai come cuocere a vapore correttamente una scopa di quercia, puoi utilizzare il metodo di “emergenza”. Immergete una scopa in una ciotola di acqua calda e poi appoggiatela sulle pietre calde del fornello. Il vapore che sale vaporizzerà istantaneamente la scopa e dopo 5-7 minuti potrai goderti una procedura piacevole, tuttavia, prima di avviarla, ripeti le manipolazioni di cui sopra 2-3 volte.

Metodo 3

Questo metodo può essere definito classico, perché in questo modo anche i nostri nonni, bisnonni e bisnonni di bisnonni cuocevano a vapore le scope. A quel tempo, non pensavano a come cuocere a vapore una scopa di quercia: la prendevano e la cuocevano a vapore, e il metodo per farlo era il più semplice e veloce.

Mettere una ginestra di quercia in una ciotola di acqua bollente per 12-15 minuti, quindi metterla “sul bouquet” (il gambo finisce in basso) in acqua calda per 15-20 minuti. Mentre la scopa sta fumando, avrai tempo per fare 2-3 visite al bagno turco, il che significa che il tuo corpo sarà pronto ad affrontare una “potente salva” di rami di quercia.

Scopa di abete

La presenza di una ginestra di abete nella vasca dona già un effetto aromatizzante molto persistente. Puoi anche non lavarli, ma semplicemente inalare l’odore degli aghi di pino, ma se decidi di “colpirti” con ramoscelli spinosi, allora dovresti sapere come cuocere a vapore una scopa di abete.

È auspicabile che la scopa di conifere sia fresca, non secca: gli aghi saranno quindi elastici e non così pungenti, e una tale scopa si sbriciolerà molto meno. È necessario cuocere a vapore una scopa di abete in acqua calda per 15-20 minuti, non è necessario eseguire manipolazioni preliminari. Siamo entrati nel bagno turco, abbiamo gettato una scopa in una bacinella d’acqua e mentre le ossa si abitueranno al calore, le vostre scope saranno ben preparate.

Durante la procedura, gli oli essenziali contenuti negli aghi penetrano nei pori della pelle. L’effetto è come se un balsamo riscaldante fosse applicato sulla pelle: la pelle diventa morbida e acquisisce un piacevole aroma di abete. Dopo aver usato la scopa, puoi congelarla e riutilizzarla la prossima volta che vai in sauna..

Scopa di ginepro

Cuocere a vapore con una scopa di ginepro, cotto a vapore non dalla tecnologia, ma tant’è, è una vera tortura. Pertanto, affinché il processo porti piacere e non dolore, dovresti sapere come cuocere a vapore una scopa di ginepro.

Primo e, forse, la regola più importante: la scopa deve essere fresca. Certo, puoi asciugare i rami di ginepro, ma alla fine non otterrai una scopa, ma un mucchio di canne. Pertanto, l’unico modo accettabile per conservare tali scope è congelare.

Secondo: La scopa deve essere legata correttamente. Ramo a ramo. Strettamente. In modo che non sporga un solo ramoscello. Quando la ventola è densa, la sua massa sarà concentrata su un piccolo volume, il che significa che la scopa galleggerà e non frusterà senza pensare.

Terzo: ci vuole molto tempo per cuocere a vapore una scopa di ginepro. Qui il principio è: più a lungo, meglio è. Se la scopa viene cotta a vapore per 30 minuti in acqua calda, i suoi aghi si ammorbidiranno a tal punto da non lasciare segni sulla pelle e non pungere. Bene, se sei un amante del “piccante”, allora una scopa di ginepro può essere completamente cotta a vapore, tuttavia, in questo caso, l’intero corpo sarà coperto di macchie e punti rossi, come da iniezioni.

Ginestra di eucalipto

Come cuocere a vapore una scopa di eucalipto per preservare l’infuso curativo dopo? Molto semplice! Mettere la scopa in una ciotola di acqua calda per 25-30 minuti. Successivamente, puoi cuocere a vapore e il brodo risultante può essere utilizzato per aromatizzare la sauna: cospargi le pareti e la stufa con esso. L’aroma nel bagno turco sarà sorprendente e fa bene alla salute.!

Di norma, le scope di eucalipto non vengono utilizzate per la cottura a vapore: sono troppo sottili e deboli, ma i ramoscelli di eucalipto intrecciati in una betulla o una scopa di quercia ti consentono di portare nuove emozioni e impressioni nella procedura. Una tale scopa è molto più conveniente e le sue proprietà medicinali vengono migliorate più volte..

ginestra d’ortica

La stessa scopa di ortica è piuttosto morbida, quindi non è necessario cuocerla a vapore per 20-30 minuti. L’importante è privarlo di "provocazioni". Per fare questo, immergerlo in acqua calda per 2-3 minuti, quindi gettarlo rapidamente in una ciotola di acqua fredda. Ripeti la procedura 2-3 volte e puoi cuocere a vapore.

Per chi la ama più nitida, c’è un altro modo per cuocere a vapore una scopa d’ortica: mettere la scopa in acqua bollente per 3-4 secondi e iniziare subito a cuocere a vapore. Le foglie non si sono ancora ammorbidite e la crostata rimarrà al loro interno. Bene, in modo che il corpo "non si è ribellato", prima di fare il vapore, vai nel bagno turco per 5-7 minuti, o ancora meglio, fai il vapore con una scopa di betulla o di quercia per cominciare.

Ora sai come cuocere a vapore una scopa per il bagno, come farlo correttamente e quali metodi esistono per ciascun tipo separatamente. Buon riposo!