Bagni, saune e piscine

Bagni di finitura e guaina con assicella

È difficile immaginare un riposo a tutti gli effetti nella propria casa di campagna senza visitare uno stabilimento balneare. Pertanto, ogni proprietario di una casa del genere cerca di costruirla sul proprio sito. Ma affinché il soggiorno nella vasca da bagno porti quanta più gioia e beneficio possibile, è necessario completare correttamente la sua decorazione interna. Il materiale più adatto a questi scopi è il rivestimento realizzato con vari tipi di legno. La decorazione interna dello stabilimento balneare con assicella consente di creare un’atmosfera favorevole di comfort e calore naturale per un riposo sano e completo del corpo e della mente. Il lavoro di finitura può essere eseguito in modo indipendente, non c’è nulla di complicato, l’importante è sapere cosa e come fare, oltre a capire un po’ le proprietà del legno.

Che tipo di assicella per rivestire il bagno

Decorare un bagno con assicelle con le tue mani inizia con la scelta del legno. E prima di rivestire le pareti e il soffitto con assi nella vasca da bagno, devi decidere il suo aspetto. Dopotutto, non solo l’aspetto delle pareti, ma anche gli effetti curativi quando si visita lo stabilimento balneare, dipende dal tipo di albero che sarà il rivestimento. Inoltre, è importante la classe del rivestimento, il suo profilo.

Decorare il bagno con l’assicella: video

Oggi, per la produzione di rivestimenti vengono utilizzate specie di legno di latifoglie e conifere. A seconda della stanza, la decorazione del bagno all’interno con assicelle è realizzata in varie razze. Per le aree con temperature elevate, come un bagno turco, i legni duri sono i più adatti. Allo stesso tempo, le sale ricreative possono essere rifinite con assi di conifere.

Si utilizzano legni duri:

Rivestimento in rovere per rifinire un bagno

Quercia. Questo tipo di legno è rinomato per la sua resistenza e flessibilità. Inoltre, grazie alla presenza di sostanze specifiche nella struttura del legno, il bagno, rivestito con assicelle di rovere, sarà protetto da muffe e marciumi. Di conseguenza, l’aria nello stabilimento balneare sarà sempre pulita e fresca. Ad alte temperature, i fitoncidi vengono rilasciati in grandi quantità dal rivestimento della quercia, eliminando vari batteri patogeni e odori sgradevoli. Il colore del rivestimento in rovere varia dal chiaro opaco al marrone scuro e la superficie stessa è leggermente ruvida al tatto ed è impossibile lucidarla fino a ottenere uno stato perfettamente liscio. Quando si lavora la quercia, è necessario utilizzare uno strumento duro e affilato, altrimenti si può rovinare la tavola.

Fodera in tiglio

Tiglio è uno dei tipi di legno più adatti per la decorazione interna del bagno. Ha un odore gradevole, proprietà curative, bassa densità del legno e una struttura omogenea. Nella vasca, rifinita con assicella di tiglio, si possono tranquillamente toccare le pareti anche a temperature molto elevate senza il rischio di scottarsi. La fodera in tiglio, anche in condizioni di funzionamento a temperature estreme e alta umidità, mantiene il suo colore naturale. La lavorazione del rivestimento in tiglio non è particolarmente difficile, poiché il legno è morbido e flessibile.

Fodera Aspen

Aspen. Grazie alle sue prestazioni e alle sue qualità naturali, la tremula è una scelta eccellente come rivestimento per il bagno. Ha un colore gradevole ed è facile e semplice da lavorare. Ha una bassa conduttività termica, che alle alte temperature ti proteggerà dalle ustioni quando tocchi la superficie. Aspen ha un’eccellente resistenza all’umidità, praticamente non si secca e non si spezza. Forse l’unico inconveniente significativo è che il legno si scurisce molto rapidamente, perdendo il suo colore naturale..

Fodera in ontano

Ontano. Proprio come la quercia, questo legno è saturo di tannini, che fornisce aria pulita nel bagno e protezione da funghi e muffe. Quando riscaldato, l’ontano rilascia sostanze che hanno un effetto emostatico e antinfiammatorio. A differenza della quercia, il legno di ontano è facile da lavorare.

Fodera in frassino

Cenere. Questo legno è leggermente inferiore in densità e resistenza alla quercia, ma lo supera nelle proprietà curative e nella bellezza del taglio. Il rivestimento in frassino è più leggero e morbido del rovere. La cenere è facile da lavorare, ha un’eccellente flessibilità, non si screpola.

Dalle conifere usano:

Fodera in cedro

Cedro – una delle specie legnose più pregiate e belle. Come rivestimento per un bagno, il cedro, come quasi tutte le conifere, è meglio utilizzato per locali come una sala ricreativa o una lavanderia. Di per sé, il cedro ha un odore gradevole, qualità antisettiche, bel colore, facile e semplice da lavorare. Gli oli essenziali e le resine dei legni di cedro favoriscono il rilassamento e il rilassamento.

Larice. Questo legno di conifere è rinomato per la sua robustezza, paragonabile a quella della quercia. La fodera in larice ha una bassa conduttività termica, ha una tonalità bella e piacevole, è resistente a condizioni di elevata umidità e anche a basse temperature emette un aroma gradevole, discreto e rilassante. Sfortunatamente, come la quercia, il larice è piuttosto difficile da lavorare e richiede determinate abilità in questa materia..

Fodera in pino

Pino – il tipo di legno più comune per il rivestimento. È bello e facile da maneggiare, ha un odore gradevole, ma, sfortunatamente, il pino può essere utilizzato in un bagno solo in stanze con una temperatura non superiore alla temperatura ambiente. Il motivo è la resina prodotta dal pino, che è molto appiccicosa e può provocare ustioni a temperature molto elevate. Ma nel bagno e nella sala relax, il pino tornerà utile..

Fodera in abete

Abete rosso. Come il pino, l’abete rosso ha un bel colore e un odore gradevole. A causa della presenza di una grande quantità di resine, è meglio utilizzare il rivestimento in abete in ambienti dove la temperatura non è molto elevata. Il legno è morbido e facile da lavorare.

Va notato che quando si decora un bagno con assicelle, è possibile combinare vari tipi di legno. In questo modo puoi ottenere un effetto curativo unico e creare un interno unico. Quando si decora un bagno con assicelle, il prezzo del problema dipende dal prezzo di un particolare tipo di legno. Quindi, la varietà più costosa è il cedro e la più economica è il pino..

Classificazione assicella

Dopo aver deciso il tipo di legno per la finitura del bagno, puoi iniziare ad acquistarlo. E qui devi stare particolarmente attento. Innanzitutto perché prendere la fodera più economica può rovinare l’intero interno. In secondo luogo, durante la sua installazione, possono sorgere difficoltà dovute alla presenza di nodi e scheggiature. Per evitare tali problemi, è importante conoscere la classificazione del rivestimento e i tipi del suo profilo..

A seconda delle classi, il rivestimento è suddiviso in “Premium” (“Extra” o “0”), “A”, “B” e “C”.

Classe di rivestimento

Classe di rivestimento “Premium” il più costoso. Non contiene un midollo, non ci sono nodi e altri difetti del legno. Colore e consistenza uniformi.

Fodera di classe

Classe di rivestimento “UN” non ha anima, ma può avere 1 nodo ogni 1,5 m, oltre a un paio di crepe e tasche di resina. Colore e consistenza uniformi.

Fodera di classe

Classe di rivestimento “V” può contenere fino a 4 nodi per 1,5 m, una coppia di asole passanti e tasche in resina. Su tale rivestimento, molto probabilmente, ci saranno una o più macchie di colore contrastante, oltre a vari danni meccanici.

Fodera di classe

Classe di rivestimento “INSIEME A” della qualità più bassa. Contiene molti nodi, scheggiature, crepe e macchie. Tale rivestimento è il più economico e il suo uso per rivestire un bagno sarà poco pratico..

Tipi di rivestimento

Il rivestimento è anche suddiviso in diversi tipi di profilo: “Euro”, “Linea sottile”, “Calma”, “Incavo maschio e smusso in lunghezza”, “Scanalatura spinosa lungo la lunghezza”. Infatti la fodera marcata “euro” differisce da quella abituale solo per dimensioni e lavorazione, e questo incide direttamente sul suo prezzo. Una differenza importante è l’ergonomia della fodera Euro. La sua lunghezza, larghezza e finitura sono state appositamente selezionate per ridurre al minimo il consumo di materiale. Ci sono altre due differenze: la presenza di una speciale scanalatura per il drenaggio dell’acqua e un collegamento punta-scanalatura maggiorato in profondità.

Opzioni di montaggio del rivestimento

Per la finitura del bagno con assicelle, le istruzioni sono sostanzialmente le stesse per tutti i suoi tipi, poiché le assi sono fissate a un telaio di legno. Per quanto riguarda i metodi di fissaggio e le opzioni per posizionare le strisce stesse, ce ne sono diversi.

Decorazione dell’assicella del bagno: foto

Foto

Ci sono tre opzioni principali per posizionare le assi: orizzontale, verticale, diagonale e combinata. In orizzontale la possibilità di posizionare le tavole, le barre del telaio sono fissate al muro in file verticali e, di conseguenza, saranno perpendicolari alle tavole di rivestimento. In verticale posizionando il rivestimento, le barre del telaio sono montate orizzontalmente. Per diagonale anche la disposizione del telaio deve essere eseguita in diagonale, ma in modo che le barre siano perpendicolari alle strisce di rivestimento. Le tre principali opzioni per il layout del rivestimento possono essere combinate tra loro, rendendo così l’interno più intricato e bello.

Il rivestimento dei bagni con assicella viene eseguito correttamente solo con il suo posizionamento verticale e diagonale. Ciò è dovuto all’aumento del livello di umidità. Con questo layout, l’acqua non resterà intrappolata tra le assi, ma si scaricherà. Naturalmente, per le stanze in cui il livello di umidità è basso, questa condizione non è così importante. Pertanto, possono essere rifiniti in uno dei modi sopra indicati..

Avendo deciso come rivestire adeguatamente il bagno con l’assicella, è necessario scegliere il modo più conveniente per fissare le doghe al telaio. Ce ne sono solo quattro: con l’aiuto di una spaccalegna, inchiodatura obliqua, inchiodatura diretta e tramite fissaggio con un tassello.

Fissaggio con un detergente

Fissaggio con un detergente o le clip sono le più semplici e convenienti, soprattutto se si esegue l’assicella per la prima volta. Questo metodo di montaggio consente di eseguire l’installazione in modo rapido ed efficiente. Un altro vantaggio indiscutibile è la possibilità di smontare le tavole di rivestimento in modo accurato e senza danni. I kleimer stessi sono fissati alle barre di tornitura con chiodi o viti autofilettanti..

Martellamento obliquo dei chiodi nella pentola

Applicando conficcatura obliqua dei chiodi nella pentola, vale a dire, piantando un chiodo nella scanalatura del listello e affondandolo con un doboiner, c’è il rischio di aumentare le strisce di rivestimento difettose. Questo metodo di fissaggio è piuttosto complicato e richiede determinate abilità ed esperienza. Inoltre, per fissare il rivestimento in questo modo, avrai bisogno di almeno 6 chiodi per striscia. E con grandi volumi di lavoro, il rischio di rigetto non fa che aumentare..

Conficcare un chiodo direttamente nel chiodo della barra

Per piantare un chiodo direttamente in una spina le doghe vanno acquistate con l’apposito profilo in legno. Sfortunatamente, non tutti i tipi di rivestimento sono adatti a questo metodo. Ma se sei riuscito ad acquisire un’assicella Soft-line o un normale assicella Euro, il fissaggio viene eseguito come segue. Un chiodo viene piantato nella punta, che si adatta perfettamente alla cassa, ad angolo retto e poi incassato con un dooynik. C’è il rischio di matrimonio, ma è piccolo rispetto al monte d’angolo.

Attraverso il metodo di fissaggio

Attraverso il metodo di fissaggio utilizzato principalmente per sedili e scaffali. È buono perché la vite autofilettante è avvitata direttamente nella barra. Ciò porta alla comparsa di fori sulla superficie del rivestimento, che non sembra molto esteticamente gradevole. Per questo motivo, questo metodo non è raccomandato per rivestire pareti e soffitti..

Bagni inguainati con assicella

L’esecuzione di lavori per rifinire il bagno con assicelle non è particolarmente difficile. L’intero processo è suddiviso in più fasi e richiede pochissimo tempo. Nella prima fase vengono eseguiti i lavori preparatori. Sul secondo, è installato un telaio in legno. Nella terza fase, vengono posati i materiali isolanti e vengono montate le strisce di rivestimento. Il quarto stadio è quello finale, sul quale la superficie del rivestimento è ricoperta da uno strato protettivo.

Lavoro preparatorio

Prima di rivestire il bagno all’interno con assicelle, è necessario eseguire una serie di lavori di preparazione. Questo vale principalmente per la superficie delle pareti e del soffitto. Se hanno differenze troppo grandi, più di 2 mm per 1 m, dovranno essere livellate con intonaco o mastice. Per proteggere lo stabilimento balneare dall’aspetto di funghi e muffe, la superficie delle pareti e del soffitto viene trattata con mezzi speciali. In secondo luogo, vengono posate tutte le comunicazioni, l’impianto elettrico, l’approvvigionamento idrico, tutto ciò che può e deve essere nascosto dietro i pannelli di rivestimento. Successivamente, vengono acquistati i materiali, vale a dire il rivestimento, gli elementi di fissaggio, un blocco di legno, sospensioni metalliche, materiali isolanti per calore e vapore. Il rivestimento stesso viene portato all’interno della vasca per due giorni e tenuto lì, abituandosi al microclima della stanza.

Installazione del tornio

Usiamo un blocco di legno per la tornitura. La sua sezione è selezionata individualmente, in base allo spessore dell’isolamento. Nel nostro caso, questo è un blocco di legno 20×50 mm. Tagliamo barre con una lunghezza di 1000 mm e 500 mm, se necessario, puoi scegliere un altro rapporto di dimensioni. Questo viene fatto per fissare casualmente le barre sul muro, rendendo così l’intera struttura più affidabile. Ora segniamo i punti sui muri per l’installazione di ganci metallici. Le sospensioni saranno disposte in file, il passo tra le sospensioni sarà di 30 – 40 cm. La distanza tra ogni fila sarà di 40 – 50 cm.

Importante! Tutte le parti metalliche – sospensioni, viti, chiodi, ecc., sono meglio ricavate dal ferro zincato. Se usi quelli normali, nel tempo appariranno strisce di ruggine sul legno. Le barre del telaio, come alcuni tipi di legno per rivestimento, devono essere trattate con un agente contro muffe e funghi.

Bagni di rivestimento con assicella: istruzioni fotografiche

Fase di lavoro sulla finitura del bagno con assicella 1

Fase di lavoro sulla finitura del bagno con assicella 2

Fase di lavoro sulla finitura del bagno con assicella 3

Fase di lavoro sulla finitura del bagno con assicella 4

Successivamente, eseguiamo fori, inseriamo tasselli e fissiamo sospensioni. Attacciamo alle sospensioni le barre per la tornitura. L’opzione di tornitura dipende da come verrà riparato il rivestimento, le barre di una fila stessa sono attaccate a una breve distanza l’una dall’altra. Ciò è necessario affinché l’aria circoli tra le file. Intorno a finestre e porte, le barre del telaio sono montate verticalmente lungo il perimetro delle pendenze a una distanza di 30 mm dal bordo.

Importante! Iniziamo la prima fila della guaina con una barra lunga, la seconda con una corta. L’intero frame deve trovarsi sullo stesso piano, quindi ogni riga installata viene controllata verticalmente. In caso di differenze molto grandi, è possibile posizionare una guarnizione sotto le barre.

Posa dell’isolamento

Prima di rivestire infine il bagno con assicelle, è necessario posare l’isolamento termico e la barriera al vapore. Per fare ciò, mettiamo materiale termoisolante tra le file del telaio. Molte persone usano la lana minerale per questi scopi, ma questo materiale non tollera condizioni di elevata umidità. Puoi trovarne altri sul mercato, ad esempio il vetro espanso. Questo materiale isolante non teme l’umidità e ha eccellenti proprietà isolanti e di isolamento acustico e, soprattutto, non emette sostanze nocive quando viene riscaldato. Uno strato di barriera al vapore può essere omesso sulla parte superiore del vetro espanso. Ma se vuoi andare sul sicuro, puoi farlo. Sovrapponiamo i fogli di barriera al vapore e li incolliamo insieme con nastro adesivo.

Installazione del rivestimento

Ora puoi iniziare a rivestire le pareti e il soffitto con assicelle. Prima di tutto, tagliamo le strisce della lunghezza richiesta. Quindi, sulla barra installata per prima, tagliare con cura la punta e quindi posizionarla in posizione. Iniziamo a finire dall’angolo. La prima tavola viene tagliata in un angolo e fissata. Per facilitare l’installazione, utilizziamo i morsetti. Il kleimer stesso viene infilato nella scanalatura del listello con un piccolo sforzo e poi fissato alla cassa. Installiamo tacchetti su ogni stecca. La striscia successiva del rivestimento viene inserita con una punta nella scanalatura della precedente e la colpisce delicatamente con un martello attraverso un blocco di legno in modo da sedersi saldamente al suo posto, dopo di che viene fissata con morsetti. L’ulteriore rivestimento avviene secondo un algoritmo simile..

La fase finale della finitura del bagno con assicella è l’applicazione di uno strato protettivo alle strisce dell’assicella. Questi possono essere varie formulazioni di olio e cere. Devi prenderti cura dell’assicella con molta attenzione. Non utilizzare abrasivi e solventi. E se la scheda è gravemente danneggiata, è meglio sostituirla. Inoltre, nel tempo, il rivestimento deve essere aggiornato con un rivestimento protettivo..

Come rivestire un bagno con assicelle: istruzioni video